Come pulire la cuccia del cane

pulire la cuccia del cane

Pulire la cuccia del cane è un’operazione che va eseguita con frequenza settimanale impiegando aspirapolvere e scopa, se la cuccia del cane ha bisogno di una disinfezione, sarà necessario impiegare particolari agenti chimici; al momento della pulizia della cuccia del cane, se il materiale per il risposo dell’animale è paglia o vecchi stracci, conviene sostituirlo con della paglia o degli stracci puliti mentre se si tratta di cuscini o imbottiture in stoffa, sarete costretti a procedere al lavaggio.

Lavare la cuccia del cane sia essa di legno o di stoffa, significa rimuovere lo sporco (residui di cibo, escrementi, peli, trofei di caccia…), a tal proposito vi serviranno semplici strumenti come spugne, scope, palette, spazzole, raschiatoi o ancora meglio se avete a disposizione aspirapolvere e idropulitrice o apparecchi per la pulizia a getto di vapore. E’ ovvio che i materiali impiegati per la pulizia della cuccia non dovranno essere destinati ad altri usi.

La disinfestazione della cuccia
Se per la pulizia ordinaria vi basterà scegliere un detergente biologico, se avete intenzione di procedere con la disinfestazione della cuccia del cane così da annientare i potenziali microrganismi annidati (batteri, funghi, virus….) vi serviranno prodotti chimici molto acidi o basici come i composti quaternari d’ammonio e cloro (alcalini) o la classica candeggina (acida). La disinfestazione con prodotti chimici va ripetuta 2 o 3 volte all’anno, in quanto tali agenti possono irritare le mucose e le vie respiratorie dell’animale. Dopo il lavaggio con prodotti aggressivi sarà necessario rispettare un vuoto sanitario di almeno 2 giorni tenendo la cuccia esposta all’aria eseguendo ripetuti risciacqui.

Pulire la cuccia del cane da pulci e zecche
Ancora differenti sono i prodotti necessari se le vostre intenzioni sono quelle di disinfettare la cuccia del cane. In questo caso vi serviranno prodotti antiparassitari per bloccare lo sviluppo degli infestanti come zecche, pidocchi, acari o pulci. E’ bene precisare che tutti i prodotti antiparassitari sono altamente tossici, quindi dovrete attenervi sempre alle precauzioni d’uso riportate sulla confezione d’acquisto.

Come pulire la cuccia di stoffa
Se il cane vive in casa con il suo personalissimo arredo, la pulizia dovrà essere eseguita su base quotidiana. Le cucce in casa sono rappresentata da cuccette imbottite, materassini, cuscini modellati o brandine. Queste soluzioni vanno spazzolate e/o aspirate ogni giorno e saltuariamente bisognerà sottoporle a lavaggio in acqua: la maggior parte di cucce per uso domestico sono pensate per supportare un lavaggio in lavatrice a basse temperature.

pulire cuccia cane

Prima di lavare la cuccia del cane sarà necessario rimuovere la gran parte di sporco (peli e residui vari) a tale scopo vi consigliamo l’impiego di un levapelucchi (non per forza elettrico, in commercio si trovano rulli levapelucchi adesivi dal prezzo di pochi euro, proprio come quello mostrato in foto).

Al momento del lavaggio della cuccia in stoffa sconsigliamo l’impiego di qualsiasi ammorbidente o di detersivi troppo profumati: gli odori risultano troppo intensi e fastidiosi per gli animali, alcuni cani (e gatti) reagiscono sviluppano reazioni allergiche, quindi fate attenzione!

Pubblicato da Anna De Simone il 27 ottobre 2014