Come pressare i fiori

Per prolungare lo splendore dei fiori che amiamo avere in casa è possibile pressarli personalmente. Nell’articolo spiegheremo come pressare i fiori seguendo alcune indicazioni molto utili.

Come pressare i fiori, premesse importanti
Prima di pressare i fiori è bene seguire alcune indicazioni:
raccogliere i fiori da pressare nelle giornate asciutte e nelle ore pomeridiane, evitando accuratamente le giornate umide e piovose: sono umidi di pioggia o di rugiada c’è il rischio che ammuffiscano
scegliere fiori con forme semplici e senza troppi petali: i fiori che meglio reagiscono all’essiccazione sono quelli non troppo voluminosi, piatti e a corolla singola.

Come pressare i fiori, la procedura senza pressa
Se non si dispone di una pressa specifica è possibile pressare un fiore infilandolo tra le pagine di un grosso libro. Se si tratta di diversi fiori, possiamo pressarli posizionandoli tra i fogli di un giornale sui quali verranno messi dei pesi, come per esempio dei mattoni. Prima di posizionarli tra i giornali mettere la carta velina sia sotto che sopra i fiori e assicurarsi che non tocchino tra loro. Nel giro di un mese i fiori saranno pronti.

Come pressare i fiori, la procedura con la pressa
Per pressare i fiori si può utilizzare una pressa per fiori, ecco la procedura:

  1. disporre su un cartone ondulato dei fogli di carta assorbente e un foglio di carta velina
  2. appoggiare e allineare con cura i fiori senza che tocchino
  3. poggiare un altro foglio di carta velina, di carta assorbente e un altro cartone ondulato
  4. posizionare il tutto nella pressa per fiori stringendo i dadi senza esagerare: una pressione eccessiva distruggerebbe i fiori
  5. sostituire ogni 2-3 giorni la carta assorbente: la carta velina non va mai cambiata per evitare che si spezzino i fiori.

Per essiccare i fiori occorrono circa 20-25 giorni ma si possono velocizzare i tempi se si posiziona la pressa al sole: circa la metà del tempo

Pubblicato da Anna De Simone il 21 aprile 2013