Come lanciare con una canna da pesca

Come lanciare con una canna da pesca

Come lanciare con una canna da pesca: consigli su come usare una canna da pesca con mulinello per pescare dalla spiaggia, dagli scogli, in barca o da un molo.

Il lancio della lenza può essere estremamente complicato per chi sperimenta le prime esperienze di pesca con la canna a mulinello.

Come usare una canna da pesca con mulinello

Di attrezzature per pescare ce ne sono molte ma per la pesca da riva (che si pratica sulla spiaggia, da una banchina o dagli scogli…) basta una canna, una lenza montata e un piccolo verme (esca). Chi ha già una canna da pesca con mulinello può usare questa!

Un mulinello dovrebbe essere dotato di filo di nylon, un monofilo da 0,30 mm di diametro è consigliato per i principianti perché più facile da gestire e soprattutto su un mulinello sarà possibile avvolgere 200 metri di filo, perfetto per qualsiasi tipo di pesca (anche da una barca!).

Non tutti lo sanno, ma per usare una canna da pesca sono necessari due tipi di monofili di nylon, il primo è legato al mulinello (la lenza madre) e l’altro costituisce la cosiddetta lenza finale.

Sulla lenza finale vanno montati gli ami e i vari piombi e galleggianti, specifici per il tipo di pesca. Per la lenza finale, dovrai scegliere un tipo di filo più sottile rispetto a quello scelto per la lenza madre.

Alla lenza finale dovrai aggiungere un amo, ce ne sono moltissimi in commercio, per iniziare andrà benissimo un amo 14 a gambo lungo che si adatta bene a una pesca “aspecifica” (quindi si tratta di un amo polivalente). Chi è alle prime armi dovrebbe acquistare anche uno slamatore, cioè un attrezzo che ti aiuterà a staccare il pesce dall’amo una volta tirato.

Per collegare la lenza madre alla lenza finale, l’amo alla lenza finale, avrai bisogno di girelle, 3 girelle semplici e 1 giralla con moschettone da mettere alla fine della lenza finale.

Infine, tra l’attrezzatura di base per la pesca, ti serviranno dei piombi, dei galleggianti e le esche (puoi anche associare esche artificiali con esche vive). Chiarito di cosa hai bisogno, vediamo subito come si esegue il lancio della lenza con una canna da pesca a mulinello.

Come lanciare con una canna da pesca

Sappi che la facilità del lancio non dipende solo dalle tue abilità ma anche dalla tua canna da pesca. Ne esistono un’infinità di modelli, sicuramente in negozio ti avranno consigliato una canna da pesca polivalente, meglio ancora se in fibra di carbonio e con una buona lunghezza (le canne da pesca troppo corte non si adattano alla pesca con galleggiante e quelle troppo lunghe diventano difficili da gestire).

In questa guida ti spiegherò come si fa il lancio della lenza di una canna da pesca a mulinello, tuttavia, quando sei sulla spiaggia o sulla banchina, guardati intorno e osserva bene il movimento eseguito da chi è più esperto di te. Puoi imparare molto semplicemente osservando chi ti circonda!

Per i primi tentativi, scegli una giornata poco ventosa e blocca il mulinello, così da simulare solo il movimento del lancio…. meglio se effettui i primi tentativi a mulinello chiuso altrimenti il rischio che la lenza vada ad annodarsi su se stessa è alto!

Dopo aver provato più volte il classico movimento del lancio (con mulinello bloccato), quando avrai preso confidenza con la tua canna da pesca e le sue dimensioni, potrai provare il lancio vero e proprio.

Come lanciare con la canna da pesca? Sblocca il mulinello e con cautela, ferma il filo con l’indice della mano destra. Con la mano sinistra, assicura l’apertura dell’archetto.

Porta la canna indietro tenendo il mulinello verso l’alto, nel portare indietro la canna da pesca, la mano destra dovrà arrivarti all’incirca all’altezza della fronte. Al contempo, la mano sinistra afferra il manico inferiore della canna da pesca. Tieni presente che la presa deve essere ben salda.

Il movimento del lancio non è dato solo dalla potenza delle tue braccia ma è accompagnato anche dal movimento del corpo. Con un colpo di “frusta” porta in avanti la mano destra fino a estendere completamente anche il braccio, al contempo, col la mano sinistra, accompagna il manico della canna da pesca verso la parte bassa del tuo petto.

Questo è solo il movimento del lancio ma non è tutto. Quando la punta della canna da pesca è rivolta verso il cielo e sta ruotando per puntare verso l’acqua, dovrai alzare il dito indice e lasciar partire il filo del mulinello.

Capirai che si tratta di una serie di movimenti che devono avvenire in modo ben sincronizzato. Anche se ti sembra stupido dover tentare di lanciare la lenza della canna da pesca con mulinello bloccato, ti consiglio di iniziare proprio così, eseguendo solo i movimenti.

Ecco un video che può aiutarti a capire i movimenti giusti per il lancio.

Per il tuo post-pesca, potrebbe esserti utile: come pulire il pesce.

Pubblicato da Anna De Simone il 26 giugno 2018