Come differenziare i rifiuti, regole generali

come differenziare rifiuti
Differenziare i rifiuti significa preservare l’ambiente in cui viviamo; enormi quantità di rifiuti possono influire in modo sempre più negativo sul nostro Pianeta se non interveniamo nelle dovute maniere. Impariamo pertanto ad adibire uno spazio della nostra casa alla raccolta differenziata. A tal proposito, ecco come differenziare i rifiuti in modo diligente e responsabile.


Come differenziare rifiuti, i contenitori
Per differenziare i rifiuti occorrono diversi contenitori: per i rifiuti organici, in plastica, in vetro, in alluminio e in carta e secco non riciclabile. Essi rientrano nella categoria dei rifiuti che produciamo quotidianamente. Serviranno poi contenitori per i medicinali scaduti e le batterie scariche.
Onde evitare di confonderti, potete attaccare delle etichette con un elenco generale dei materiali.

Come differenziare rifiuti, regole generali
Per quanto riguarda il vetro e la plastica non dimenticate di sciacquare i materiali e togliere con cura eventuali tappi ed etichette. Prestate attenzione agli involucri che spesso nascondono anche rivestimenti di plastica, in questo caso dovrete dividere manualmente le parti. Quando ciò non è possibile, il rifiuto potrà essere gettato nel secco non riciclabile come nel caso dei contenitori in tetrapak, spazzolini da denti, dentifrici etc.
Nel contenitore dei rifiuti organici vanno smaltiti tutti i residui vegetali, gli avanzi del cibo e i tovaglioli biodegradabili.
I medicinali e le batterie scariche devono essere accumulate in borsette di tela e poi gettate periodicamente nei cassonetti specifici che si trovano facilmente nei grandi supermercati o nelle farmacie.

Come differenziare rifiuti, gli oggetti ingombranti
Gli oggetti ingombranti dovranno essere portati personalmente al centro di raccolta. In alcune città è possibile che ci siano dei giorni particolari in cui i camion addetti si fermano in una determinata zona per facilitare il compito a chi non ha i mezzi per trasportare determinati oggetti.

Come differenziare i rifiuti, consigli utili
Oltre a differenziare correttamente i rifiuti, potete fare ancora di più: imparare a diminuire la quantità di rifiuti che producete

  • Quando fate la spesa, scegliete frutta e verdure sfuse evitando di acquistare quelle nelle confezioni di plastica
  • Riducete il consumo di acqua minerale in bottiglia, bevendo l’acqua del rubinetto. Per eliminare eventuali retrogusti spiacevoli potete utilizzare una caraffa filtrante
  • Evitate il più possibile i prodotti che non si possono riciclare: rasoi usa e getta, piatti, bicchieri e posate di plastica
  • Comprate detersivi ecologici alla spina che sono meno dannosi sia per l’ambiente che per la tua salute: non contengono ingredienti tossici e ti permettono di riutilizzare il flacone senza buttarlo ogni volta
  • Utilizzate una compostiera per trasformare i vostri rifiuti organici e gli scarti del giardino in compost, un ottimo fertilizzante.

Pubblicato da Anna De Simone il 31 maggio 2014