Come coltivare l’orto con i bambini

come coltivare con i bambini

Come coltivare l’orto con i bambini: come spiegare l’orto ai bambini, dal laboratorio creativo alle attività per ogni età.

L’importanza di riempire i pomeriggio dei nostri bambini con attività ricreative, stimolanti e formative non ha eguali e l’orto, in questo, può essere un ottimo alleato.

Anche i bambini piccoli possono essere dei validi aiutanti quando si tratta di pulire, seminare e coltivare l’orto. Non c’è un’età giusta per imparare l’importanza dell’orto e svolgere le più svariate attività; bisogna però tenere in considerazione una cosa:

 Prima dei tre anni il tempo di attenzione di un bambino, in genere, è sempre inferiore ai 10 minuti! In altre parole, se con l’orto riuscite a intrattenere i vostri bambini piccoli per 10 minuti di fila… avete fatto bingo! 

L’orto, per fortuna, offre molte attività diverse. In questo modo potete scandire il tempo in diverse attività costruttive:

  • Seminare
  • Togliere le erbacce
  • Osservare i primi risultati (germogli, frutti, fiori…)

Poi ci sono le attività dell’orto che i bambini preferiscono:

  • Scavare con palette o con le mani
  • giocare con l’acqua (innaffiare)
  • Sotterrare i semi come se fossero tesori

Come spiegare l’orto ai bambini

Un buona fattoria didattica consente, ai bambini, di rapportarsi con la natura in modo reattivo. L’uomo non è osservatore ma partecipe e costruttore: i bambini possono imparare a mungere una mucca, dar da mangiare a polli e galline e anche raccogliere dei frutti.

iegare l’orto ai bambini con l’azione. In mancanza di una fattoria didattica, si può improvvisare un laboratorio ponendo i classici semi di fagiolo a germogliare in batuffoli di ovatta imbevuti d’acqua.

Il seme rappresenta il frutto, la terra rappresenta il nutrimento e l’opera dell’uomo (e dello stesso bambino) rappresenta le cure da conferire a qualsiasi cosa. Il bambino imparerà che le cure sono indispensabili tanto al seme quanto alla pianta e, con entusiasmo, potrà assistere al piccolo miracolo della vita: la germinazione, la trasformazione di piccoli semi in grandi e forte piante!

Come coltivare l’orto con i bambini

 

Sia se si tratta dell’orto a scuola, sia se si tratta dell’orto in casa, rendete partecipe i bambini fin dall’inizio: sfogliate riviste o immagini al computer e scegliete insieme le piante da seminare. Il bambino dovrà sentirsi protagonista di questa impresa.

Il bambino ben coinvolto, mostrerà il suo entusiasmo fin da subito, come per qualsiasi gioco.

Nota bene: mostrate ai bambini foto realistiche di piante, semi e frutti e non troppo enfatizzate!

Incoraggiate sempre i bambini, anche quando imitano ciò che state facendo voi, anche se i risultati saranno approssimativi o molto pasticciati: è importante incoraggiare e valorizzare il loro operato, ciò rafforzerà la loro personalità e paradossalmente aumenterà le capacità manuali del bambino. Al contrario, un rimprovero o un semplice broncio, potrà scoraggiare il bambino, creare un’insicurezza di fondo e inibirlo alle attività manuali.

Se è vero che i bambini devono imparare l’orto, anche voi avete molto da imparare dai bambini. Voi adulti dovreste vedere i bambini come le stesse piantine dell’orto: le piante dell’orto vanno nutrite con acqua e concime, i bambini vanno nutriti con una buona dose di “valore” espressa con tanti sorrisi e frasi come “Bravo” e “Ottimo lavoro”.

Nell’orto, lasciate pure che i bambini gestiscano un loro spazio esclusivo, sul quale sperimentare e giocare. Questo non significa che dovrai abbandonare il bambino a se stesso, ma solo appoggiare il suo spirito di iniziativa e aiutarlo a realizzare ciò che vuole.

Per coltivare con i bambini, ricordatevi di vestire i piccoli con abbigliamento comodo e… che si può sciupare! Una vecchia tuta, degli stivali se volete coltivare in inverno, oppure pantaloncini e pantofole da mare in estate.

Ricordate che i bambini non condividono la stessa “tabella dei valori dei grandi” e scandiscono il tempo come preferiscono, ciò significa che se i bambini si soffermano per qualche minuto a guardare la stessa formica, dovete lasciarli fare!


Se ti è piaciuto questo articolo su come coltivare l’orto con i bambini, potete seguirmi su Facebook sul mio profilo personale.

Pubblicato da Anna De Simone il 27 marzo 2018