Come attirare i pipistrelli

come attirare i pipistrelli

Come attirare i pipistrelli: consigli per attirare pipistrelli nel giardino e nel bat box. I pipistrelli sono i nostri migliori alleati: eliminano gli insetti nocivi per l’orto e il frutteto, inoltre si nutrono di zanzare e possono proteggere il giardino e la zona destinata al laghetto artificiale.

pipistrelli, scientificamente noti come chirotterirappresentano un ordine dei mammiferi molto particolare: sono gli unici mammiferi capaci di volare e meriterebbero l’ammirazione di tutti solo per questo fattore!

pipistrelli sono estremamente adattabili: hanno colonizzato diversi tipi di habitat e in tutto il Pianeta, eccetto che l’Antartide. L’attività dei pipistrelli ha ricadute importanti sul ciclo di vita degli esseri umani, per dirne una: i pipistrelli svolgono un’azione significativa nel controllo degli insetti dannosi per l’agricoltura.

Pipistrelli e lotta biologica

Il 70% delle specie di pipistrelli si nutre di insetti e per questo può essere usato nella lotta biologica contro diversi insetti parassiti.

Nel nord America e nell’Asia sud-orientale, i pipistrelli sono ampiamente utilizzati nei frutteti e nei campi per il controllo degli insetti fitofagi. In Italia i Chirotteri (pipistrelli) sono utilizzati in alcune città d’Italia per la lotta biologica alle zanzare. Per tutte le informazioni sull’impiego dei pipistrelli nella lotta biologica alle zanzare vi rimandiamo alla lettura della pagina Pipistrelli e zanzare.

In agricoltura, i pipistrelli possono essere usati nella lotta biologica a diversi insetti dannosi. Gli oliveti, per esempio, costituiscono un’area di caccia perfetta per i pipistrelli che si possono nutrire di diversi insetti che altrimenti si nutrirebbero della polpa delle olive. In primis, i pipistrelli riescono a decimare anche la mosca dell’olivo (Bactrocera oleae), un insetto diurno molto dannoso per questa coltura.

Per quanto riguarda i frutteti, i pipistrelli possono essere utilizzati per la lotta biologica a diversi lepidotteri parassiti quali Cydia pomonella (carpocapsa del melo) e Cydia molesta (tignola del pesco.

Non solo frutteti e oliveti: il pipistrello può mitigare le infestazioni che spesso si abbattono su cavolo, barbabietola da zucchero, cipolla e pisello, quelle della plusia gamma (Autographa gamma). Il pipistrello è utile anche nella lotta biologica contro la nottua turca (Chrysodeixis chalcites), un parassita che divora i germogli e i frutti del pomodoro, della patata e di molte leguminose. I pipistrelli risultano inoltre efficaci nella lotta biologica della Spodoptera exigua (nottua piccola, un insetto che distrugge i raccolti di pomodoro, fagiolino, mais e barbabietola da zucchero), della Spadoptera littoralis (che danneggia le coltivazioni di mais e dell’orto) e della Noctua pronuba (insetto parassita di lattuga, fragola, carota, spinacio, pomodoro…).

Come attirare i pipistrelli, gli alberi

Coltivate in giardino delle piante in grado di attirare i pipistrelli: caprifoglio (anche detta lonicera, è una pianta sempreverde), oenothera (piante con coltivazione annuali, biennali o triennali), phlox (anche dette flox, sono piante erbacee annuali o perenni) e il gelsomino notturno.

I pipistrelli, inoltre, apprezzano righe e linee ben definite, come siepi o colonne di alberi. Questi percorsi lineari favoriscono la sicurezza delle rotte di volo dei pipistrelli che nel vostro giardino si sentiranno al sicuro dai rapaci. In generale, gli alberi dalla folta chioma sono in grado di far sentire i pipistrelli più protetti perché queste creature alate preferiscono cacciare nei pressi di ripari piuttosto che a cielo aperto, dove si trovano alla mercé di altri predatori alati.

Come attirare i pipistrelli, bat box

I cosiddetti bat-box sono delle cassette per pipistrelli o rifugi artificiali in grado di attirare i pipistrelli nel vostro giardino.

E’ importante tenere presente che la colonizzazione da parte dei pipistrelli non è immediata. Se i batbox (casette per pipistrelli) rappresentano dei rifugi artificiali, in un contesto agricolo vi sono delle strutture che possono offrire un buon habitat a questi mammiferi alati: vecchie cascine, stalle, edifici decadenti, alberi maturi con fessure…. se è possibile, preservate questi locali perché possono a lungo andare, attirare pipistrelli.

Dove installare i batbox?
I rifugi artificiali possono essere appesi ad alberi o a pali, sui muri esterni della casa (posti almeno a 4 metri da terra) e in luoghi bui. Non installate i bat box in luoghi provvisti di luce artificiale.

Tenete presente che anche i pipistrelli fanno la cacca (il guano di pipistrello è un ottimo fertilizzante), quindi se installate die bat box nei pressi della casa fate in modo che siano esposti in un’area nascosta o in prossimità dell’orto così da ottenere qualche vantaggio extra.

Dove comprare i batbox?
I rifugi o casette per pipistrelli si possono comprare sfruttando la compravendita online oppure in negozi specializzati in nidi, mangiatoie artificiali e altri attrezzi per animali selvatici e uccelli.

Link utili: Bat box su Amazon

Attenzione!
Nella foto in alto sono mostrati due esemplari di pipistrelli della frutta, molti simpatici ma non utili nella lotta biologica perché si nutrono principalmente di frutti o fiori tropicali. In Italia esiste il fenomeno della vendita illegale di pipistrelli della frutta. L’habitat delle volpi volanti (è così che sono chiamati i pipistrelli della frutta) non è affatto compatibile con quello nostrano: il pipistrello della frutta popola esclusivamente la zona tropicale del Vecchio Mondo (Africa subsahariana, Vicino Oriente, Penisola Arabica meridionale, Subcontinente Indiano, diverse isole dell’Oceano indiano, Indocina, Cina meridionale, Indonesia, Filippine…).

Pubblicato da Anna De Simone il 11 aprile 2016