Come allevare un’iguana

come allevare un iguana

Come allevare un’iguana: consigli per chi vuole tenere un’iguana in casaCarattere, prezzo e cose da sapere prima dell’acquisto.

Le iguane sono diventate dei veri e propri animali domestici: possono essere considerati dei rettili da compagnia anche se non sono molto socievoli. Le specie più vendute sono l’Iguana rinolopha e Iguana Iguana che sono praticamente identiche, si differenziano solo per la rinolopha presenta dei tubercoli (tre piccoli corni) sull’estremità superiore del muso. Con il termine “iguana domestica” si fa generalmente rifermento a queste due specie, in modo indistinto. Il termine “iguana domestica“, però, è molto improprio. Nessuna specie di iguana è predisposta alla vita in ambiente domestica e l’allevamento in cattività prevede un buon numero di cure e accortezze. Vediamo insieme quali.

Come allevare un’iguana

Attenzione! Prima di comprare un’iguana e indagare sul prezzo o sul carattere, è importante capire come prendersi cura di questo animale e lo spazio che dovrete dedicargli.

Le iguane che vedete nei negozi di rettili e affini, sono generalmente cuccioli, quindi hanno dimensioni molto contenute e necessitano di poco spazio. Crescendo, l’iguana, vorrà sempre più spazio e dovrete essere disposti a cambiare più volte gabbia (o meglio, teca!).

Iguana aggressiva e iguana domestica

Come premesso, il termine iguana domestica è usato impropriamente. L’iguana ha un carattere territoriale e nel 90% dei casi può essere aggressiva. In cattività, per mitigare il carattere aggressivo dell’iguana è fondamentale assicurarle… il giusto relax!

Iguana, carattere

Come premesso, parliamo di un rettile molto territoriale e anche aggressivo. Nel suo habitat naturale e anche in cattività, ha un carattere molto abitudinario, trattandosi di un animale territoriale è statico.

La mattina, con le prime luci del giorno, tenderà a posizionarsi in pieno sole (è un animale a sangue freddo, quindi per le sue funzioni vitali necessita di un buon irraggiamento e di un ambiente caldo) per poi andare a caccia di cibo.

Cosa mangia l’iguana? E’ un animale erbivoro che, per la digestione, necessita di altra tranquillità con una buona esposizione al sole e al calore. Per la digestione l’iguana deve raggiungere una temperatura corporea di 30°C.

Si può tenere un’iguana libera in casa? No.

No, e le motivazioni sono contenute nel paragrafo precedente. Nonostante il suo carattere territoriale, l’iguana necessita di calore e per questo va tenuta in una gabbia (teca) con apposito termostato e lampada.  Inoltre il suo habitat naturale è molto umido e detesta l’ambiente secco tipico domestico. In più, durante l’estate, con l’aria condizionata accesa… l’iguana potrebbe morire arrestando completamente le sue funzioni vitali a causa della temperatura.

Quanto vive un’iguana?

L’iguana può vivere fino a 15 anni.

Come curare un’iguana

La cura da dedicare all’iguana deve essere costante nel tempo ma più attenta nella prima fase.

Da 0 a 6 mesi, l’iguana va maggiormente monitorata. Inoltre ogni 6 mesi andrebbe fatta visitare da un veterinario specializzato in rettili (non tutti i veterinari, infatti, possono occuparsi della vostra iguana). Appena acquistata, si consiglia di fare un esame delle feci per capire se avete portato in casa un animale sano o con parassitosi/batteriosi. In questo modo potete tutelarvi anche con il venditore portando i risultati dei test in caso di esito patologico.

Le cure si concentrano sulle visite veterinarie, sulla somministrazione di cibo e sul garantire all’animale un ambiente idoneo: il terrario o teca.

Teca o terrario per iguana

Quella che acquistate è un cucciolo di pochi mesi. In questa fase il terrario deve avere dimensioni minime di: 120 cm di altezza, 120 cm di lunghezza 60 cm di profondità. Per non dover cambiare terrario a distanza di pochi mesi, meglio acquistare una teca o costruire un terrario definitivo con misure minime di 200 cm di altezza, 200 cm di lunghezza e 120 cm di profondità.

Se volete garantire un terrario più comodo, scegliete misure di 300 cm di lunghezza, 150 cm di larghezza / profondità e 180 – 200 cm di altezza. Solo in questo modo potete garantire all’iguana un ambiente con zone a diverse temperature. Lo so, il negoziante probabilmente vi dirà misure inferiori (un po’ per ignoranza e un po’ per poter vendere) ma meglio essere pienamente consapevoli delle reali esigenze dell’animale che intendete accudire.

L’iguana, infatti, nel giro di 18 mesi, raggiungerà dimensioni notevoli.

Il terrario teca per iguana, dovrà avere piccole prese d’aria sui lati. Lo scopo del terrario è quello di ricreare un microclima con fonte di calore (riscaldatore con termostato, molto economico) e lampade (anche l’illuminazione non è molto costosa). Sarà necessario garantire un buon livello di umidità. Calore e umidità dovrebbero essere regolabili e programmabili così da cambiare durante l’arco delle 24 ore (scendere a circa 22 °C durante la notte e salire a circa 35°C durante il giorno).

Iguana, prezzo e alimentazione

Su altre informazioni su come curare l’iguana, l’alimentazione adeguata e il prezzo d’acquisto, vi rimandiamo alla pagina: iguana, varietà.

 

Pubblicato da Anna De Simone il 20 marzo 2018