Caldaia che non fa acqua calda

Caldaia che non fa acqua calda

Caldaia che non fa acqua calda: possibili cause, interventi di manutenzione e idraulico fai da te. Cosa fare se la caldaia non produce più acqua calda.

Cosa bisogna fare se la caldaia non scalda l’acqua? Bisogna individuare la causa e agire a monte del problema! In questa pagina prenderemo in ipotesi le varie cause facendo una panoramica sulle soluzioni possibili.

Ricordate che la caldaia, anche se alimentata a gas, ha bisogno di elettricità per funzionare, quindi, se manca l’acqua calda e c’è un black out elettrico… è normale!

Quando i termosifoni funzionano ma non c’è acqua calda

Non è insolito: talvolta la caldaia non scalda l’acqua corrente ma non ha difficoltà a riscaldare i radiatori. In questo caso, generalmente, vi è un problema con il termostato.

Verificate se i termosifoni funzionano: se la caldaia riesce a riscaldare casa ma non riesce a produrre acqua calda sanitaria, dovete agire sul termostato.

Staccate il riscaldamento dal termostato e attendete che i termosifoni si raffreddino. Quando i radiatori saranno freddi, aprite l’acqua calda per verificare se la caldaia si azione regolarmente oppure se si spegne poco dopo. Se la caldaia sembra funzionare normalmente ma l’acqua resta tiepida (e non si riscalda abbastanza), verificate se i termosifoni, pur essendo staccati, sono caldi.

Se questo scenario si verifica (cioè se con il termostato staccato l’acqua si intiepidisce solo e si attivano i radiatori) allora non è il termostato bensì potrebbe trattarsi della valvola deviatrice. La valvola deviatrice va a deviare l’acqua calda nel circuito dei radiatori.

Ancora, se la caldaia non produce acqua calda ma attiva i termosifoni, potrebbe trattarsi di un problema della membrana; si tratta di una componente dal diametro di circa otto centimetri, dotata di un foro centrale. Qui l’intervento è più complesso perché bisognerà accedere alle componenti interne: smontate il coperchio della caldaia!

Noterete un serbatoio grigio con una cerniera e una vite di fissaggio. La vite deve essere svitata. Se il vostro modello è una caldaia dotata di vaso a espansione anteriore, noterete una scatola nera posta sulla destra, dove è situata la scheda. Sulla sinistra, invece, c’è la membrana posta all’interno di un gruppo in ottone dotato di pressostato.

Aprite l’acqua calda e verificate se dal gruppo di ottone fuoriesce un piccolo pistone che chiude il microinterruttore. Se il pistone non fuoriesce, vuol dire che la causa del guasto è la membrana. Potete rimediare a tale problema semplicemente alzando, con un dito, la linguetta del microinterruttore.

Un’altra causa potrebbe essere data dall’inattività del bruciatore. In questo caso la colpa potrebbe essere del fusibile interrotto, che dovrebbe essere sostituito.

Caldaia che non fa acqua calda, cause

Vi sono ancora altre possibili cause se la vostra caldaia non scalda acqua.

Se il bruciatore non si attiva, la causa potrebbe essere legata a un’interruzione del fusibile che dovrebbe essere sostituito.

Altra causa potrebbe essere legata a una pressione dell’acqua troppo bassa. o dei condotti di aspirazione dell’aria o di scarico dei fumi che sono troppo lunghi. Provate ad aumentare la pressione dell’acqua e verificate che la il misuratore della pressione incorporato nella caldaia presenti la lancetta tra 1 e 2 atmosfere.

Caldaia che non scalda l’acqua calda, soluzioni

Come visto, le cause in caso di caldaia che non produce acqua calda sono molteplici così come differenti sono le soluzioni descritte. Prima di attuare qualsiasi soluzioni (dalla sostituzione del termostato all’intervento sulla membrana), assicuratevi di avere le competenze tecniche per non peggiorare la situazione.

Per risparmiare sull’intervento di un idraulico, provate a contattare diversi professionisti e a strappare il prezzo migliore. Se la caldaia che non fa acqua calda perde dalla valvola o da altri punti del circuito, leggete la guida dedicata alla caldaia che perde acqua.

Manutenzione caldaia fai da te

Semplici interventi di manutenzione caldaia possono salvarvi il portafogli. Nel nostro articolo dedicato alla Manutenzione caldaia fai da te abbiamo visto come eseguire fondamentali controlli e accorgimenti:

  • Manutenzione alle pompe di ricircolo
  • Controllo alla pompa
  • Prevenire e contrastare la formazione di calcare
  • Controllo dell’albero rotante
  • Controllo della temperatura e dell’efficienza
  • Controllo delle valvole e di eventuali strati ossidativi
  • Come sfiatare i termosifoni

Pubblicato da Anna De Simone