Blastomussa wellsi e blastomussa merletti: scheda

Blastomussa merleti

Blastomussa wellsi e blastomussa merletti: scheda, prezzo e informazioni per il mantenimento in acquario di queste due specie di blastomussa.

coralli del genere Blastomussa prendono il nome comune di coralli ananas per la conformazione che ricorda vagamente la buccia del frutto esotico. Sfoggiano grandi polipi, a volte con struttura tubolare.

Blastomussa: prezzo

Il prezzo di questi esemplari è strettamente collegato alla grandezza dei polipi, al numero dei polipi e soprattutto alla colorazione. Gli esemplari più comuni hanno tonalità nel marrone, tuttavia in commercio si trovano coralli ananas con tinte a contrasto molto particolari. Girando in giro tra i negozi, potrai vedere un esemplare di blastomussa rossa con l’interno verde, ma anche arancio e giallo…

Il prezzo, inoltre, varia anche in base al periodo. In prossimità di alcuni divieti o nuove normative sulle importazioni dei coralli, la blastomussa vede un impennata dei prezzi. La blastomussa wellsi tendenzialmente è più costosa della specie merletti ma tutto dipende dalla grandezza e dalla colorazione del corallo. Altro fattore determinante nel prezzo è il rivenditore.

Nel mio acquario ho due blastomusse merletti molto vistose, la prima dal colore viola e verde e la seconda viola e blu (più rara), entrambe hanno polipi tubolari molto grossi. Non mi manca un esemplare blu e verde della blastomussa wellsi. Alcuni rivenditori propongono un prezzo in base al numero dei polipi, c’è anche chi propone una blastomussa indicando un prezzo di 30 – 50 euro per polipo…. Purtroppo il commercio dei coralli è assurdo e ogni rivenditore fa un po’ come preferisce. Due esemplari molto simili si possono acquistare con differenze di prezzo considerevoli!

Blastomussa meletti: scheda

Origine: Oceano Pacifico Occidentale, in particolare Mar Rosso, Africa orientale e Giappone Settentrionale.

Habitat: pendii più profondi della barriera corallina, in genere popola acque torbide.

Descrizione: quando i polipi si estendono, il corallo appare come un ammasso unico dove ogni polipo assume una forma vagamente circolare. Le colorazioni possono cambiare.

Posizione in acquario: questo corallo, come tutti gli lps, vuole un movimento dell’acqua moderato. Meglio posizionarlo in luoghi dalla luminosità meno intensa. Il corallo si apre e vive bene anche in piena luce ma con movimenti d’acqua elevati e molta luce, il corallo cresce più lentamente.

Nota bene: è un lps particolarmente sensibile al contatto con altri coralli. Tienilo ben separato anche dai coralli molli, soprattutto del genere Sarcophyton

Alimentazione: è un corallo fotosintetico, tuttavia ti consiglio una somministrazione settimanale di zooplancton o altri alimenti per coralli come segnalato a fine pagina.

Talea: gli esperti possono azzardare una moltiplicazione per frammentazione. Il genere blastomussa risponde bene alla moltiplicazione per talea.

La specie blastomussa merleti è mostrata nella foto in alto.

Blastomussa wellsi: scheda

Origine: Oceano Pacifico Occidentale, in particolare Mar Rosso, Cina Meridionale, Giappone Meridionale e Australia Meridionale.

Habitat naturale: ha una vasta distribuzione e popola ambienti molto disparati. Come blastomussa merletti, anche la specie wellsi si trova generalmente in acque torbide e tra i pendii della barriera corallina.

Descrizione: il diametro dei polipi è nettamente superiore a quello della specie blastomussa merletti, per questo in commercio hanno un prezzo superiore. Se tenuto in buone condizioni, la colonia si moltiplica in autonomia per gemmazione asessuale dei polipi marginali.

Posizione in acquario: anche in questo caso il corallo va posizionato in una zona a bassa intensità luminosa e con movimenti dell’acqua moderati. Un movimento dell’acqua elevato inibisce la crescita. Una buona posizione sono le zone laterali delle rocce o dello stesso acquario.

Tieni presente che il genere blastomussa (quindi sia la specie blastomussa merletti, sia la specie blastomussa wellsi) è particolarmente indifeso e quindi anche in questo caso è importante mantenere una distanza netta con gli altri coralli. I coralli del genere Sarcophyton possono danneggiare la blastomussa.

Blastomussa wellsi scheda

Regalando alla blastomussa abbastanza spazio, questo corallo si accrescerà facilmente.

L’esemplare più comune è generalmente rosso con un’area verde centrale. Dei coralli blastomussa più costosi hanno polipi dai colori diversi provenienti dalla stessa struttura.

Nella foto, una blastomussa wellsi.

Blastomussa in acquario

Se l’esemplare ha polipi molto estesi e aperti, meglio non toglierlo mai dall’acqua e non spostarlo. Il movimento può danneggiare il corallo. Meglio maneggiare la blastomussa quando il corallo è “chiuso”.

Per garantirne una buona crescita, oltre alla somministrazione settimanale di alimenti per coralli, assicurati di avere buone concentrazioni di calcio, magnesio, stronzio e tracce di iodio.

Quali alimenti per coralli usare? Basta del plancton, tuttavia, per non appesantire la vasca ed evitare un aumento di nitrati, ti consiglio di usare una “formulazione pulita”, cioè non troppo ricca come il classico zooplancton. Tra i vari prodotti presenti sul mercato, mi sento di consigliarti il nutrimento per coralli A+B Reef Energy della Red Sea (al contrario degli altri alimenti per coralli non puzza e appesantisce meno l’acqua).

Dove trovarlo? Nei negozi specializzati, oppure sfruttando la compravendita online dove 2 flaconi (appunto, uno denominato A e uno denominato B) si comprano al prezzo di 19,70 euro con spese di spedizione gratuite. Per il dosaggio, attieniti a ciò che leggi in etichetta ma senza dimenticare quanto è popolata la tua vasca… Se hai dubbi, meglio un ml in meno che uno in più! Quindi cerca di non eccedere…! Per tutte le info sul prodotto ti rimando alla pagina ufficiale Amazon: “Red Sea Reef Energy A + B“.

Nota bene: dopo la somministrazione, disattiva lo schiumatoio per 15 minuti.

Tassonomia

  • Regno: Animalia
  • Phylum: Cnidaria
  • Classe: Anthozoa
  • Sottoclasse: Esacorallia
  • Ordine: Scleractinia
  • Famiglia: Mussidae
  • Genere: Blastomussa
  • Specie descritte: Blastomussa Merleti e Blastomussa wellsi

Pubblicato da Anna De Simone il 12 luglio 2018