BioEnergy Italy a Cremona

Bioenergy Italy Cremona

BioEnergy Italy è la mostra-convegno che si terrà a Cremona dal 20 al 22 aprile 2016 dove gli operatori del settore presenteranno le nuove opportunità che la Bioeconomia offre all’agricoltura e all’industria alimentare.

Nelle stesse giornate e sempre nei padiglioni di CremonaFiere si terranno altri due importanti appuntamenti: la Green Chemistry Conference and Exhibition e la Food Waste Management Conference. Vediamo in dettaglio di cosa si tratta …



Bioenergy Italy

BioEnergy Italy, giunta alla 6^ edizione, e organizzata in collaborazione con Dlg International, è il Salone in cui è possibile incontrare i proprietari di impianti di biogas già in opera, gli operatori del settore delle energie rinnovabili, gli agricoltori, gli allevatori e i rappresentati dell’industria alimentare che già operano o intendono entrare nel settore.

La zona del cremonese è in assoluto quella che detiene il primato italiano per impianti di biogas (oltre 150) ma anche considerando la situazione generale nelle altre regioni, possiamo dire che il Biogas in Italia è un settore in salute, con numeri decisamente interessanti:

  • 1.300 impianti funzionanti per una potenza installata di 1.000 Mwe;
  • 7.400 Gwh di produzione di energia elettrica;
  • investimenti per 4,5 miliardi di euro negli ultimi 5 anni;
  • 12mila nuovi posti di lavoro altamente specializzati dal 2010 a oggi.

Questi numeri assegnano all’Italia il 2° posto in Europa per numero di impianti, ben 994, per una potenza complessiva di 750 MW di energia (fonte: GSE).

Green Chemistry Conference

La Green Chemistry Conference and Exhibition, giunta alla seconda edizione, è un salone realizzato in collaborazione con Legambiente e Chimica Verde Bionet, dove sono presentate le innovazioni, le novità tecnologiche e i nuovi prodotti della chimica verde.

Le connessioni e le interazioni tra chimica verde, agricoltura e industria alimentare sono molteplici e il salone di Cremona permette agli operatori di confrontarsi e stringere importanti accordi sinergici sfruttando le specializzazioni e le competenze di ogni singola realtà.

La filiera della chimica verde coinvolge settori molto diversi tra loro, ma comunque legati da produzioni fondate sul concetto “bio”: biolubrificanti, bioplastiche, coloranti naturali, biocosmesi e detergenza, fibre naturali e molecole bioattive.

Food Waste Management Conference

La Food Waste Management Conference, anch’essa giunta alla seconda edizione e realizzata sempre in collaborazione con Legambiente e Chimica Verde Bionet a cui si aggiunge il fondamentale supporto di AITA (Associazione Italiana Tecnologi Alimentari) è invece dedicata alla minimizzazione degli sprechi e alla gestione dei sottoprodotti dell’agricoltura e dell’industria agroalimentare.

In questo Salone vengono presentate le migliori storie di successo e le ultime innovazioni nell’ambito del recupero, del trattamento e del riutilizzo dei residui di lavorazione.

Bioeconomia: la via maestra verso uno sviluppo Sostenibile

La Bioeconomia è il concetto comune delle tre iniziative in quanto costituisce la via maestra per garantire alle future generazioni sviluppo sostenibile, sicurezza alimentare e minore dipendenza dalle fonti fossili di energia.

L’Italia, in relazione al valore prodotto da attività che fanno riferimento alla bioeconomia, è al terzo posto in Europa ma i margini di sviluppo sono notevoli, soprattutto se si considerano le tante eccellenze nel settore agroalimentare del nostro paese.

La Bioeconomia riguarda la trasformazione di risorse biologiche rinnovabili e di rifiuti biodegradabili in prodotti a valore aggiunto quali alimenti, mangimi, bioenergie, intermedi chimici e bioprodotti. E’ un complesso di attività che ha il suo fulcro nell’agricoltura e che in Europa genera un fatturato di circa 2.000 miliardi di euro e dà lavoro a 22 milioni di persone (fonte commissione Europea 2012).

Bioeconomia a bioenergy

Il processo circolare di riciclo, punto cardine della Bioeconomia

Gli eventi di BioEnergy

Tra i punti di maggior valore di BioEnergy Italy, Green Chemistry Conference and Exhibition e Food Waste Management Conference è importante considerare il ricco programma di convegni, seminari, premi (Premio Chimica Verde Bionet – Premio Best Practices – Premio Tesi di Laurea e Dottorato) e workshop che coinvolgono in modo trasversale tutti gli operatori delle diverse filiere interessate.

Il programma degli eventi non è ancora definitivo ma potete scaricare quello aggiornato ad oggi a questo indirizzo.

Seguendo questo link potrete richiedere un biglietto omaggio per l’ingresso alla manifestazione.

Per maggiori informazioni e per le ultime notizie sulle iniziative vi consiglio di visitare il sito ufficiale della manifestazione.

Pubblicato da Matteo Di Felice il 16 marzo 2016