Bilancia impedenziometrica: come funziona e quali sono le migliori

 bilancia impedenziometrica

La bilancia impedenziometrica viene spesso utilizzata dagli atleti ma non è a loro riservata, è una bilancia per le persone, per quelle che ci tengono molto a controllare il proprio peso ma anche la loro forma generale, nel migliore dei modi. Si tratta di una bilancia elettronica pesapersone un po’ speciale: funziona sulla base dei principi dell’impedenziometria, ovvero funziona sfruttando il fatto che il nostro corpo è in grado di opporre resistenza al passaggio di corrente elettrica. Non lo fa sempre nello stesso modo e la bilancia impedenziometrica non fa altri che stimare i fluidi corporei e valutare quanto fanno resistenza. Detto così sembra che ci sia bisogno di un marchingegno terribile ma in verità la bilancia impedenziometrica fa tutto in modo veloce e non invasivo, non è uno strumento per dottori ma si può tenere in casa e utilizzare ogni quanto serve sapere cosa ci scorre dentro.



Bilancia impedenziometrica professionale

Una bilancia impedenziometrica è certo un investimento e la si può comprare per sé stessi e per la propria famiglia in varie occasioni e non per forza nel caso ci sia un atleta tra voi. Chi è molto attento, ossessionato, dal peso, con questa bilancia può capire meglio che non è tanto il numero di Kg ad essere importante. C’è anche chi si procura una bilancia impedenziometrica per motivi di salute che lo portano a dover stare molto accorto sia con il peso sia in generale sulla forma fisica che non si misura solo in grammi.

L’altra categoria di persone che può avere la necessità di avere a casa una bilancia impedenziometrica, è quella degli atleti, non per forza olimpici ma anche solo atleti che fanno sport in modo continuo, a livello amatoriale, e che ci tengono ad avere un fisico performante. In tal caso non devono tenere presente i Kg ma la massa grassa e la massa di muscoli e tutti gli altri parametri che una bilancia non impedenziometrica non fornisce.

Bilancia impedenziometrica: le migliori

Non è detto che una bilancia impedenziometrica più costa e più sia per forza uno strumento migliore delle altre, e nemmeno più preciso, non facciamoci ingannare dal prezzo e soprattutto scegliamo a seconda delle esigenze che abbiamo, senza risparmiare troppo ma anche senza prendere la più costosa solo perché il prezzo alto ci fa sentire più sicuri.

 bilancia impedenziometrica le migliori

Vediamo qualche modello dei migliori sul mercato da acquistare on line, su Amazon, dopo aver consultato le schede dei vari prodotti, cosa che potete fare cliccando direttamente sui link che fornisco.  A livello di prezzo, esso può variare da 40 euro fino a 200 euro o anche più, vediamo cosa può essere per noi interessante.
A 80 euro la Beurer ci propone una bilancia diagnostica con Bluetooth di colore nero, molto comoda e facile da leggere, elegante anche nel design.  La OMRON ci propone ad un prezzo simile, a 85 euro, una bilancia impedenziometrica digitale che calcola la massa grassa, il grasso viscerale, i muscoli scheletrici e il metabolismo a riposo. La bilancia di marca Tanita costa molto di più, 200 euro, ma fornisce una serie infinita di parametri che in molti casi possono essere davvero importanti per noi, per restare in forma.

 bilancia impedenziometrica le migliori

Bilancia impedenziometrica: come funziona

Il bello di una bilancia impedenziometrica è che ci fornisce molto di più del numerino dei KG, infatti ogni volta che ci saliamo sopra ci comunica almeno di norma la percentuale di massa grassa e quella di massa magra. Come mai Perché misura la resistenza che il corpo oppone e i tessuti magri, al contrario degli altri, sono ricchi di acqua, conducono la corrente con facilità e non oppongono resistenza come invece fanno quelli grassi.

Con dei calcoli interni e dei valori di riferimento, la nostra bilancia impedenziometrica può valutare la percentuale di fluidi extracellulari ed intracellulari. Tutto questo non rende la bilancia un macchinone pesante e ingombrante, o scomodo e anti estetico.

Dall’esterno non sarebbe molto diversa da una delle tante bilance digitali se non fosse per gli elettrodi che compaiono sul piano di rilevazione, dove si appoggiano i piedi, per intenderci, e dove si devono appoggiare i piedi nudi perché il meccanismo funzioni. Di solito sono 4, possono essere anche di più, attraverso di essi si misurano i parametri quando avviene la trasmissione di una corrente a bassissima potenza ed ad alta frequenza (attorno a 800 mA). La corrente infatti di attraversa anche se non ce ne accorgiamo per quanto è bassa.

Bilancia impedenziometrica: quale scegliere

Per scegliere il modello migliore tra i numerosissimi in circolazione, non basiamoci solo sul prezzo ma anche su alcuni fattori che possono renderla utile o meno, scomoda oppure ottimale per le nostre esigenze.  Ci sono modelli più basici dotati solo di quattro sensori sulla pedana, altri hanno anche un manubrio con elettrodi, ci sono quelle che hanno anche la connessione via wi-fi che ci consentono di monitorare i progressi via smartphone e anche di collegarli ad altre app. Questo agli sportivi è spesso un aspetto che interessa molto.

Da tenere presente quando si compra una bilancia impedenziometrica, la sua portata, la superficie di appoggio, meglio se in vetro temprato e non scivolosa, il numero e il tipo di sensori e la facilità d’uso e di lettura. Se siamo in tanti ad usarla è interessante anche verificare la memoria per registrare separatamente i dati biologici di vari utenti.

Bilancia impedenziometrica valori

Non diamo per scontato che le bilance così, anche se molto costose, registrino sempre dei valori corretti ed affidabili al 100%. I valori però che ci forniscono sono tanti e interessanti come la massa grassa, (FFM), la percentuale di acqua totale (TBW), la percentuale di acqua extracellulare (ECW) e quella di acqua intracellulare (ICW).

Ci sono modelli più avanzati che misurano i valori per i singoli arti e non solo, ma si tratta di modelli per gli sportivi professionisti che costano sopra le 150 euro. Anche se non siamo degli atleti olimpici possiamo comprare la nostra bilancia impedenziometrica per stare in forma, ricordiamoci di toglierci i vestiti quando ci pesiamo, di evitare di pesarci quando abbiamo appena mangiato o bevuto molto, cercando invece di replicare le condizioni della volta precedente e sempre nello stesso momento della giornata

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebook, Instagram

Pubblicato da Marta Abbà il 14 agosto 2018