Astenosfera: significato e temperatura

Astenosfera

Astenosfera, uno dei tanti strati interni della Terra sopra cui non possiamo certo camminare ma non per questo non ce ne deve importare. In profondità, avvengono dei fenomeni che hanno delle forti conseguenze anche per noi e per tutte le creature che stanno sulla superficie del pianeta.



Astenosfera: significato

L’astenosfera è una fascia del mantello terrestre piuttosto superficiale perché si trova appena sotto la litosfera ma sopra la mesosfera. E’ compresa tra i 250 e 300 km di profondità ed è uno di quegli strati in cui le rocce sono parzialmente fuse e non del tutto solide come accade in altri. Questo comporta alcune conseguenze importanti.

Astenosfera: moti convettivi

I moti convettivi, come possiamo intuire, sono strettamente legati al fatto che le rocce nell’astenosfera non sono solide. E’ stato proprio notando come varia la velocità di propagazione delle onde sismiche in questo strato, che si è cominciato a fare caso a questa fascia di mantello con caratteristiche particolari tanto da meritarsi di essere distinta e definita con un suo nome.

Nell’astenosfera la velocità delle onde sismiche di taglio diminuisce notevolmente, essendo proporzionale alla rigidità del mezzo, ecco quindi che questa fascia viene chiamata zona a bassa velocità o LVZ (“low-velocity zone”).

Il materiale che vi troviamo è una sorta di fluido ad altissima viscosità in cui si osservano movimenti isostatici legati al fatto che ci sono delle variazioni di peso della crosta terrestre. Nell’astenosfera hanno luogo dei moti convettivi, moti ordinati in celle convettive la cui energia viene trasferita alla litosfera producendo l’evoluzione delle placche che la costituiscono.

Astenosfera

Astenosfera plastica

Si parla di astenosfera plastica non perché essa contenga della plastica, non finora, per lo meno, ma per via delle sue caratteristiche fisiche. Abbiamo detto infatti che è una zona di basse velocità in cui le onde sismiche subiscono forti rallentamenti. Questo perché la materia è quasi “plastica” diversamente da quanto si riscontra ad esempio nella litosfera.

Astenosfera: temperatura

Situata tra i 70 e i 250 km circa di profondità, l’astenosfera è costituita da rocce che sono prossime al punto di fusione, motivo per cui mostrano un comportamento che abbiamo definito plastico. La temperatura è quindi maggiore di 1.000 °C.

Astenosfera della Terra

Quando si parla di astenosfera si intende quella che troviamo indagando cosa c’è “dentro” il pianeta Terra. Al momento siamo certi che questa fascia esista sotto la crosta oceanica, perché probabilmente sotto la crosta continentale è necessario scavare più in profondità per trovarla.

Fatto sta che essa esiste, già dal 1926 se ne parla e la si studia anche se la conferma è arrivata in concomitanza con il Grande Terremoto Cileno del 22 maggio 1960. Tuttora l’astenosfera gioca un ruolo essenziale nella Tettonica globale della litosfera.

Astenosfera

Astenosfera: etimologia

I curiosi possono forse domandarsi perché questo nome. Viene dal greco asthenēs , che significa ‘debole’, affiancato a “sfera”.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Instagram

Ti potrebbe interessare anche: Litosfera: significato

Pubblicato da Marta Abbà il 17 marzo 2018