Assafetida, proprietà e usi

assafetida proprietà usi

Assafetida, proprietà e usi. Dove si compra e come si usa in cucina (ricetta) o nella medicina Ayurveda e in omeopatia. Rimedi naturali, benefici e consigli all’uso.


Assafetida, pianta

L’assafetida è una specie erbacea della famiglia delle Apiceae anche conosciuta con i nomi finocchio fetido, concime del diavolo e sterco del diavolo. Nonostante i nomi non incoraggianti, l’assafetida è molto coltivate a scopi culinari.

La pianta è originaria delle zone desertiche dell’Iran e delle montagne dell’Afghanistan. E’ coltivata principalmente in India a scopi alimentari anche se tra i suoi impieghi non mancano applicazioni mediche e altri usi piuttosto peculiari.

Assafetida, sapore

Come suggerisce il nome, l’assafetida non ha un buon profumino ma porta nei piatti un sapore unico e morbido, che ricorda vagamente quello del porro o dell’aglio. Il suo odore pungente, durante la cottura, si attenua e diviene piacevole.

Assafetida, tra Ayurveda e omeopatia

Assafetida in omeopatia e nella medicina Ayurveda. Le proprietà dell’assafetida, rimedi naturali e altre informazioni.

E’ usata come rimedio naturale per ridurre i gas intestinali e trova largo impiego nell’omeopatia moderna e nella medicina tradizionale indiana a thailandese.

Per la sua capacità di ridurre l’attività microbica intestinale, è usata come rimedio naturale in caso di flautolenza. Nella regione indiana di Jammu, l’assafetida è usata come medicina contro la costipazione ed è somministrata al 60% degli abitanti del luogo*.

Nel mondo occidentale, durante il 18° e 19° secolo, la tintura madre di assafetida erano usata per il trattamento topico delle lesioni addominali anche profonde. Sempre in occidente, l’assafetida è stata usata a lungo per combattere l’influenza. Nel 1918 fu sfruttata per contenere i danni della spagnola.

Nel 2009, i ricercatori hanno scoperto che le radici di assafetida producono sostanze antivirali naturali, questi composti si sono dimostrati efficaci contro l’influenza A (H1N1), meglio conosciuta come l’influenza suina.  Lo studio ha concluso che i composti sesquiterpenici estratti dalla F. assa-foetida (il nome botanico dell’assafetida) poteva rivelarsi utili nello sviluppo di nuovi farmaci anti-virali.**

L’assafetida è usata anche per contrastare problemi delle vie respiratorie, in particolare come rimedio per asma e bronchite, soprattutto nei bambini.

L’assafetida è apprezzata per le sue proprietà antimicrobiche che nei secoli passati sono state sfruttate per il trattamento della bronchite cronica e della pertosse. In passato, l’assafetida era usata nella prevenzione delle nascite, come rimedio naturale contraccettivo o per il suo potere abortivo a seguito di una gravidanza.

Secondo la Ayurveda, medicina indiana, l’assafetida risulta particolarmente indicata per curare diverse patologie negli individui Vata e Kapha Docha, in particolare può alleviare coliche e dolori addominali, più migliorare l’appetito e la digestione.

Assafetida, come si usa in cucina

Se state cercando delle ricette per usare l’assafetida in cucina, sappiate che avete solo l’imbarazzo della scelta. Con questa pianta potete speziare un lunghissimo elenco di pietanze.

L’assafetida in cucina è molto popolare, questo perché, con la cottura, il suo odore tende a dissiparsi lasciando spazio al sapore e alla consistenza quasi soffice. Per gli usi culinari vi rimando all’articolo Assafetida in cucina.

Assafetida, dove si compra

In commercio non è difficile trovare l’assafetida in polvere mescolata a altri ingredienti, è molto più difficile reperire l’assafetida pura. Se nel reparto spezie del supermercato non riuscite a trovarla, potete sfruttare la comrpavendita online.

Su Amazon, per esempio, non mancano proposte di vendita di assafetida pura o in miscela con altre spezie. A “questa pagina Amazon” potete trovare diverse proposte di assafetida pura ai prezzi più disparati in base alla quantità desiderata e al produttore.

Assafetida, proprietà magiche

In Giamaica, l’assafetida è usata nella tradizione locale per allontanare gli spiriti maligni. Nel Hoodoo tradizionale afro-americano, l’assafetida è utilizzata negli incantesimi perché è ritenuta una pianta potente, in grado di maledire i nemici o proteggere gli amici.

La composizione dell’assafetida varia da coltivazione a coltivazione, molto popolare è la sua resina. La resina è nota per la quantità di acido ferulico, umbelliferone e altri composti non ancora identificati***.

Assafetida, altri usi

L’assafetida è usata in ambito della caccia e della pesca. Nella caccia come esca per attirare i lupi mentre nella pesca, il suo odore sembrerebbe efficace per attirare il pesce gatto e i lucci. Può essere usata anche per attirare le falene da collezionisti e fotografi.

Fonti:
*Foods Used as Ethno-medicine in Jammu. Ethno-Med. Edizione 2009.
**American Chemical Society’s Journal of Natural Products
***Handbook of Indices of Food Quality and Authenticity. Rekha S. Singhal, Pushpa R. Kulkarni. Editore: Woodhead Publishing, Food industry and trade.

Se vi è piaciuto questo articolo sull’assafetida in omeopatia e le sue proprietà potete seguirmi sul mio account Facebook o vedere i miei scatti su Instagram.

Pubblicato da Anna De Simone il 3 marzo 2018