Arrivano i Guerrieri della Salute: eroi del benessere

Guerrieri della salute

Alimentazione, igiene orale, luce e risparmio energetico, aria e acqua, movimento e sonno.  Sono questi i campi di battaglia dove i “Guerrieri della Salute” scendono in campo per  sviluppare percorsi didattici assolutamente vincenti perché stimolanti e divertenti, come un gioco.

Si tratta di un progetto nato da Philips Italia e Philips Saeco perché i veri paladini di valori eco salutari sono proprio i bambini – spiega Sergio Tonfi, corporate communication manager di Philips Italia – Così se ne fanno promotori presso le famiglie e la cerchia di amici, contagiandoli con la loro energia”. Il Guerrieri arrivano anche a scuola, al fianco delle maestre impegnate ad educare le nuove generazioni.

1) Quando è nato il progetto? Con quale obiettivo? A che fascia di età si rivolge?

Nato 3 anni fa, promosso da Philips, il progetto è rivolto alle scuole primarie, prima solo a quelle di Monza e Brianza, poi anche a quelle milanesi e quest’anno a tutte quelle di tutto il Paese. Mettiamo a disposizione un sito da cui scaricare schede didattiche su alimentazione e igiene orale – aggiunti quest’anno – luce e risparmio energetico, aria e acqua, movimento e sonno. L’obiettivo, ambizioso, è di trasformare i piccoli studenti in esempi virtuosi di come si possa stare meglio e vivere più in sintonia con il nostro pianeta.

Ci sono poi tanti giochi e test, sul sito, e gli esclusivi stickers da stampare, colorare e attaccare per diffondere il più possibile la filosofia dei “Guerrieri”.

Per le scuole milanesi sono anche previsti laboratori didattici tenuti da dipendenti Philips, per tutti, poi, c’è un concorso che mette in palio 3 installazioni di SchoolVision, un sistema di illuminazione realizzato da Philips che aiuta a migliorare il “benessere visivo a scuola” e le performance di apprendimento dei bambini.

2) Quanti bambini avete coinvolto e quale risposta avete avuto finora? A cosa si sono più interessati ?

Siamo all’inizio, presto per dare dei numeri sulla partecipazione, ma già numerosissime  scuole di Milano hanno richiesto i laboratori didattici. Gli accessi al sito sono in costante aumento. Il nostro obiettivo è di coinvolgere il maggior numero di istituti scolastici, su tutto il territorio nazionale, e ripetere il successo delle passate edizioni. La prima a Monza aveva registrato la partecipazione di 1150 bambini, la seconda a Milano più di 3000.

I bambini amano i laboratori in classe: l’esperienza in prima persona li rende i veri protagonisti del progetto, li fa sentire importanti, dei veri “Guerrieri della Salute” in prima linea. Piacciono molto anche i giochi e test disponibili sul sito. Quest’anno l’evoluzione grafica dei guerrieri, li rende dei personaggi ancora più accattivanti in cui i bambini facilmente si identificano. Le insegnanti, invece, apprezzano molto le schede didattiche. 

3) Dal vostro “osservatorio” su cosa c’è carenza di informazione?

Negli ultimi anni la consapevolezza che sia necessario educare i bambini fin da piccoli a uno stile di vita salutare, nel rispetto di sé e del pianeta che li circonda, è cresciuta molto.  Quello che ritengo manchi non è tanto l’informazione, quanto un approccio a queste iniziative che promuova il ruolo attivo delle nuove generazione. I bambini vanno responsabilizzati e resi partecipi, solo coinvolgendoli in prima persona si può far capir loro l’importanza delle battaglie che intraprendono. E’ proprio questo è il modus operandi dei “Guerrieri della Salute”: i veri paladini di valori eco salutari sono proprio i bambini e se ne fanno promotori presso le famiglie e la cerchia di amici, contagiandoli con la loro energia. Con questo nostro progetto noi ci mettiamo al servizio della scuola e a sostegno dei più piccoli perché crediamo che siano proprio loro che possono aiutarci a costruire un futuro migliore.

4) Rischio obesità: affrontate questo argomento? Ne avvertite la presenza in questo progetto?

Assolutamente sì, tanto che proprio quest’anno l’esercito dei “Guerrieri della Salute” ha visto l’ingresso del Guerriero del Sorriso che promuove l’attenzione verso l’alimentazione e l’igiene orale. Non solo, anche la Guerriera del Movimento, un’atletica fanciulla che usa tutta la sua energia per essere sempre in forma e pronta a mettersi in gioco, si fa promotrice di valori legati alla sana alimentazione e all’importanza dell’esercizio fisico.

Nei suoi consigli ricorda come ormai sia molto diffuso il consumo di cibi precotti o  surgelati, di frutta e verdura contenenti additivi, conservanti e coloranti e di come queste cattive abitudini alimentari condizionino il nostro organismo, abbassandone le difese immunitarie e di come una dieta troppo ricca di grassi, di merendine e di snack e poco movimento siano alla base di disturbi come obesità e diabete.

Questa nostra attenzione al tema alimentazione ci ha permesso di ottenere il prestigioso patrocinio di Expo 2015, il cui claim è proprio Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita, e vuole includere tutto ciò che riguarda l’alimentazione.

5) Riuscite a raggiungere anche le famiglie dei bambini? Come e con che risultati?

Il progetto è stato pensato proprio per coinvolgere tutte le realtà che gravitano intorno alle nuove generazioni. Funzionale a questo nostro obiettivo è il nuovo portale che si propone come strumento formativo immediato e intuitivo: proprio questa sua immediatezza lo rende accessibile sia ai ragazzi sia ai loro genitori.

Spesso sono proprio mamma e papà i primi a volere educare i propri figli a stili di vita corretti e rispettosi dell’ambiente. Questa loro volontà li spinge a farsi promotori presso le scuole di queste iniziative. Lo abbiamo visto al nostro workshop di presentazione dove sono intervenute molte mamme e lo vediamo tutti i giorni tramite la segreteria dell’iniziativa dove riceviamo molte chiamate di mamme e papà che vogliono dettagli in più su come la scuola dei loro figli possa prendere parte al progetto.

6) Cosa si può trovare nel sito?

Il sito è da quest’anno il vero fulcro del progetto, si propone come motivatore educativo per conquistare sempre più seguaci e creare un movimento contagioso in cui ogni bambino possa diventare protagonista dei comportamenti virtuosi dei “Guerrieri della Salute”.

Sul portale è possibile costruire un percorso personalizzabile per promuovere l’attenzione alle tematiche della salute e del benessere rappresentate dai 6 “guerrieri della salute” (il guerriero del movimento, il guerriero del sonno, il guerriero dell’acqua, il guerriero dell’aria, il guerriero della luce e il guerriero del sorriso).

La grafica è dominata dai sei “Guerrieri della Salute”e dai loro colori identificativi: Luce (Giallo), Aria-Acqua (Azzurro), Sonno (Viola), Movimento (Arancio) e Sorriso (Verde). Con un click si accede alla scheda di presentazione e si scoprono i consigli, i giochi interattivi e i test per diventare “guerrieri”.

7) Svelateci le prossime mosse dei “Guerrieri della Salute”…

Il progetto segue un calendario preciso di appuntamenti ciascuno abbinato a un tema, a un Guerriero e a una data chiave su cui costruire il proprio percorso di apprendimento: abbiamo cominciato il 20 novembre 2012 con il Guerriero del Movimento in occasione della Giornata Mondiale dei diritti dell’Infanzia e dell’adolescenza e i prossimi appuntamenti in agenda sono il 15 Febbraio con l’operazione “M’Illumino di Meno” legata al Guerriero della Luce, il 15 Marzo con la Giornata Mondiale del Sonno e l’omonima Guerriera, il 22 Aprile con la Giornata della Terra dove entreranno in azione le guerriere gemelle Aria e Acqua e infine a Maggio con la Giornata Mondiale della Sostenibilità che sarà abbinata al Guerriero del Sorriso. E ci aspettano anche azione di “guerrilla” a sorpresa nelle scuole e non solo.

Pubblicato da Marta Abbà il 7 dicembre 2012