Animali lenti e molto lenti

Animali lenti

La lentezza è molto relativa ma ci sono degli animali lenti che lenti sono davvero, non è una questione di opinioni e nemmeno di relatività ristretta. Ce ne sono alcuni che sono diventati celebri proprio per questo e simboli di chi ne la prende con calma, altri nascondono questo fatto o hanno delle scuse per essere lenti che potrebbero anche giustificarli.

Diverso è poi parlare di animali lenti e di animali pigri ma a volta troviamo animali sia lenti sia pigri.



Animali lenti: quali sono

Per animali lenti si intendono quelle creature che hanno un ritmo molto tranquillo. Non è una questioni di gara di corsa ma più che altro di movimenti in generale, nella quotidianità. I classici animali lenti sono la lumaca, il bradipo e la tartaruga, quelli che tutti vi indicheranno per la loro scarsa velocità, ma scopriremo presto che ce ne sono di ancora più lenti che si sono fatti meno notare, così lenti che sembra che nemmeno si muovano, quasi.

Animali molto lenti

Vediamo meglio come si comportano le lumache, animali lenti per definizione e anche secondo l’immaginario popolare che usa la loro immagine come metafora. Sono dei molluschi terrestri muniti di guscio a spirale che molti di noi magari ospitano addirittura nel proprio giardino. Se ne vedete una provate a notare da un giorno con l’altro di quanto si sposta. Se non andate a misurare con il righello di precisione, a colpo d’occhio molto probabilmente vi sembrerò che siano rimaste ferme.

Le lumache se la prendono con calma e non si sentono affatto giudicate o in competizione con altri esseri viventi meno lenti, seguono il proprio passo testarde e serene. In genere abitano nelle zone umide mediterranee, oltre ad essere lente vanno anche in letargo per moltissimo tempo, non amano la luce nemmeno quando non sono in letargo e se ne stanno all’ombra. Quando si muovono impercettibilmente lo fanno grazie a delle piccole contrazioni muscolari, la loro velocità massima è di 0,050 km/h.

Passiamo al bradipo, altro animale lento per definizione e che effettivamente incarna bene l’idea della lentezza oltre che della pigrizia. E’ un animale che sembra sempre molto stanco e chi di solito è così lento viene ad esso paragonato e non è un paragone gradevole.

Oltre ad essere pigro, questo animale è anche miope e non ha un grande olfatto, men che meno un ottimo udito, forse anche per questo se la prende con calma essendo un po’ disorientato. La sua velocità media non è come quella della lumaca ma non è certo da sprint, si aggira attorno ai 0,20 Km/h. In inglese il bradipo si chiama sloth, che, manco a dirlo, è sinonimo di rallentatore o slow-motion.

I 10 animali più lenti del mondo

Bradipo e Lumaca sono tra i dieci animali più lenti del mondo ma vediamo quali sono gli altri 8 e se sono al loro livello. La tartaruga sì, visto che è anche e non per niente il simbolo mondiale della lentezza, ma dobbiamo specificare che stiamo parlando delle tartarughe da terra perché alcune marine non sono affatto lente, dipende dalla tipologia. La velocità media di una tartaruga marina delle più lente è di 0,040 km/h, di certo siamo di fronte al rettile più lento del mondo.

I 10 animali più lenti del mondo

Passiamo al Koala, altro animale lento, non come il bradipo però. Svolge una vita lenta e anche notturna, ama rifugiarsi a lungo sugli alberi in Australia, si arrampica lentamente ma è molto agile e poi si apposta sui rami ad osservare dall’alto. Se proprio deve spostarsi lo fa ad una velocità massima di 20 km/h. Tra gli animali lenti che incontriamo sulla faccia della Terra, mare compreso, c’è anche il Lamantino, detto mucche del mare e già questo fa capire la flemma con cui si muove questo essere. Tuttavia, nonostante la lentezza, è adorabile e un po’ comico quando sembra galleggiare molto pacifico. Si muove a massimo 5 km/h ma ama restare nascosto in acque poco profonde del mare dei Caraibi e dell’Oceano Indiano.

Sempre in acqua troviamo i cavallucci marini che, anche se paragonati ai cavalli per l forma, non sono affatto così veloci per via della loro complessa struttura corporea che non gli permette di muoversi molto. Ecco il motivo per cui non migrano ma stanno sempre nelle stesse zone per tutta la vita muovendosi a 0,09 km/h. Assieme ai cavallucci marini troviamo nelle stesse acque la stella marina che in tutta certezza può essere considerata uno dei 10 animali più lenti del mondo, poiché si sposta a solo 0,090 km/h.

Ne esistono più di 2000 tipi ma tutti sono lenti e per muoversi sfruttano soprattutto le correnti oceaniche. Similmente alle stelle marine si comportano i coralli che non sembrano animali ma lo sono e sono anche molto lenti da sembrare immobili, non è così? Sono infatti in assoluto gli animali più lenti del mondo e anche tra i più belli.

Per arrivare a 10 ce ne sono ancora alcuni da raccontare come ad esempio il lori, un primate notturno nativo delle foreste dello Sri Lanka che non supera mai i 2 km/h, e la beccaccia americana, l’uccello più lento del mondo che passa dai 5 m/h agli 8 km/h perché adora stare per terra.

Animali lenti e pigri

Ci sono dei casi di animali che magari non sono lentissimi, non rientrano in classifica, ma sono terribilmente pigri. E’ il caso del Panda che passa tutto il suo tempo a cercare il bambù di cui è ghiotto, oppure del lemure che trascorre la sua giornata in solitudine ma quando riposa si riunisce in gruppi. Pigro anche se non lento è anche il leone che fa fare quasi tutto alla leonessa, tra i felini anche la tigre tende ad essere fannullona a meno che non ci sia una preda nei paraggi.

Altri animali pigri per definizione sono i criceti, i ghiri e gli opossum, animali notturni e riservati che si isolano in spazi bui e tranquilli dove riposare serenamente.

Animali lenti e pigri

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Instagram

Pubblicato da Marta Abbà il 27 settembre 2018