Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile: cos’è e quali sono i suoi obiettivi

albero tra mani

I temi legati al futuro del pianeta e alla conservazione delle risorse, così come la riduzione dell’inquinamento e il rispetto dell’ambiente, sono sempre più alla ribalta sul piano globale. Agire è urgente: vale per i cittadini così come per le industrie, con il loro ampio raggio operativo e d’azione.



Per intraprendere il percorso più corretto è stata redatta e sottoscritta dai governi dei 193 Paesi membri delle Nazioni Unite l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile. Si tratta di un programma d’azione che punta a garantire il benessere delle persone e la loro prosperità. Le indicazioni green contenute nell’Agenda 2030 riguardano tutte le componenti della società, le imprese pubbliche e private, gli operatori di cultura e informazione: nessuno è escluso dalla missione di salvaguardia della Terra.

La road map e gli obiettivi da raggiungere

I 17 obiettivi principali che l’Agenda 2030 cristallizza e indica come traguardi imprescindibili si riferiscono a un insieme di questioni di importanza cruciale per uno sviluppo sostenibile del pianeta. Vengono prese in esame e in modo del tutto equilibrato le tre componenti essenziali per uno sviluppo sostenibile: la dimensione ecologica, sociale ed economica.

Sconfiggere fame e povertà, puntare su salute e istruzione

Si punta entro il 2030 a eliminare l’estrema povertà nel mondo, che si misura in ‘persone che vivono con una cifra inferiore a 1 dollaro e 25 cent al giorno. Inoltre, per sconfiggere la fame, l’impegno è a garantire sistemi di produzione alimentare sostenibili, applicando politiche per la conservazione degli ecosistemi. Altro punto fermo la salute: si sceglie di porre fine entro la data stabilita alle epidemie di Aids, malaria e tubercolosi. Così come a tutte quelle malattie connesse all’utilizzo dell’acqua. Si promuove il diritto a un’istruzione di qualità, puntando ad aumentare il numero di persone che abbiano le competenze necessarie per lavori dignitosi e capacità imprenditoriale.

Parità di genere, acqua pulita ed energia accessibile

Quello della parità di genere è un obiettivo importante: occorre eliminare qualsiasi pratica nociva – per esempio il matrimonio delle bambine e le mutilazioni dei genitali femminili – oltre a favorire l’effettiva partecipazione e pari opportunità di leadership delle donne a qualsiasi livello dei processi decisionali. L’accesso universale all’acqua potabile è un altro traguardo assoluto, così come è essenziale garantire servizi energetici a prezzi accessibili.

Lavoro e innovazione, lotta alle diseguaglianze e città sostenibili

Si punta a ridurre il numero dei giovani senza lavoro che non studiano né seguono corsi formativi. Inoltre si adottano misure per eliminare il lavoro forzato e le forme di sfruttamento minorile. Viene promossa un’industrializzazione inclusiva e sostenibile, si aggiornano le infrastrutture rendendole moderne, con particolare riguardo all’uso di tecnologie pulite. Importante anche l’ottica di abbattimento delle diseguaglianze: viene promossa l’inclusione sociale, economica e politica a prescindere da età, razza, origine, religione e status economico. Quanto alle città, si rafforza l’impegno per la protezione e salvaguardia del patrimonio culturale e naturale.

Consumi responsabili, cambiamenti climatici e tutela della vita

L’Agenda 2030 mette in alto il dimezzamento dello spreco pro-capite globale di rifiuti alimentari e la riduzione delle perdite di cibo nelle filiere di produzione e fornitura. Occorre ridurre nettamente la produzione di rifiuti attraverso riciclo, riutilizzo e politiche di prevenzione. Il campanello d’allarme dei cambiamenti climatici ha già suonato: si punta a integrare nelle politiche, nelle strategie e nei piani nazionali misure forti di contrasto. La vita dev’essere tutelata, sia sott’acqua che sulla Terra. Bisogna ridurre e affrontare le conseguenze dell’acidificazione degli oceani con una cooperazione scientifica ampia. Inoltre va combattuta la desertificazione e si devono ripristinare i terreni colpiti da siccità e inondazioni preservando il terreno.

Giustizia e partnership per gli obiettivi

E’ essenziale rafforzare le istituzioni nazionali per una maggiore capacità di prevenzione verso violenza, terrorismo e criminalità. Si deve promuovere lo stato di diritto a livello nazionale e internazionale, garantendo parità di accesso alla giustizia. La rete degli obiettivi deve naturalmente tenere conto di alcuni totem quali finanza e tecnologia, ma anche commercio: ogni aspetto deve convergere in partenariati per tendere agli obiettivi di sviluppo sostenibile.

Pubblicato da Matteo Di Felice il 17 Agosto 2020