E’ l’uomo l’artefice dei mali della natura

Il fotografo Nicolas Wickström ha deciso di catturare gli abusi sugli animali sotto una “nuova luce“, questa volta al centro dell’obiettivo non saranno scimmie vivisezionate o cani denutriti, il soggetto è luomo e le foto sono ad alto impatto emotivo.

GUARDA LE FOTO DI NICOLAS

Ci sono infiniti studi che provano la sensibilità degli animali. Gli animali, proprio come l’uomo, sono esseri senzienti, capaci di provare dolore, esprimere emozioni e sviluppare una certa intelligenza. Nonostante questo continuano a verificarsi episodi di abuso, veri e propri abomini.

Gli abusi su animali avvengono tutti i giorni e ovunque: nelle case della gente, tra le pareti dei laboratori, tra le mura di un ring per i combattimenti tra cani… ma avvengono anche dove la nostra immaginazione non arriva: nelle regioni che sono in apparenza incontaminate; qui l’abuso arriva sotto forma di riscaldamento globale.

GUARDA LE FOTO DI NICOLAS

Il più banale esempio è dato dalle trivellazioni nell’Artico che mettono in pericolo orsi, foche e molti altri animali. Poi cosa dire della pesca a strascico, dei tonni e delle numerose specie marine straziate dall’inquinamento che ha raggiunto cifre inquantificabili? Un’altra piaga del nostro secolo sono gli allevamenti intensivi, crudeltà per gli animali ed emissioni nocive per l’ambiente. E’ l’uomo l’artefice dei mali della natura. Vediamolo nella galleria delle foto di Nicolas Wickström.

GUARDA LE FOTO DI NICOLAS

Pubblicato da Anna De Simone il 27 giugno 2012