Abbeveratoio per galline con il Fai da Te

abbeveratoio fai da te

Un abbeveratoio galline fai da te può essere costruito in moltissimi modi, più o meno complessi. Un abbeveratoio per galline già pronto all’uso può essere acquistato per pochi euro quando si tratta di dissetare un piccolo gruppo di gallinelle (un abbeveratoio a sifone dalla capacità di 5 litri costa circa 5 euro), il prezzo sale quando si vuole comprare un abbeveratoio per l’intero pollaio: un abbeveratoio a serbatoio per polli e galline dalla capacità di 30 litri può essere acquistato per circa 20 euro.

Abbeveratoio galline fai da te, pro e contro
Prima di spiegare come costruire un abbeveratoio vediamo i pro e i contro del fai da te. I vantaggi sono immediati: si azzerano i costi di acquisto dato che un abbeveratoio galline fai da te può essere costruito con secchi, sottovasi, bottiglioni, plastiche e altri materiali facilmente recuperabili in giardino.

Di solito, chi vuole costruire un abbeveratoio per galline non pensa mai agli svantaggi: gli abbeveratoi fai da te, solitamente, sono molto difficili da pulire e da gestire. Certo, in commercio esistono altrettanti modelli che non garantiscono un elevato standard igienico ma se si sceglie bene, si risparmierà molto tempo in termini di manutenzione.

Una valida alternativa al Fai da Te è data dall’abbeveratoio per galline modello Spagna. Si tratta di un beverino automatico che presenta un aggancio a un tubo (serbatoio o fonte) così da fornire alle galline sempre acqua pulita, senza ristagni e senza la necessità di manutenzioni continue. Il prezzo di questo abbeveratoio è inferiore ai 10 euro, ma molto varia in base ai materiali impiegati, all’altezza dei margini e alla garanzia del produttore.

Attenzione!
L’abbeveratoio alla spagnola non va confuso con i beverini che integrano un aggancio per bottiglie e taniche che fungono da serbatoi… questo è quello che si può facilmente riprodurre con il fai da te.

Per costruire un abbeveratoio galline fai da te basterà un sottovaso e una bottiglie dalla capacità di almeno 2 litri, in alternativa alla bottiglia in plastica sarebbe vantaggioso impiegare un grosso barattolo in vetro. Se il sottovaso è abbastanza ampio si può usare, come serbatoio, un piccolo secchio. E’ importante che la circonferenza dell’apertura del serbatoio (bottiglia, secchiello o barattolo) sia di gran lunga inferiore all’ampiezza del sottovaso.

Pubblicato da Anna De Simone il 20 marzo 2014