Come misurare la pressione

Misurare la pressione arteriosa è di fondamentale importanza, infatti il valore rilevato può essere un primo indicatore della salute fisica dell’individuo pertanto è consigliato misurare la pressione a cadenza regolare o in casi particolari, quotidianamente. Le persone a rischio devono misurare la pressione due volte al giorno.

L’apparecchio più affidabile per misurare la pressione è lo sfigmomanometro, sul mercato esistono modelli di ogni prezzo, per la scelta basterà farsi consigliare dal farmacista. Un’alternativa alla sfigmomanometro è il misuratore elettrico, sconsigliato da molti medici perché impreciso ma di certo molto più semplice da utilizzare -basterà applicarlo al polsoo al braccio e avviarlo per visualizzare sul display i valori di massima e di minima-. Misurare la pressione con lo sfigmomanometro è più complesso ma non impossibile. Il manometro classico è accompagnato da una colonnina di mercurio graduata e dallo stetoscopio. Lo stetoscopio è costituito da un aggeggio che va posto nelle orecchie e consentirà di sentire le pulsazioni che saranno rilevate da una membrana posta sull’estremità circolare dello stetoscopio.



Come misurare la pressione?

  • Avvolgi la camera d’aria gondiabile intorno al braccio destro, all’altezza del cuore lasciando libera la piega del gomito.
  • Applica la membrana dello stetoscopio tra il manicotto e la piega del gomito e, simultaneamente, poni l’indice e il medio sul polso per percepire le pulsazioni cardiache. Attenzione a non utilizzare il pollice altrimenti si percepiranno i propri battiti. Ovviamente se stai effettuando la misurazione da solo, non potrai sentirti anche il polso.
  • Riempi d’aria il manicotto fino a quanto i toni cardiaci scompariranno -li potrai percepire con lo stetoscopio- e guarda la colonnina di mercurio
  • Porta la colonnina di mercurio a un valore superiore di almeno 30 millimetri dalla misurazione precedente
  • Fai sgonfiare lentamente il manicotto, la pressione massima corrisponde alla cifra raggiunta dalla colonnina nel momenti esatto in cui saranno ricomparsi i toni arteriosi (quando sentirai di nuovi battiti mediante lo stetoscopio)
  • Continua a sgonfiare il manicotto;
  • la pressione minima è dettata dalla cifra raggiunta nel momento in cui scompaiono i toni arteriosi.
  • Misura la pressione due volte al giorno, al medesimo orario
  • La pressione va misurata dopo aver urinato
  • Misura la pressione lontano da fonti di ansia o stress
  • Prima di misurare la pressione devi stare a riposo da almeno 5 minuti
  • Evita di parlare prima e durante la misurazione
  • Non accavallare le gambe
  • Misura la pressione stando seduto
  • Posiziona la fascia sul braccio destro
  • Il braccio deve essere tenuto in posizione orizzontale e all’altezza del cuore
  • Segna i valori su un diario per tenerne sempre traccia oppure utilizza la tabella memo riportata in basso

Link Utili | Tabella memo pdf

Photo Credit | Royalty-Free/Corbis

Pubblicato da Anna De Simone il 1 febbraio 2012