La Torre solare in Spagna

torre solare in spagna

L’energia solare a concentrazione è una risorsa ancora poco sfruttata. La tecnologia del solare termodinamico a concentrazione con collettori parabolici ha visto l’inaugurazione del primo grande impianto commerciale qui in Europa, in Spagna, in una località non molto distante da Siviglia, è qui che si erge la grande Torre solare

La Torre solare in Spagna
un esempio di tecnologia solare a concentrazione

Nel parco solare a concentrazione spagnolo, soprannominato Planta Solar 10 (PS10), si sfrutta una torre solare che è in grado di produrre 23.400 megawattori (MW · h) di energia all’anno. La torre produce elettricità sfruttando 624 grandi specchi mobili chiamati eliostatiOgni specchio ha il compito di proiettare alla torre solare un forte fascio luminoso.

Ogni eliostato presenta una superficie di 120 mq grazie alla quale concentra i raggi del sole nella parte più alta della torre solare.

 – Come funziona la torre solare in Spagna?
La torre solare in Spagna è alta 115 metri e dispone di un generatore, una turbina a vapore e un “ricevitore solare”. Il ricevitore solare fornisce l’energia per attivare la turbina a vapore, la turbina aziona a sua volta il generatore che produce elettricità.

Il ricevitore solare, posto nella parte più alta della torre, produce vapore satura a 275 °C. La capacità della Torre solare spagnola è di 11 MW e annovera un fattore di capacità pari al 24% con un’efficienza di conversione energetica di circa il 17%.

– Dove si trova la torre solare in Spagna? 
La PS10 si trova in Andalusia, a 20 km a ovest dal centro di Siviglia. Esattamente si trova a Sanlucar la Mayor, in provincia di Siviglia.

La posizione in cui si erge la torre solare gode di almeno 9 ore di sole su base quotidiana per 320 giorni all’anno. Dalla tarda primavera e per tutta l’estate, le ore di sole su base quotidiana diventano 15.

– Quanto è costata la torre solare in Spagna?
L’impianto per la produzione di energia solare a concentrazione PS10 ha visto un lungo periodo di progettazione, inoltre ci sono voluti quasi 4 anni per concludere i lavori d’installazione.

Il costo stimato è superiore ai 35 milioni di euro ma già durante l’allestimento dell’impianto a concentrazione solare erano stati firmati accordi di vendita dell’energia: ogni MW di energia prodotto dall’impianto a concentrazione spagnolo è immesso nella rete elettrica e remunerato 271 euro per un fatturato pari a 6.341.400 euro all’anno (oltre 6,3 milioni di euro).

L’impianto è gestito dalla Abengoa Solar, grande industria privata militante nel settore dell’energia soalre.

Le Torri solari oggi

La Torre solare in Spagna appena descritta è stata l’apripista di questa tecnologia. Sempre in Spagna è stato attivato un impianto a concentrazione analogo, il PS20 (Planta Solar20) ancora più grande e con ben 1.255 eliostati.

torre solare a concentrazione

 

Anche il PS20 è stato portato a termine dalla Abengoa Solar e questa volta la Torre solare è alta ben 165 metri. Il meccanismo di funzionamento è analogo e la Torre solare del PS20 riesce a produrre 48 GWxh all’anno generando riuscendo a soddisfare il fabbisogno energetico di circa 180.000 abitazioni.

Prima della costruzione del PS20, il PS10 era l’impianto a concentrazione con Torre solare più grande del mondo. Oggi, anche il PS20 è stato soppiantato grazie all’installazione della Torre solare californiana Ivanpah Solar Power Facility (mostrato nella foto in alto) divenuta operativa nel febbraio del 2014.

Pubblicato da Anna De Simone il 27 maggio 2015