Perché usare lo spazzolino elettrico

Perché usare lo spazzolino elettrico

È un aggeggio inutile che ci propinano solo per farci spendere soldi o è meglio di quello tradizionale e vale la pena di fare il grande passo? Quando lo si vede in vendita o qualcuno lo consiglia, ci si chiede perché usare lo spazzolino elettrico, titubanti su questo apparecchio che cambia le nostre abitudini e incide sulla nostra pulizia orale. Vediamo come.



Spazzolino elettrico: caratteristiche

Prima di tutto va chiarito che non è certo una novità sul mercato questo dispositivo che ha fatto la comparsa nelle nostre vite almeno mezzo secolo fa. Oggi è piuttosto diffuso e non è certo difficile trovarlo anche a prezzi convenienti.

Si tratta di uno strumento elettrico per la pulizia dentale domestica  che serve per rimuovere efficacemente sia la placca che i residui di cibo che potrebbero essere rimasti incastrati tra i denti. In questo modo, con la sua azione, ci aiuta ad evitare le carie, oltre ad eventuali infezioni della bocca. Non è certo come fare una seduta di pulizia dentale da uno specialista ma sicuramente il suo utilizzo ci può aiutare a mantenere un buon livello di igiene tra un incontro con il dentista e il successivo.

Esistono ormai numerosi modelli di spazzolino elettrico tanti sono i parametri che possono essere presi in considerazione per scegliere quello che fa per noi. Esistono varie forme, la testina può avere dimensioni diverse e anche setole di durezza diversa, ovviamente anche il prezzo cambia di modello in modello e dal punto di vista tecnico si può andare a guardare anche il meccanismo di funzionamento e la velocità.

Come è fatto lo spazzolino elettrico

Prima di spiegare perché usare lo spazzolino elettrico, andiamo a scoprire come è fatto e come si comporta quando lo infiliamo nelle nostre bocche.  Solitamente è composto da un corpo e da una testina che è poi quella che si va a sostituire quando è troppo consumata e non più efficace.

Il corpo è la parte in cui c’è il motore che serve a trasmettere il movimento oscillatorio e allo stesso tempo rotatorio alla testina. È collegato e alimentato da delle batterie oppure si può direttamente caricare collegandolo alla presa di corrente di casa.

La testina ha le setole ed è la parte che entra nella nostra bocca per pulire. Con le sue setole, di cui possiamo scegliere la durezza, rotea e oscilla vibrando, in modo da stanare tutti i residui di cibo, eliminandoli. Ci sono testine rotanti circolari, ovali, vibranti, ne spuntano sempre di nuove ma il movimento è sempre lo stesso. È molto importante che le si guidi in modo corretto per rimuovere la placca senza causare il sanguinamento gengivale tenendo conto che la velocità di oscillazione della testina è di circa 4500 oscillazioni al minuto. Se vogliamo prendere un modello potenziato, riusciamo ad arrivare anche a 9000 oscillazioni al minuto.

Ci sono poi degli elementi che non tutti i modelli hanno e che vanno a migliorare ancora di più le performance. Ad esempio un sensore di pressione ci aiuta a capire se stiamo usando il nostro spazzolino in modo troppo violento, premendo troppo sui nostri denti e sulle gengive rischiando di farle sanguinare. Ad esempio un timer, per non esagerare con la pulizia, andando a rovinare lo smalto dei denti.

Guardando i vari modelli, possiamo imbatterci anche in modelli “superaccessoriati”, consigliati soprattutto a chi ha bisogno di pulire delle protesi oppure delle capsule. Questo spazzolino elettrico è dotato di idropulsore, quindi emette un potente getto d’acqua pressurizzata adatto a rimuovere depositi di placca e cibo tra gengive e denti.

Perché usare lo spazzolino elettrico

Oggi viene spesso consigliato l’uso dello spazzolino elettrico e non è una questione di pigrizia. Questo dispositivo ci permette di ottenere un livello di igiene orale migliore e allo stesso tempo ci evita di spazzolare con troppa irruenza. Il movimento rotatorio/oscillante delle setole è in grado di rimuovere dei pezzi di cibo anche in zone che fatichiamo a raggiungere solo con lo spazzolino manuale e ci aiuta a fare i corretti movimenti senza rischiare di infiammare le gengive o di consumare lo smalto.

Ci sono poi delle persone che sono particolarmente aiutate da uno spazzolino così intraprendente, gli anziani e i portatori di handicap in primis. Per i bambini i vantaggi ci sono ma sono diversi: molto spesso lo prendono come un gioco e cambiamo idea sul lavarsi i denti cominciando a farlo con regolarità essendo diventato divertente.

Ci sono parecchie ragioni per usare lo spazzolino elettrico ma è bene sapere che se non lo usiamo bene possiamo fare danni oppure non raggiungere il risultato che desideriamo. Non solo. Il rischio è quello di creare infiammazioni gengivali o lesioni alle gengive ed altre patologie dei denti.

Perché usare lo spazzolino elettrico

Spazzolino elettrico: quale comprare

Oggi trovare uno spazzolino così, di qualità e a prezzi abbordabili non è difficile perché da anni non è più un oggetto solo per l’élite. Anche su Amazon si possono fare buoni acquisti come questo spazzolino agile e di qualità per adulti, oppure questo per bambini, della misura e della morbidezza giuste e facile da utilizzare.

Pubblicato da Marta Abbà il 20 Dicembre 2019