Le prestazioni delle caldaie a condensazione

Caldaia a condensazione

Le caldaie a condensazione sono le caldaie a gas più ecologiche e tecnologicamente avanzate presenti oggi sul mercato. Fanno risparmiare gas e riducono le emissioni in atmosfera, per contro costano decisamente di più rispetto  alle caldaie tradizionali.

Per quanto riguarda prestazioni e consumi, con le caldaie a condensazione sono ottenibili risparmi dell’ordine del 15-20% per la fornitura di acqua calda a 80°C (il confronto è con le caldaie tradizionali ad alto rendimento) e del 20-30% per la fornitura di acqua calda a 60°C.

Il risparmio massimo con le caldaie a condensazione si raggiunge quando questi sistemi sono utilizzati in impianti che funzionano a bassa temperatura (fra i 30° C e i 50° C) come avviene per esempio negli impianti di riscaldamento a pannelli radianti senza caloriferi (riscaldamento a pavimenti radianti, a parete, a soffitto, a battiscopa).

Gli ottimi rendimenti delle caldaie a condensazione dipendono dal fatto che questi sistemi riescono a recuperare il calore latente di condensazione del vapore acqueo presente nei fumi di scarico dopo la combustione del gas metano.

Questo calore equivale più o meno all’11% dell’energia liberata dalla combustione e invece di essere disperso in atmosfera attraverso la canna fumaria viene recuperato.

Le caldaie a condensazione costano di più rispetto a quelle basate su tecnologie tradizionali perché devono essere particolarmente resistenti alla corrosione e avere una superficie di scambio termico liscia e senza alette. Inoltre una caldaia a condensazione deve essere disposta in modo tale che la condensa risultnte possa defluire al neutralizzatore o alle acque reflue di scarico, il che complica un poco l’installazione.

Nelle caldaie a condensazione i fumi cedono il calore all’acqua che alimenta l’impianto, raffreddandosi fino a tornare allo stato liquido. La loro temperatura si abbassa fino a raggiungere i 40° C, molto inferiore quindi rispetto ai 140-160° C delle caldaie ad alto rendimento e dei 200-250° C delle caldaie tradizionali.

Forse ti puossono interessare anche i nostri articoli: Manutenzione della caldaia a condensazione , Come funziona una caldaia a condensazione

 

Pubblicato da Michele Ciceri il 11 settembre 2014