Latte ai gatti: fa male?

Latte ai gatti

Latte ai gatti, sembra ovvio poterglielo e doverglielo dare, invece non è così scontato che faccia loro bene. Per assonanza, se ai neonati umani fa bene, è probabile che sia cosa buona anche per i cuccioli di altri esseri viventi? Non si ragiona così, meglio informarsi, infatti il latte ai gatti può fare male.



Latte ai gatti: fa male?

Non è velenoso a livello mortale, il latte, per i gatti, ma certo non fa loro un gran bene ed è meglio evitare di far venir loro un attacco di diarrea solo perché siamo distratti o mal informati!

Dare latte ai gatti significa quasi automaticamente dover poi provvedere alle cure per i malesseri che noi stessi abbiamo provocato. Oltre alle spese e al tempo, ci sono anche spesso i “danni” che un gatto con la diarrea, in casa, può provocare.

Latte ai gatti piccoli

E’ soprattutto ai gatti piccoli che viene spontaneo dare del latte, ad indurci a farlo sono anche le varie immagini che mostrano dolcissimi micini con la linguetta rosa immersa in questo fluido che invece non è un toccasana per il loro giovane corpicino.

Mi vengono in mente cartoni animati e fumetti che raffigurano così il latte ai gatti. Certo, i gatti appena nati hanno bisogno del latte materno ma già entro 3 o 4 settimane iniziano ad assaggiare cibo solido fino a nutrirsi solo di quello entro un paio di mesi.

Quando ci troviamo ad accudire dei gattini neonati orfani, è necessario provvedere al latte ma che non ci venga in mente di dare latte ai gatti di mucca, vaccino, perché quando sono molto piccoli la diarrea che esso provoca può anche essere fatale.

Nei negozi per animali come anche on line si trova facilmente il latte in polvere per gattini, su Amazon ad esempio una scatola da 200 grammi costa 18,50 euro, adatto anche per madri in gravidanza o in allattamento o per gatti adulti ammalati o convalescenti. Con un gattino orfano, usiamo questo latte, quindi, ma prima verifichiamo che non sia già in età da cibo “normale”, solido.

Latte ai gatti

Latte ai gatti grandi

Se da neonati il dubbio è quasi lecito, da grandi il latte ai gatti non va dato e non ci deve nemmeno venire la tentazione! I veterinari danno delle indicazioni chiare in merito: dopo lo svezzamento il latte non serve, danneggia, provoca diarrea. Singoli episodi non sono gravi ma se la diarrea è continua, allora può causare una infiammazione cronica dell’intestino che non passa semplicemente eliminando il latte dalla dieta e va curata in modo più “pesante”.

Latte ai gatti

Latte ai gatti anziani

Solo in caso di malattia e sotto consiglio del veterinario, possiamo dare al gatto anziano del latte, mai di mucca ma semmai in polvere, come fosse un gattino di qualche giorno. Prima di procedere, però, meglio sempre chiedere con ferma in modo che quello che a noi può sembrare un rimedio, non finisca per andare a peggiorare una salute precaria.

Come per tutti i gatti adulti, anche per quelli anziani, vale il fatto che il loro intestino non è programmato per digerire in generale il latte, nemmeno quello in polvere per gattini. Può provocare mal digestione e malassorbimento, con conseguente diarrea.

Latte freddo ai gatti

Il latte in polvere per gattini, se “servito” freddo, come da frigo, è pessimo. E’ un sostituto di quello materno per cui deve essere ad una temperatura assimilabile a quella con cui lo succhierebbero dalla propria mamma gatta.

Altre cose da evitare: dare al gatto il latte vaccino ad alta digeribilità, contando su questa etichetta. Qualche leccata non li uccide ma alla lunga ogni tipo di latte di mucca fa loro del male.

Latte ai gatti

Latte con acqua ai gatti

Questa è una “leggenda”, un mito da sfatare. Intendo quella che “latte ai gatti non si da, ma con un po’ di acqua, si può”. E’ una questione di enzimi mancanti, di alimento non appropriato, che sia diluito o meno, resta difficile da digerire per questi felini.

Va anche aggiunto che il latte non fa venire i vermi al gatto e che la diarrea da latte è causata non dai vermi da dal malassorbimento da parte dell’intestino.

Sia per i gatti che per i cani, gira voce che il latte sia un buon rimedio in caso di avvelenamento ma è una voce, una voce che si rivela vera solo se l’avvelenamento è da piombo.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+, Instagram

Articoli correlati che possono interessarvi:

Pubblicato da Marta Abbà il 28 maggio 2017