Lactoria cornuta o pesce scatola

Lactoria cornuta

Lactoria cornuta: scheda e tutte le informazioni disponibili sul pesce scatola cornuto. Come tenerlo in acquario, alimentazione e convivenza con i coralli. Quando rilascia la tossina e dimensioni acquario.

Si chiama lactoria cornuta pesce scatola cornuto e, in natura, può raggiungere l’incredibile dimensione di 45 cm. Per le sue potenziali dimensioni, ti consigliamo di introdurre questo pesce nel tuo acquario marino solo se di grandi dimensioni.

Lactoria cornuta: classificazione tassonomica

Il suo nome comune è pesce scatola cornuto. Il suo nome scientifico è Lactoria cornuta.

  • Ordine: Tetraodontiformes
  • Sottordine: Tetraodontoidei
  • Famiglia: Ostraciidae
  • Genere: Lactoria

Evita di maneggiarlo esponendolo all’aria, per spostarlo da una vasca all’altra, meglio non usare il classico retino ma delle buste così da tenerlo sempre in acqua.

Lactoria cornuta: scheda

Habitat: in natura vive in zone fangose e sabbiose, nei pressi di lagune o arie rocciose a profondità comprese tra i 1 e 9 metri. Nel suo habitat naturale, il pesce scatola si nutre di invertebrati bentonici.

Origine: Oceano Pacifico, Mar Rosso e Africa orientale. E’ diffuso anche nelle isole Marchesi e Tuamotu, fino al Giappone Meridionale e all’Isola di Lord Howe.

Dimensioni: 45 cm

Colore: in commercio si trova con corpo che va dal marrone chiaro fino al giallo, può presentare macchie bianche e blu, e due “corna” lunghe sulla testa. Per la forma particolare del corpo e la presenza delle appendici apicali, è chiamato comunemente pesce scatola cornuto. Per l’acquario, vengono pescati pesce scatola dal colore giallo brillante o con una livrea particolare come quella mostrata nella foto in basso, dove il pesce presenta una zona dorsale gialla, un corpo castano ed è puntinato di un celeste vivacissimo.

  • Tempo di acclimatazione: almeno 30 minuti
  • Salinità: 1.020 – 1026
  • pH: 8 – 8.5
  • Temperatura: 22 – 26 °C
  • Dieta: onnivero

Lactoria cornuta in acquario

Il pesce scatola si muove lentamente, quindi si sconsiglia di inserirlo nell’acquario dove sono presenti pesci con aculei dal movimento veloce.

E’ sconsigliato anche introdurre più di un esemplare per acquario. Per una questione di territorialità, il pesce Lactoria cornuta dovrebbe essere il primo pesce introdotto in acquario.

Alimentazione: puoi somministrare alimenti liofilizzati granulari a patto di farli affondare. In acquario può mangiare gamberi ornamentali o piccole lumache. Evita di somministrare alimenti galleggianti in quanto, nel tentativo di mangiare, il pesce scatola può incorporare aria e poi avere problemi a galleggiare e nei suoi movimenti lenti in acquario.

Nell’acquario è ottimo per eliminare le alghe e i cianobatteri.

Il pesce Lactoria cornuta mangia i coralli?

No, ma può danneggiarli seriamente per il suo modo di cacciare i piccoli invertebrati e la fauna bentonica. In genere si consiglia di introdurlo in un acquario marino di soli pesci.

Lactoria cornuta o pesce scatola

Se introdotto in un acquario con coralli deve essere costantemente monitorato. Per questo motivo, ti consiglio di valutare l’introduzione nella tua vasca solo se hai un acquario molto grande e molto tempo per assicurarti l’adattabilità dell’esemplare scelto nel tuo piccolo ecosistema artificiale.

Lactoria cornuta o pesce scatola, tossina

Se noti che il pesce scatola è malato, ti consiglio di spostarlo in un’altra vasca. Se minacciato, stressato o malato, questo pesce può rilasciare una tossina letale per altri pesci di barriera.

Se noti che il pesce scatola è malato aggiungi subito dei carboni attivi nel filtro o nella sump. I carboni attivi sono in grado di eliminare la tossina, tuttavia potrebbe essere troppo tardi per gli altri pesci dell’acquario di comunità.

Il lactoria cornuta ha un temperamento pacifico, quando in salute, può convivere con gli altri pesci, ti ho sconsigliato di inserirlo con pesci molto veloci perché se ferito o se si sente in pericolo può rilasciare questo tossina, tuttavia in acquari molto grandi (ti parlo di acquari davvero grandi! Di almeno 600 litri) può vivere tranquillo.

Non è sicuro per i tuoi invertebrati in quanto se ne nutre, quindi se hai gamberetti, sarai costretto a fare una scelta.

Il pesce si nutre anche di piccoli invertebrati che vivono sotto la sabbia, in pratica soffia via la sabbia per catturare gli invertebrati sottostanti.

Può interessarti: paracanthurus hepatus

Pubblicato da Anna De Simone il 16 maggio 2018