La manutenzione dei pannelli solari

Il più delle volte a occuparsi della manutenzione dei pannelli solari sono le precipitazioni in quanto gli impianti fotovoltaici non necessitano di particolari attenzioni e hanno costi di gestione molto bassi. L’unico passo importante da compiere per attuare politiche di rispamio energetico è dettato dalla scelta di installare un impianto fotovoltaico domestico. Installare pannelli solari in casa è un investimento che a lungo termine sarà di certo remunerativo, la manutenzione dei pannelli solari è semplice e a costo zero. Ecco le cinque regole base:

1) Tenere sempre sotto controllo il rendimento dei pannelli solari. Gli strumenti di monitoraggio consentono di controllare l’energia prodotta, l’irraggiamento e la temperatura. E’ bene controllarli costantemente così da agire prontamente qualora dovesse presentarsi un’anomalia.

In assenza di strumenti di monitoraggio, è opportuno confrontare i dati delle proprie installazioni con quelli degli impianti presenti nel territorio circostante. Se sul territorio in cui vivete non ci sono altre famiglie con impianti fotovoltaici, potete confrontarli con i valori di riferimento reperibili sul sito del vostro installatore o fornitore di moduli fotovoltaici.

2) Per avere una produzione ottimale è importante che i pannelli fotovoltaici siano puliti. Se pollini e polveri possono essere rimossi dalle precipitazioni, è importante pensare a rimuovere eventuale fogliame e escrementi di animali. Le foglie rappresentano il peggior impedimento del funzionamento di un pannello solare.

3) I proprietari di un impianto solare devono eseguire spesso dei controlli visivi per rilevare eventuali danni. Un pannello rotto potrebbe diminuire sensibilmente le performance elettriche dell’intero modulo.

4) Annualmente è consigliata la consulenza di un tecnico così da prevenire onerosi guasti. Tale consiglio deve essere seguito soprattutto da chi risiede nelle zone del nord Italia dove forti nevicate, nei periodi invernali, potrebbero far soffrire molto il proprio impianto solare.

5) Come buona prassi per ogni strumento elettrico, è bene controllare la garanzia del prodotto e confrontare le reali performance con quelle garantite dal fabbricante dei pannelli solari che si decide di installare. Sul mercato, alcuni fornitori garantiscono un rendimento lineare sulla potenza del modulo per un periodo di oltre 25 anni, con un calo di performance di solo il 4%. I migliori pannelli solari hanno una garanzia del prodotto che copre fino a 10 anni i difetti sulla lavorazione e sui materiali.

Come pulire i pannelli solari? Vanno evitati detergenti domesstici e anche strumenti di pulizia per il lavaggio a pressione, né diluenti o sostanze pulenti particolarmente aggressive. Il classico “pulisci vetri” di spugna sarà più che sufficiente ma per evitare incidenti è bene assicurarsi che tutte le misure di sicurezza siano rispettate, soprattutto se si deve salire su un impianto fotovoltaico domestico montato su un tetto inclinato.

Consigli per scegliere una Spazzola per la pulizia del fotovoltaico

Vi segnaliamo una buona spazzola per la pulizia degli impianti fotovoltaici da poter comprare comodamente online: Kit Solar-Wash Spazzolone per la pulizia del Fotovoltaico

La spazzola può essere associata a un Detergente specifico per Pannelli fotovoltaici e solare termico, vi consigliamo l’impiego del detergente solo in caso di macchie ostinate.

Pubblicato da Anna De Simone il 21 gennaio 2012