Insetti velenosi, quali sono i più temibili

calabrone

Il mondo è pieno di insetti velenosi ma, fortunatamente, la maggior parte di noi non si imbatterà mai in quelli più pericolosi e letali.

Tuttavia, è sempre opportuno cercare di conoscere quali siano i più temibili insetti velenosi, e quali siano le loro caratteristiche. Proviamo ad approfondire questo tema!

Zanzare

Potrebbe sembrare strano, ma le zanzare sono le specie di insetti più pericolose della Terra. Questo insetto mortale causa infatti 1 milione di decessi ogni anno, trasmettendo la mortale malattia della malaria. Le zanzare trasportano i germi della malaria da un luogo all’altro, e diffondono i germi nel sangue della vittima semplicemente mordendola. L’OMS ha stimato che ogni 30 secondi un bambino muore a causa della malaria e che ogni anno vengono segnalati 500 milioni di casi di malaria, una malattia che trasmette il sangue infetto a un organismo sano. Questa malattia non colpisce per contatto con il malato, ma si trasmette solo attraverso i parassiti, principalmente tramite le punture delle già rammentate zanzare. Oltre alla malaria le zanzare diffondono anche la febbre dengue, la febbre gialla, l’encefalite e il virus del Nilo occidentale.

Formica pilota

La formica pilota ha il record di più grande colonia di insetti al mondo. Ogni colonia di formiche pilota ha infatti la possibilità  di contare propri membri fino a 22 milioni di unità. Anche gli elefanti scapperebbero dall’attacco di gruppo delle formiche pilota, figuriamoci qualsiasi altro animale di dimensioni più ridotte, che abbia la sfortuna di imbattersi nel loro cammino.

Le formiche pilota di solito uccidono migliaia di animali diversi in un unico raid, compiendo ferite ripetitive, anche sugli esseri umani, semplicemente usando le loro forti mandibole.

Leggi anche: Puntura d’ape, cosa fare?

Api killer

Le api killer, note anche come api africane da miele, sono uno degli insetti più aggressivi e dominanti del mondo. Il gruppo di api assassine segue la vittima per diverse centinaia di metri, fino a quando non la attaccano, in gruppo, con punture ripetitive.

Le api assassine mirano principalmente al volto e agli occhi degli esseri umani. La loro tossina non è così pericolosa, se iniettata da una sola ape, ma un attacco da parte di un gruppo di api assassine potrebbe causare la morte. Vivono all’interno di grandi colonie che contengono più di 80000 membri e, una volta che vengono disturbate, rimarranno in allerta per almeno 24 ore, attaccano tutti gli animali o gli esseri umani che si trovano nel loro raggio d’azione.

Mosche TseTse

Le mosche tseTse sono un insetto mortale originario dell’Africa. Si nutrono principalmente del sangue dei vertebrati. Gli insetti estremamente pericolosi iniettano una potente tossina su ogni stringa. Si stima che circa mezzo milione di persone abbiano perso la vita a causa dell’attacco delle mosche tse-tse in Africa. Nella fase primaria, il veleno delle mosche tse-tse renderebbe la malattia del sonno sulla vittima, ma più a lungo può condurre alla morte, senza un trattamento adeguato.

Calabrone gigante giapponese

Il calabrone gigante giapponese è la più grande specie di calabrone del mondo. Ogni anno si registrano fino a 40 morti per il pungiglione del calabrone giapponese, che trasmette un veleno tale da poter favorire una reazione allergica che porta a sciogliere i tessuti in breve tempo. Il ripetuto pungiglione del gruppo dei calabroni può anche causare la morte. I calabroni giapponesi sono molto aggressivi e impavidi. Ogni colonia di calabroni giapponesi contiene fino a 700 membri, che si nutrono di larve di api mellifere in quantità significativa.

Formiche rosse

Ci sono 285 specie diverse di formiche rosse nel mondo. Una volta disturbate, sono indotte a pungere ripetutamente l’intruso. Anche la puntura delle formiche rosse è molto dolorosa, e forma una pustola bianca che dura per settimane. Il loro veleno causerebbe anche diversi problemi alla pelle.  Le formiche rosse di solito attaccano nel gruppo che ne contiene da dieci a centinaia.

Pulci

Le pulci sono parassiti esterni che succhiano sangue da esseri umani, uccelli, rettili e animali selvatici e domestici. Le pulci possono causare il prurito sulla pelle degli ospiti. Le pulci hanno solo le dimensioni della punta di una penna e si riproducono molto rapidamente. Ogni pulce femmina depone 2000 uova nel corso della sua vita. Ci sono 2000 specie conosciute di mosche nel mondo. Le pulci giovani possono consumare il volume di sangue che oltre 15 volte il loro peso corporeo. I morsi di pulci si trovano comunemente intorno alla vita, alle ginocchia e ai gomiti. I morsi di pulci sono molto pruriginose, e possono anche portare a infezioni.

Larve delle mosche

Le larve delle mosche sono parassiti interni dei mammiferi. Purtroppo, le pericolose larve vivono anche sotto la pelle dell’uomo e causano effetti orribili. Per nostra fortuna, l’attacco di queste mosche è molto più comune in America centrale e meridionale, e scarso in Europa.

Detto ciò, le giovani mosche femmina possono deporre le uova all’interno della pelle dei mammiferi. Le larve penetrano attraverso la pelle e vivono in zone sottodermiche della pelle umana per più di 60 giorni, fino a quando i pazienti riescono a sentire il movimento delle larve sotto la propria pelle.

Fin qui, un elenco – evidentemente non completo – di tutti gli insetti più pericolosi del mondo. Come è evidente, la maggior parte si trova in territori esotici o in cui le condizioni sanitarie non sono eccellenti. Proprio per questo motivo consigliamo a coloro che si stanno per mettere in viaggio verso tali aree di informarsi preventivamente sulle cautele da intraprendere per evitare di vedersi rovinato il proprio spostamento da un problema di salute.

Pubblicato da Anna De Simone il 26 Dicembre 2019