Incentivi fotovoltaico 2013

Il Conto Energia rappresenta un punto di riferimento per chi vuole investire nelle energie rinnovabili. L’utente che in questo 2013 vuole realizzare un impianto fotovoltaico può contare sugli incentivi del Conto Energia, oppure, in alternativa, a uno dei servizi energetici offerti dalle ESCO.

Incentivi Fotovoltaico 2013, una panoramica
Dal primo gennaio 2013, per rimborsare l’energia prodotta e immessa nella rete elettrica, si passerà alla cosiddetta tariffa onnicomprensiva, inoltre viene attribuita una tariffa specifica sulla quota di energia auto-consumata. Gli impianti enetrati in funzione nel 2013 verranno riconosciuti per 20 anni, quindi fino al 2033. Gli impianti che possono usufruire degli incentivi 2013 sono sia piccoli, che grandi.

  • Piccoli impianti con una potenza installata non superiore a 1000 kw, installati su edifici. Impianti che operano in scambio sul posto con una potenza non superiore a 200 kw e impianti installati su aree pubbliche. I piccoli impianti possono beneficiare di premi abinati all’uso efficiente dell’energia, che prevede un incremento della tariffa.
  • Grandi impianti, ovvero impianti solari con una potenza che supera i 1.000 kW e altri impianti che non soddisfano i requisiti dei “piccoli impianti”
  • Impianti fotovoltaici integrati innovativi, cioè gli impianti realizzati con moduli di ultima generazione e non convenzionali che si integrano o che sostituiscono determinati elementi architettonici
  • Impianti fotovoltaici a concentrazione
  • Gli incentivi fotovoltaici possono essere accompagnati dal cosiddetto “bonus eternit”

Incentivi Fotovoltaico 2013, le tariffe
Gli impianti entrati in esercizio nel primo semestre del 2013 prevedono le seguenti tariffe per la produzione di energia fotovoltaica, andrà peggio per gli impianti entrati in esercizio nel secondo semestre del 2013: alle tariffe che seguono dovrà essere applicata una riduzione del 9 per cento.

Per gli impianti fotovoltaici integrati con caratteristiche innovative, la tariffa onnicomprensiva cambia, così come varie quella sull’autoconsumo. Anche in questo caso, se l’impianto entra in esercizio nel secondo semestre del 2013, l’incentivo subisce un decremento, ma questa volta solo del 3 per cento.

Per finire, a seguire le tariffe per impianti fotovoltaici a concentrazione. Nel secondo semestre, alle tariffe qui riportate, dovrà essere applicata una riduzione del 3 per cento.

 

Pubblicato da Anna De Simone il 1 dicembre 2012