Perché l’impianto fotovoltaico produce meno energia?

impianto fotovoltaico produce poco

Nell’articolo dedicato alla Manutenzione di un impianto fotovoltaico vi abbiamo descritto gli interventi e le verifiche da eseguire per tenere sotto controllo le performance dell’impianto. In questa pagina analizzeremo le più comuni cause che portano a un calo di resa in un impianto fotovoltaico, cioè perché talvolta, anche a pochi mesi dall’installazione, l’impianto fotovoltaico produce meno energia di quanto dovrebbe.

Al momento della messa in opera di un impianto fotovoltaico, gli installatori offrono dei piani di controlli e manutenzione anche a cadenza bimestrale. Se non siete coperti da una clausula di questo genere, un intervento di controllo e manutenzione di base vi costerà all’incirca 100 euro. Prima di contattare un team di esperti, però, fareste bene a eseguire alcune verifiche autonomamente.

La tecnologia fotovoltaica è solida e affidabile, se il vostro impianto fotovoltaico non produce affatto energia o ne produce poca, di certo c’è qualcosa che non va e “per fortuna” le statistiche affermano che la causa più comune del calo di performance è l’accumulo di sporcizia, quindi in questo caso non dovreste fare altro che provvedere a un’accurata pulizia dell’impianto solare.

Impianto fotovoltaico che produce poco

Se il vostro impianto fotovoltaico non produce abbastanza energia dovete effettuare un check completo dell’impianto e di tutte le sue componenti: campo solare, supporti, eventuali inseguitori solari, cablaggi e collegamenti elettrici, inverter, eventuali accumulatori, centraline…

Per individuare il motivo per il quale il vostro impianto fotovoltaico produce meno energia di quanto dovrebbe, potete iniziare per esclusione. Prima di fare dei controlli più complessi (come il controllo strumentale con termocamera per verificare dei guasti nei moduli fotovoltaici), potete iniziare a verificare le motivazioni più banali (e anche meno dispendiose per la riparazione!).

Le principali cause di malfunzionamento e di riduzione della resa di un impianto solare possono essere legate direttamente alle componenti dell’impianto (inverter, moduli, collegamenti) o a dei disturbi della rete. Perché l’impianto fotovoltaico produce meno energia? Ecco le cause più comuni:

  • Ombreggiamenti del campo solare:
    zone in ombra dovute da piante, edifici, tralicci ad alta tensione, sistemi parafulmini, antenne, parabole o qualsiasi altro sistema che impedisce la captazione dei raggi solari da parte dei moduli.
  • Sporcizia accumulata sul campo solare:
    deiezioni di volatili, resine, foglie, polveri e altri detriti portati dal vento sono una causa molto comune della diminuzione della resa dei pannelli solari. A tal proposito vi invitiamo a leggere l’approfondimento dedicato alla pulizia dei pannelli solari.
  • Inverter:
    la gran parte degli inverter sono forniti con garanzie di 10 anni. L’inverter è la componente più delicata di un impianto fotovoltaico e i costi di manutenzione sono piuttosto elevati se non si è coperti da un piano preventivato. Se l’impianto fotovoltaico è stato installato da poco e già produce poca energia potrebbe esserci stato un dimensionamento errato dell’inverter. Altri problemi riguardano la messa a punto. Verificate il corretto funzionamento dell’inverter direttamente sul display oppure sugli indicatori LED.
  • Potenza reale: 
    se il vostro impianto fotovoltaico produce poco, potrebbe esserci una differenza tra potenza reale dei moduli fotovoltaici rispetto al valore di targa. Al momento dell’acquisto è bene verificare l’effettiva resa dei pannelli: verificate le esperienze degli altri acquirenti, consultate forum o acquistate pannelli distribuiti da produttori di fiducia.
  • Tensione:
    anche disturbi e picchi di tensione provenienti dalla rete elettrica possono incidere negativamente sulla resa di un impianto fotovoltaico.
  • Difetti vari: 
    possono esserci difetti ai diodi di bypass dei moduli, difetti ai dispositivi di sicurezza e protezione, difetti di cablaggio lato corrente continua….
  • Altri disturbi di rete: 
    i disturbi di rete, sono ai primi posti tra le cause di malfunzionamento e di diminuzione della produzione elettrica di un impianto solare. Anche un’eccessiva variazione di impedenza può provocare un calo di performance così come le deviazioni eccessive nella frequenza di rete.
  • Celle non funzionanti: 
    in questo contesto dovreste individuare i moduli non funzionanti e provvedere alla sostituzione. Un’analisi termografica potrebbe essere molto utile, soprattutto se i moduli sono ancora in garanzia, così da provvedere al reso delle celle non più funzionanti.

Pubblicato da Anna De Simone il 13 dicembre 2014