Ginnastica posturale, esercizi mirati

Ginnastica posturale: ecco gli esercizi da fare a casa per prevenire, alleviare il mal di schiena e migliorare la postura

Il mal di schiena è tra i dolori più diffusi e invalidanti negli adulti. La vita frenetica, i molteplici impegni costringono il nostro corpo a sovraccarichi inopportuni che influiscono sulla postura in modo negativo. Per questo motivo vi suggeriamo di integrare tra le vostre abitudini semplici esercizi posturali per preservare la salute del vostro corpo.

I dolori alla schiena, alle gambe, alle spalle o magari alla testa può essere riconducibile a una postura sbagliata.  Purtroppo siamo portati a trascurare questo aspetto, eppure, la postura del corpo può avere gravi ripercussioni sul nostro organismo.

Una postura scorretta può provocare seri problemi come torcicollo, cifosi, scoliosi, sciatalgie, mal di schiena o tendinite. Nei casi più seri potrebbe essere necessario l’intervento di uno specialista. Insomma, la postura va corretta! La buona notizia è che questi problemi possono essere corretti. Basta praticare alcuni esercizi di ginnastica posturale che trovate nel paragrafo che segue.

Ginnastica posturale, gli esercizi

Gli esercizi di ginnastica posturale, andrebbero fatti ogni giorno. Bastano 10 minuti; iniziate oggi!

Stretching per il collo con mento di lato

  1. Posizionarsi con i piedi paralleli alla larghezza dei fianchi
  2. portare il mento di lato appoggiando la mano sulle guance
  3. Contare fino a 5 poi cambiare lato
  4. Eseguire l’esercizio con molta calma per evitare fastidio al collo o peggiorare disturbi preesistenti.

Benefici

  • Rinforza i muscoli della nuca.
  • Attenua il dolore al collo.
  • Migliora la postura della schiena.

Stretching delle braccia dietro la schiena

  1. Portate le braccia dietro la schiena e intrecciate le dita delle mani.
  2. Sollevate le braccia lentamente finché non sentite tirare i muscoli del petto.
  3. Ricordate di non sforzare troppo i muscoli. Se sentite dolore, rilassate la parte.

Benefici

  • Corregge la postura delle spalle incurvate.
  • Rilascia la tensione nei muscoli del petto.
  • Rilascia la tensione nelle spalle.

Stretching delle braccia contro la parete

  1. Avvicinatevi a una parete e distendete un braccio in orizzontale per appoggiare il palmo della mano al muro.
  2. Esercitate una leggera pressione mentre girate il corpo in direzione opposta al braccio disteso.
  3. Mantenete la posizione per 10 secondi e ripetete l’esercizio con l’altro braccio.

Benefici

  • Allunga i muscoli dei pettorali.
  • Rilascia la tensione nei muscoli delle spalle.
  • Riduce il dolore nell’area delle spalle.

Stretching per gli adduttori

  1. Sdraiatevi a terra con la schiena ben dritta e mette le gambe nella posizione della farfalla.
  2. Unite le piante dei piedi piegando le ginocchia e avvicinate il più possibile i talloni verso i glutei.
  3. Con l’aiuto dei gomiti, portate le ginocchia leggermente verso l’esterno. Mantenete la posizione per 20 secondi.

Benefici

  • Riduce l’inclinazione pelvica
  • Riduce la curva della parte posteriore della schiena.
  • Allevia il dolore alle anche e alla zona lombare.

Con questi esercizi di ginnastica posturale potrete alleviare i dolori muscolari e lombari. Inoltre, saranno ottimi per ridurre lo stress e il rischio di infortuni, migliorando notevolmente la vostra condizione fisica.

Eseguite gli esercizi ogni giorno per ottenere maggiori risultati. Ricordate che il corpo si abitua facilmente alle posture scorrete, invece ha bisogno di diverso tempo per adottare quelle correte.

Conoscere il proprio corpo è fondamentale per individuare e correggere le posture scorrette e che generano malessere. Ma attenzione, non è possibile correggere la postura incurvata delle spalle cadenti solo con il pensiero. Dovete mantenere la schiena sempre dritta e realizzare questi efficaci esercizi.

Se il vostro problema di postura è più serio, non riuscirete a correggerlo da soli e dovrete rivolgervi a uno specialista. L’importante è che vi occupiate di migliorare la vostra condizione fisica e eventualmente anche l’autostima.

Pubblicato da Anna De Simone il 5 dicembre 2018