Il successo del fotovoltaico italiano

Gli italiani sono conosciuti per la buona cucina e per la fama di latin lover. Oggi un’altra immagine si associerà allo Stivale, non si tratta di corruzione o politica disorganizzata bensì di rinnovabili! La potenza solare pro capite della nostra nazione ci fa guadagnare il podio europeo, mentre, a livello internazionale, ci basta pensare che è di ben 5 volte superiore a quella della California.

Mentre in altre Nazioni del Globo a primeggiare è l’energia pulita prodotta dal vento, in Italia il leader delle rinnovabili è il sole. Il GSE –gestore servizi energetici-, in un suo rapporto, ha evidenziato che non solo lo sviluppo del solare fotovoltaico ha impennato nel corso del 2011, ma anche che in Italia il fotovoltaico ha generato circa 10,7 TWh di energia elettrica.

In Europa la sfida fotovoltaica è tra la Germania e l’Italia, in particolare, però, c’è da dire che il nostro Paese è il primo paese al mondo per energia solare installata rispetto alla produzione di energia elettrica. Circa il 97% degli impianti fotovoltaici italiani sono di una capacità inferiore ai 200 kW. Gli agricoltori e le piccole imprese nostrane, installano principalmente impianti da circa 80 kW.

Quando si parla di fotovoltaico il nostro Paese viene preso come modello per la California così come scrive l’esperto Paul Gipe nel suo Wind-Works.org. Il successo del fotovoltaico italiano è dovuto soprattutto ai piccoli impianti, basta pensare che quasi un terzo della capacità solare italiana è dettata da impianti domestici, agricoli e installazioni di piccole imprese.

Pubblicato da Anna De Simone il 11 settembre 2012