Ecoturismo negli Stati Uniti

Ecoturismo negli Stati Uniti

Ecoturismo negli Stati Uniti significa viaggiare senza lasciare il segno ma portando con sé dei bei ricordi. E’ possibile, anzi, è auspicabile, e invitiamo tutti a scoprire questo modo di trascorrere le proprie vacanza, in punta di piedi, avendo accesso a dei luoghi straordinari del mondo con la certezza che non li si rovinerà.



L’ecoturismo negli Stati Uniti è in aumento, un po’ come nel resto del mondo in cui sta crescendo la consapevolezza della necessità di rispettare i luoghi che si vanno a visitare in modo che restino meravigliosi anche per le generazioni future, oltre che per chi ci abita.

Oltre alle grandi città, negli Stati Uniti ci sono anche moltissimi parchi ed è proprio lì che gran parte degli itinerari di ecoturismo ci portano. Andiamo a scoprire qualche percorso negli Stati più naturalistici del Paese, badando a come una forma di ecoturismo del genere ci da accesso a luoghi che in modo differente non potremmo visitare.

Ecoturismo negli Stati Uniti: Alaska

Con oltre cento parchi nazionali e statali che ospitano diverse specie di animali a rischio di estinzione, questo stato è un vero modello per l’ecoturismo e un paradiso per gli ecoturisti che vi capitano. In questa zona si ha la fortuna di poter ammirare la tundra tentacolare, ghiacciai giganti, montagne molto alte e anche massicce, una natura pressoché incontaminata e selvaggia che è difficile trovare altrove. Esistono molti tour anche organizzati, e si può soggiornare in fantastici eco lodge, sistemazioni in cui tutto funziona esclusivamente con fonti di energia alternative.

Ecoturismo negli Stati Uniti: California

In questo stato c’è il Yosemite, un grande e noto parco che protegge alcuni dei più grandi tesori della nazione. Qui l’ecoturismo è piuttosto sviluppato e c’è una mentalità green diffusa che vede l’adozione di mezzi pubblici ibridi e altre buone pratiche. A Palm Springs, sempre in California, è possibile effettuare interessanti escursioni ecologiche a San Andreas Fault, Mystery Canyon e Joshua Tree National Park.

Chi pensa a questo Stato solo per le sue città vivaci e per le sue spiagge si sbaglia, chi pensa che in California non si pensi al verde, si sbaglia ancora di più. Di anno in anno si sta infatti sviluppando il filone dell’ecoturismo che riesce a coinvolgere anche mete metropolitane diventando ecoturismo urbano, a San Francisco, ad esempio. E’ una esperienza molto interessante, vengono proposti passeggiate e giri su piste ciclabili, la visita ad un acquario conservatore e pause pranzo in ristoranti con alimenti sostenibili.

Ecoturismo negli Stati Uniti

Ecoturismo negli Stati Uniti: Colorado

In Colorando c’è ampia scelta se si vuole fare ecoturismo, passando dal rafting nei canyon del fiume a gite esplorative nel Parco Nazionale delle Montagne Rocciose. E’ facile in questa zona trovare delle mete naturali imperdibili e una bella varietà di paesaggi che non ci permetteranno di annoiarci. Possiamo trovare anche molte attrazioni e alloggi dedicati al programma di certificazione LEED, con il Museo di Arte Contemporanea di Denver, incoronato il primo museo certificato d’oro della nazione.

Ecoturismo negli Stati Uniti: Hawaii

Alle Hawaii anche le più semplici attività balneari vengono proposte in versione eco-compatibile. Intendo attività come il surf, lo snorkeling, il kayak e le immersioni subacquee. Questo rende l’idea del livello di sensibilità che esiste in questo Stato dove c’è una certa tradizione per quanto riguarda il rispetto per l’ambiente, tanto è vero che gli indigeni si rifanno alla nozione di “malama aina”, che significa prendersi cura della terra.

In questa zona tra le mete più interessanti dal punto di vista naturalistico c’è il parco storico nazionale di Puuhonua o Honaunau ma anche il Parco Nazionale dei Vulcani delle Hawai’i è molto interessante. Ecoturismo vuol dire anche tradizione, e quella della Hawaii è tutta da conoscere anche grazie ai festival di hula o luau tradizionali.

Ecoturismo negli Stati Uniti: Montana

Qui troviamo ben due parchi nazionali ma anche i segni di alcune trivellazioni di gas naturale effettuate negli ultimi anni. Questo non significa che mancano delle buone pratiche e degli esempi di ecoturismo di cui beneficiare se si capita da queste parti. Tra tutti consiglio, nel Parco Nazionale di Yellowstone, il Xanterra Parks & Resorts che ha implementato un programma di riciclaggio e pratiche di conservazione, oltre a reperire prodotti ittici sostenibili dal pescatore locale.

Ecoturismo negli Stati Uniti: Oregon

Chi ama camminare non può che arrivare in Oregon, paese di parchi ricchi di tantissimi percorsi e sentieri, anche ciclabili per chi preferisce pedalare nella natura invece che scarpinare. Tra le attrazioni ecologiche più interessanti ci sono il vigneto sostenibile, Amity Vineyards, in cui degustare “eco-vini”, e il birrificio eco di South Washington.

Ora che vi abbiamo fatto sognare, mettendovi in crisi su quale Stato visitare per primo, in ottica green e relax, vi aiutiamo a capire, a questo link, quali sono le regole ESTA per essere certi di programmare il miglior viaggio possibile avendo tutte le carte in regola.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Instagram

Pubblicato da Marta Abbà il 20 novembre 2018