Dove dormono i gatti e dove dovrebbero dormire

Dove dormono i gatti

A volte è difficile scoprire dove dormono i gatti, perché si nascondono nei posti più incredibili per proteggere la loro riservatezza ma altre volte poltriscono e ronfano di fronte a noi in modo quasi strafottente, anche ben sapendo che un certo luogo, ad esempio il divano oppure i nostri pantaloni pronti puliti per il mattino dopo, non gli è permesso. Soprattutto se pelo bianco su sfondo nero, o pelo nero su sfondo bianco.



06E’ interessante conoscere i tipici luoghi dove dormono i gatti, anche se poi certamente ogni esemplare ha le sue abitudini e i suoi gusti. Se si tratta poi di angoli di casa, molto dipende anche da come sono sistemati. Ad esempio il mio gatto ama molto uno dei miei armadi, l’altro no, lo trova più scomodo o, forse, meno riservato.

Dove dormono i gatti e i cani

Partiamo con un confronto tra gatti e cani perché entrambi convivono con noi ma hanno abitudini diverse. Tendenzialmente un cane, anche se di piccole dimensioni, forme nella cuccia o su un giaciglio che abbiamo creato ad hoc per lui, senza andare alla ricerca di posti strani in cui riposare. Armadi, cassetti, ripostigli, non sono molto amati dai cani che si stendono più volentieri sul un tappeto, su un divano, su un letto, se glielo permettiamo.

I gatti invece sono più diabolici, oppure più creativi, se vogliamo fare loro un complimento, e cercano delle zone per dormire che siano silenziose e intime. E’ anche parecchio difficile convincerli ad abbandonare una di queste loro zone di relax perché siamo di fronte ad un animale abitudinario e anche testardo, non cede terreno facilmente. Soprattutto se si tratta di dormire comodi.

Dove dormono i gatti: termosifone

Soprattutto di inverno, ma anche in autunno, il gatto cerca di posizionarsi sul termosifone perché non c’è nulla di più piacevole di un po’ di calduccio sul ventre quando si riposa. I termosifoni quindi, anche se non proprio comodi, sono certamente molto amati dai gatti, anche al minimo refolo di fresco che sentono.

Non è solo per via della temperatura che il felino compie questa scelta. Gli piace anche molto l’altezza che un termosifone gli permette di raggiungere, perché questo resta un animale cacciatore che vuole avere una visione ampia del territorio e controllare. E’ nota la passione dei gatti infatti per il controllo, motivo per cui spesso ce li troviamo in cima agli armadi, sugli alberi, sulle mensole.

Dove dormono i gatti

Dove dormono i gatti: armadio

L’ho citato prima, lo ripeto: l’armadio è certamente uno dei posti migliori in cui dormire, da felino, E’ comodo, soprattutto se con vari vestiti sistemati alla rinfusa come il mio, è caldo e non ci sono correnti di aria fredda. E’ semi in ombra, quindi la luce non acceca, ed è anche un po’ isolato acusticamente, ma non troppo. L’armadio diventa una specie di rifugio per il gatto che vuole isolarsi dal resto della famiglia e per un po’ assentarsi.

Dove dormono i gatti: divano

Anche il divano è comodo ma non è un luogo riservato. Il gatto lo sceglie quando vuole poltrire ma allo stesso tempo ricevere delle carezze e controllare la situazione. Può capitare che il nostro amico scelga addirittura lo schienale o un bracciolo, per riposare, apparentemente scomodi ma che assicurano la possibilità di controllare bene tutto ciò che avviene, anche solo aprendo una fessura dell’occhio.

Se non troviamo il gatto in casa, prima di allarmarci, se non lo abbiamo trovato nell’armadio, controlliamo in altri posti strategici come ad esempio sopra il frigorifero o sopra i mobili alti, oppure sul tappeto, sul divano e perfino sulla TV. In alternativa, possiamo dare una occhiata, facendo mente locale, in scatole da scarpe lasciate vuote, nei sacchetti di carta o nel cesto della biancheria sporca.

Dove dovrebbe dormire il gatto

Come anche il cane, il gatto dovrebbe poter godere di una piccola cuccetta tutta sua per dormire al meglio, senza essere disturbato ad esempio se abbiamo bisogno del vestito su cui si sono appisolati. La cuccetta può essere sistemata sia in sala, se il gatto è socievole e ama dormicchiare con in sottofondo la nostra voce, oppure in una stanza meno frequentata, se abbiamo un animale invece più timido oppure con un carattere più selvatico.

Il problema è che convincere un felino che la cuccetta sia meglio di un mega armadio molto morbido, non è affatto facile. Dobbiamo cercare di educarlo da piccolo, in modo che la prenda come abitudine, considerando che un gatto non dorme solo di notte ma a tutte le ore. Per fargli capire il messaggio, quando comincia ad avere sonno, prepariamo la cuccetta e facciamolo accomodare, con qualche crocchetta accattivante, sperando che con il tempo cominci ad amare dormire lì. Chiudiamolo fuori anche dalle stanze che preferisce, in modo che si debba un po’ accontentare della cuccetta, altrimenti preferirà sempre un divano in tutta la sua enormità e morbidezza. Se abbiamo un giardino, non scordiamoci che i gatti amano dormire al sole, possiamo quindi offrire loro un giaciglio outdoor per la bella stagione. Lo apprezzerà certamente.

Potrebbe interessarti anche il nostro articolo dedicato ai migliori giochi per gatti

Pubblicato da Marta Abbà il 4 Giugno 2019