Consumo lavatrice: come calcolarlo

Consumo lavatrice

Consumo lavatrice, un pensiero che spunta già al primo lavaggio oppure alla prima bolletta che ci troviamo a pagare. Quanto consuma questo elettrodomestico spesso considerato energivoro? Come gestirlo al meglio e abbattere i costi senza però rinunciare alla comodità del bucato in automatico? Le risposte sono in continua evoluzione man mano che le nuove tecnologie vengono sviluppate, ma iniziamo a vedere cosa è possibile fare oggi e cosa sognare domani.



Consumo lavatrice: energia utilizzata

I dati ENEA relativi ad un apparecchio in classe A, di potenza pari a 2.000 Watt, utilizzata 4 volte alla settimana per lavaggi a 60°C parlano di un consumo lavatrice di circa 300 kWh all’anno. Poco meno di 100 euro circa all’anno quindi, a meno che non si approfitti di qualche offerta del mercato libero più conveniente per l’energia elettrica che ci permetterebbe di arrivare a circa 60 euro annue.

Consumo lavatrice classe A

Se il calcolo è stato fatto considerando una lavatrice in classe A, che non per tutti è scontato avere, proviamo a ripeterlo per la classe A+++. Così procedendo, otterremmo un risparmio del 25%, ovviamente dobbiamo però essere nelle condizioni di poter investire inizialmente in un elettrodomestico più efficiente.

Consumo lavatrice

Lavatrice a basso consumo

Quando parliamo di una lavatrice a basso consumo, dobbiamo pensare che essa, oltre alle classiche caratteristiche della categoria a cui appartiene, deve anche essere in grado di garantire una centrifugazione molto efficace. Questo anche in vista della stagione invernale, e volendo di quella autunnale, in cui molto probabilmente i panni vanno anche asciugati oltre che lavati.

Quando infatti ragioniamo sul consumo lavatrice dobbiamo considerare che se esso e basso ma poi ci richiede un alto consumo per asciugare ciò che l’apparecchio stesso ha lavato, siamo da capo. E’ una presa in giro, o una mera illusione!

Al contrario, se la biancheria è stata centrifugata in una lavatrice con centrifugazione efficiente, allora l’asciugatrice consumerà quasi il 20% in meno di elettricità. Nel paese del sole possiamo certo sperare che esso splenda sempre alto nel cielo rendendo inutile la presenza dell’asciugatrice, ma non diamolo per sicuro.

Consumo lavatrice

Consumo medio di acqua nella lavatrice

Sono stati fatti, soprattutto ultimamente, dei vistosi progressi per quanto riguarda il Consumo lavatrice di acqua. Basta pensare che in passato uno di questi elettrodomestici richiedeva 100-120 litri d’acqua per ogni ciclo di lavaggio mentre oggi solo 40-50 litri per una capienza di 5kg.

In generale possiamo considerare che il Consumo lavatrice elettrico e quello in acqua hanno un andamento coordinato e lo si vede dalla classe energetica. C’è anche un altro legame tra energia e acqua. Se infatti utilizziamo dell’acqua a temperatura minore, il Consumo lavatrice elettrico diminuisce, finanche del 30%.

Lavatrici: durata media

In generale le nuove lavatrici non durano più di quelle più vecchiotte, anzi, è proprio il contrario. Da un lato perché hanno delle tecnologie più sofisticate e quindi più delicate, ma dall’altro anche perché fa comodo a molti che un elettrodomestico ormai pressoché indispensabile in una abitazione, abbia spesso la necessità di essere riparato.

Il test di durata che viene effettuato, consiste nel far fare cicli ripetuti di risciacquo e di centrifuga che sono le fasi più faticose per la parte meccanico delle lavatrici. Oltre a valutare che non si rompano troppo facilmente, dobbiamo anche verificare quanto è facile farle riparare.

Ci sono infatti lavatrici pensate apposta per essere molto complesse da aggiustare, e che ci costringono quasi a dire: “eh, vabé, ne prendo una nuova che faccio prima”. A quel punto per il nostro portafoglio al netto è meglio una lavatrice che si rompe qualche mese prima ma che non va buttata del tutto.

Consumo lavatrice

Lavatrici: Altroconsumo

Un sito di riferimento per chi ha in programma di comprare una lavatrice, è quelli di Altroconsumo. Per valutare il consumo lavatrice, al variare dei modelli e delle marche, ne ha analizzate ben 21 lavatrici con carica dall’alto e 207 con carica frontale. Maggiori dettagli sono raggiungibili al link.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+, Instagram

Ti potrebbero interessare anche:

Pubblicato da Marta Abbà il 20 maggio 2017