Come rinfrescare la casa

come rinfrescare la casa

Come rinfrescare la casa senza condizionatore: rimedi contro il caldo così da mantenere la casa fresca e rinfrescarsi anche senza alcun climatizzatore.

Caronte, Minosse e poi Lucifero, questi erano i nomi dati alle ondate di calore sopraggiunte sull’Italia qualche estate fa. Quest’anno è stata la volta dell’anticiclone delle Azzorre che hanno portato la colonnina di mercurio a toccare i 40°C nelle località più meridionali d’Italia. Quanti altri anticicloni possiamo sopportare prima di piegarci al caldo? Il caldo estivo ci stressa e ci rende irritabili, cercare rimedi contro il caldo è lecito e giusto!

Come sopravvivere alle alte temperature e soprattutto, esistono rimedi contro il caldo senza aria condizionata? Sarà difficile ma non disperiamo! Ci sono delle strategie che ci consentiranno di rinfrescare la casa senza dover installare alcun impianto di climatizzazione!

Come rinfrescare casa senza condizionatore

Risparmiare energia significa risparmiare denaro ma soprattutto, aiutare il pianeta a combattere l’inquinamento. Scegliere un condizionatore ad alta efficienza energetica ci aiuterà a inquinare meno, ma se non abbiamo alcun impianto in casa e non ci va di affrontare questa spesa? Chi ci aiuterà a combattere il caldo e a rinfrescare casa senza il condizionatore? Ecco una serie di consigli utili per risparmiare energia e, intanto, rinfrescare casa.

  1. Abbassare le tapparelle.
  2. Chiudere le persiane nelle ore più calde della giornata così da riparare la stanza dai raggi solari. L’irraggiamento solare propaga il calore e aumenta le temperature in casa in modo repentino. Come fare? Gioca in anticipo, controlla la rotta del sole così da tenere chiuse le tapparelle prima che i suoi raggi possano battere su determinate stanze.
  3. Aprire le finestre in modo intelligente: le finestre andrebbero aperte nelle prime ore del mattino e nelle ore più inoltrate della sera. Al contrario, le finestre dovrebbero essere chiuse nelle ore più calde della giornata con le tapparelle abbassate.
  4. L’irraggiamento solare è considerato così “incisivo” nell’aumentare le temperature in casa, che lo stato ha previsto degli incentivi per chi installa schermature solari. Valuta di installare anche tu un sistema che possa ombreggiare le tue finestre (tapparelle, zanzariere schermanti, tendaggi particolari…).
  5. Spegnere tutti gli elettrodomestici, anche quelli più innocui emanano calore. Spegni tutto, compresa stampante, PC… tutto.
  6. Evitare le luci intense, meglio usare lampade a risparmio energetico di tipo freddo e illuminazione a LED.
  7. Fare attenzione all’umidità. Tutte le attività che producono vapore acqueo, fanno aumentare la temperatura in casa: la doccia e il bucato andrebbero fatte nelle ore più fresche così da non incrementare il tasso di umidità con ulteriore vapore.
  8. Montare tende e ombrelloni in veranda o sul balcone.
  9. Coltivare delle piante in casa. La vegetazione regola l’umidità e ha un impatto positivo anche sulla temperatura; ricorda, però, di scegliere piante grasse o piante che hanno minime necessità idriche.
  10. Utilizzare il meno possibile il piano cottura. Prediligere cibi freschi così da non accedere i fornelli. Insalate e alimenti che prevedono tempi di cottura rapidi, sono gli ideali per il periodo estivo.
  11. Il ventilatore consuma quindici volte meno del condizionatore, se proprio non potete farne a meno, usatelo.

Deumidificatore per rinfrescare casa

Il deumidificatore è utile per rinfrescare la casa senza condizionatore? Certo! Anzi, cercare di mantenere basso il livello di umidità. A questo proposito, usa un deumidificatore fatto in casa o una di quelle vaschette che trovi in commercio; per farti un’idea, ti rimando a “questo indirizzo Amazon” dove 5 vaschette assorbi-umidità si comprano con 14,11 euro e spese di spedizione gratuite. L’umidità gioca un ruolo cruciale sulla temperatura percepita. Abbassare il tasso di umidità è una strategia più efficace per soffrire meno il caldo in casa.

rinfrescare casa senza condizionatore

Questi trucchi sono molto efficaci per chi si chiede come rinfrescare casa senza aria condizionata. Certo, non trasformerai la tua casa nel “Polo Nord” ma sicuramente la differenza potrai sentirla.

Rimedi contro il caldo per rinfrescare la casa

Ci sono, poi, altri rimedi naturali contro il caldo che possono aiutarci non a mantenere la casa fredda in estate, bensì a soffrire meno il caldo.

  1. Bere molto, ricorda di bere acqua fresca ma non fredda.
  2. Evitare di fare docce con acqua fredde, una volta uscito tenderai ad assorbire più calore e avere ancora più caldo! Fai una classica doccia tiepida anche in estate.
  3. Indossare abiti di cotone, leggeri, larghi e freschi. Evita abbigliamento sintetico, stretto, aderente o elastico.
  4. Indossare abiti chiari o, ancora meglio, bianchi. Il nero e i tessuti scuri assorbono le lunghezze d’onda dell’irraggiamento solare, mentre i colori chiari le riflettono. Pensa che uno studio della NASA afferma che se tutti i tetti in città fossero tinteggiati di bianco, ci sarebbe un “effetto isola” minore.
  5. Evitare i luoghi affollati e i centri urbani.
  6. Indossare un cappello fresco, per ombreggiare il capo.

Tra i rimedi per combattere il caldo e rinfrescare casa senza condizionatore è spesso annoverata la coppia “ventilatore e ghiaccio“.

In realtà, questo rimedio può essere utile ma solo in determinati ambienti. Il motivo? L’umidità.

E’ vero che il binomio ventilatore e ghiaccio può essere un valido strumento per rinfrescare casa senza arai condizionata ma ha grossi limiti. Come funziona e quali sono i limiti? Il gradiente termico che si forma tra ghiaccio (molto freddo) e ambiente circostante (molto caldo) tende ad annullarsi fino a quando il ghiaccio non sarà sciolto e ghiaccio e aria raggiungeranno la stessa temperatura. Significa che l’aria tenderà a rinfrescarsi a opera del ghiaccio. Penserai: “ottimo! Allora ho trovato un buon modo per rinfrescare la casa!”

Prima di esultare, considera che hai sprigionato vapore acqueo, innalzando il tasso di umidità. Se l’ambiente e il locale in cui vivi è molto secco, allora questo rimedio può essere valido, tuttavia se vivi in una casa già molto umida, devi valutare bene l’uso di rimedi contro il caldo che presuppongono l’uso del ghiaccio.

Pubblicato da Anna De Simone il 20 agosto 2018