Come rinfrescare la casa

Caronte, Minosse e poi Lucifero. Quanti altri anticicloni possiamo sopportare? Il caldo estivo ci stressa e ci rende irritabili. Come sopravvivere a tutto questo e soprattutto, come farlo senza aria condizionata? Non disperiamo, ci sono delle strategie che ci consentiranno di rinfrescare la casa senza dover installare alcun impianto!

Risparmiare energia significa risparmiare denaro ma soprattutto, aiutare il pianeta a combattere l’inquinamento. Scegliere un condizionatore ad alta efficienza energetica ci aiuterà a inquinare meno, ma se non abbiamo alcun impianto in casa? Chi ci aiuterà a rinfrescare gli ambienti domestici? Ecco una serie di consigli utili per risparmiare energia e resistere al caldo!

  • Abbassare le tapparelle
  • Chiudere le persiane nelle ore più calde della giornata così da riparare la stanza dai raggi solari
  • Aprire le finestre in modo intelligente: le finestre andrebbero aperte nelle prime ore del mattino e della sera, al contrario, dovrebbero essere chiuse nelle ore più calde della giornata con le tapparelle abbassate
  • Spegnere tutti gli elettrodomestici, emanano calore. Stampante, PC… tutto.
  • Evitare le luci intense e meglio usare lampade a risparmio energetico di tipo freddo
  • Fare attenzione all’umidità: la doccia e il bucato andrebbero fatte nelle ore più fresche così da non incrementare il tasso di umidità con ulteriore vapore
  • Montare tende e ombrelloni in veranda o sul balcone
  • Coltivare delle piante in casa. La vegetazione regola l’umidità e ha un impatto positivo anche sulla temperatura
  • Utilizzare il meno possibile il piano cottura. Prediligere cibi freschi così da non accedere i fornelli
  • Il ventilatore consuma quindici volte meno del condizionatore, se proprio non potete farne a meno, usatelo

Pubblicato da Anna De Simone il 13 luglio 2012