Babbuino: carattere e dove vive

Babbuini

Non confondiamo il babbuino con i gorilla. Possiamo amare entrambi ma non commettiamo questo errore, non si tratta infatti di due animali particolarmente affini anche se spesso capita di sentirli nominare affiancati, oppure l’uno al posto dell’altro.  I babbuini sono delle scimmie ma appartengono alla famiglia Cercopithecoidea, non a quella Hominoidea, per cui non devono essere confusi con gli antenati dell’uomo tra cui troviamo invece il gorilla.



Possiamo trovare questi animali soprattutto nel continente africano, l’altra zona in cui per il momento sono presenti è la penisola Arabica, dico per il momento perché quella che vive lì è una specie a rischio di estinzione.
La maggior parte delle specie esistenti abitano in Africa, andiamo a conoscerne le caratteristiche e le peculiarità.

Babbuino: dove vive

L’ambiente ideale per queste scimmie non è unico, si trovano bene in differenti scenari, la maggior parte dei quali è presente, non a caso, proprio nel continente in cui abitano. I babbuini possono vivere nelle savane come anche in zone in cui c’è la steppa, si trovano bene nelle foreste rade e, in alcuni casi, anche nelle zone semidesertiche o rocciose. Di tutto il continente africano solo la parte nord-occidentale non risulta adatta ad ospitare degli animali in fondo molto adattabili e capaci di sopravvivere anche in ambienti ostili.

Babbuino: carattere

Questi animali sono sociali e affatto solitari, sono soliti infatti creare dei gruppi chiamati branchi e formati da almeno 5 esemplari. Non stupiamoci di vederne, però, anche da 250: tutto dipende molto banalmente dalle risorse disponibili, oltre che dalla varietà di babbuino che stiamo osservando.

Come spesso accade nel mondo delle scimmie, le gerarchie sono importantissime nella vita di branco e nulla accade a caso: non ci si ciba quando e come si desidera e nemmeno ci si accoppia secondo l’istinto. Ogni esemplare è tenuto a seguire delle regole, di solito la priorità ce l’hanno gli anziani per nutrirsi e i più forti per la riproduzione.

Una delle peculiarità della vita sociale dei babbuini è il grooming. Avete mai visto i giovani esemplari spulciare i più anziani? Non è puro divertimento ma un vero e proprio “rito” che segue le logiche dettate dalla scala gerarchica basata sull’anzianità.

Fa parte del carattere dei babbuini anche la furbizia, oltre ad una certa scaltrezza. Come tutte le scimmie, anche questi animali sono decisamente intelligenti, sanno cavarsela in molte occasioni, con un’astuzia davvero sorprendente.

Babbuini

Babbuino: maschi e femmine

E’ molto semplice distinguere gli esemplari femmine da quelli maschi perché ci sono caratteristiche estremamente distintive. I maschi posseggono dei canini molto più grandi e sviluppati rispetto alle loro compagne ma se fossero solo queste le differenze…. I babbuini maschi sono di dimensioni ben maggiori, possono addirittura pesare il doppio delle femmine, in alcune specie inoltre sempre il maschio ha anche una peculiare criniera che lo rende molto riconoscibile.

Vediamo ora quali sono gli aspetti comuni ai due sessi. Partiamo dal muso, in entrambi piuttosto pronunciato, con una mascella sporgente. Anche gli occhi sono sempre vicini e il mantello può essere di vari colori, passando dal marrone, al giallo, al verdognolo, ma dipende soprattutto dalla specie di appartenenza.

Babbuino: specie

Abbiamo parlato di specie, ecco le cinque fondamentali, diverse sia per il loro aspetto fisico sia per le zone in cui si trovano a vivere. Ci sono il babbuino della Guinea, quello nero, quello giallo e quello verde, ed infine quello detto Amadriade.

I babbuini della Guinea hanno un caratteristico mantello color rossastro oppure tendente al bruno ma che sul muso diventa totalmente nero, vivono nella zona occidentale dell’Africa dove prevalentemente c’è la savana.

Passiamo al babbuino nero, il più grande di tutti, visto che può pesare anche più di 30 chilogrammi. Queste scimmie se non sono nere sono di colore mattone molto scuro, soprattutto sul dorso, e vivono nella parte Sud del continente Africano, soprattutto in Namibia, Zambia, Mozambico e Sudafrica. I babbuini gialli hanno un mantello che ovviamente tende al giallognolo ma mantengono il colore nero sul muso, non sono molto grandi e hanno un fisico che, senza offesa, va definito tozzo. Gli esemplari della specie verde non hanno certo il pelo verde ma per riconoscerli va osservato il loro muso, particolare perché assomiglia a quello di un cane, con una forma allungata.

Questi animali vivono prevalentemente in Senegal, Uganda, Kenya, Etiopia, Tanzania, dove c’è la savana ma anche in aree boschive o dove c’è la steppa. La quinta specie di babbuino è l’Amadriade, l’unica per ora da ritenere a rischio di estinzione e che abita in Egitto, Etiopia, Somalia, Yemen, Arabia Saudita ed Eritrea.

Babbuino: libri

Tra tutti gli animali, le scimmie sono certo tra quelle che più incuriosiscono i bambini. Ecco allora un libro per mostrar loro le caratteristiche principali di questi esseri viventi, attraverso delle meravigliose fotografie. Su Amazon lo troviamo a 10 euro, è un regalo utile e allo stesso tempo divertente, adatto per coltivare un po’ di amore per la natura e le sue creature.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebook e Instagram

Pubblicato da Marta Abbà il 8 Marzo 2019