Antistaminici naturali

Antistaminici naturali: ecco gli alimenti da includere nella vostra dieta per tenere sotto controllo i sintomi dell’allergia.

Per far fronte alle allergie stagionali e ai relativi sintomi, non è necessario ricorrere ai classici antistaminici da banco; la natura offre alternative più sane che garantiscono gli stessi effetti.

A cosa servono gli antistaminici?

L’antistaminico serve a ridurre la produzione di istamina e a moderare così la risposta dell’organismo in caso di manifestazione allergica.

Gli antistaminici naturali costituiscono una valida alternativa agli antistaminici chimici. Possono sostituire i comuni farmaci antiallergici senza il rischio di effetti collaterali combattendo in maniera efficace i sintomi dell’allergia: prurito, naso che cola,  mal di testa, secchezza della bocca ecc.

Antistaminici naturali

In questa pagina vi illustreremo gli antistaminici naturali più indicati per combattere i sintomi delle manifestazioni allergiche. Prendete nota.

Ribes nero

Il ribes nero è un ottimo antistaminico naturale, combatte in modo efficace i disturbi associati all’apparato respiratorio: congestione nasale, raffreddore e riniti allergiche. I principi attivi presente in questo frutto aiutano a stimolare la produzione di cortisolo, un ormone utile per il nostro organismo nel combattere le infiammazioni.

Il ribes nero può essere consumato sotto forma di macerato glicerico  o tisane. Le dosi e le quantità cambiano in base al prodotto che si sceglie. Per quanto riguarda il macerato glicerico, consigliamo di assumere dalle 30 alle 50 gocce da diluire in pò acqua due volte al giorno, lontano dai pasti. Per le tisane, sono sufficienti due o tre tazze al giorno, sempre lontano dai pasti principali.

Link utile: Macerato glicerico di ribes negrum
Prezzo Amazon: 10,25 euro più spese di spedizione

Ortica

Grazie alla sua azione antinfiammatoria, l’ortica può essere utilizzata come antistaminico naturale. Può diminuire l’infiammazione provocata dalle artriti, alleviare la congestione e combattere e la febbre da fieno, associata alle allergie stagionali.

Può essere assunta prima dei pasti sottoforma di gocce di tintura madre. Bastano una cinquantina di gocce due volte al giorno. Può essere assunto anche sotto forma di infuso per due o tre volte al giorno. Vediamo come si prepara

Cosa ci orrorre

  • 10 grammi di ortica
  • 250 ml di acqua

Come si prepara

  1. Mettere l’ortica in un pentolino insieme all’acqua, portare a ebollizione e lasciare in infusione a fuoco lento per 10 minuti
  2. Una volta pronto, lasciare riposare prima di assumerlo

Si sconsiglia l’assunzione di questo infuso a chi assume farmaci per la pressione arteriosa o in caso di gravidanza.

Alimenti ricchi di Vitamina C

La Vitamina C è una sostanza che aiuta a diminuire le quantità di istamina rilasciate dall’organismo. In commercio troviamo tanti integratori a base di Vitamina C: ma perchè non ricorrere direttamente agli alimenti?

Ginko Biloba

E’ un’erba cinese molto apprezzata dalla medicina naturale grazie alle sue proprietà terapeutiche.

Diversi studi, hanno dimostrato che il Ginko biloba è un efficace antistaminico naturale. In commercio è reperibile in compresse; per le dosi, è preferibile attenersi alle informazioni riportate sul prodotto.

Sambuco

È tra gli antistaminici naturali più noti al mondo. Questa pianta svolge un’elevata azione immunostimolante e antinfiammatoria, riducendo così la congestione e l’infiammazione delle mucose nasali

È pertanto indicato contro sinusiti, allergie stagionali e tutti quei fastidi legati alle vie aeree che comportano congestione nasale. Il sambuco può essere assunto sotto forma di sciroppo oppure come tisana. Unica raccomandazione è quella  di assumere la tisana lontano dai pasti.

Alimenti ricchi di quercetina

La quercetina fa parte del gruppo dei flavonoidi, sostanze chimiche dal forte potere antiossidante; è presente nella frutta e nella verdura. La quercetina è in grado di rafforzare il sistema immunitario e bloccare i radicali liberi dannosi per il nostro organismo.

Secondo gli esperti, questo flavonoide può essere assunto come antistaminico naturale dato che impedisce il rilascio di istamina. La quercetina è presente in numerosi alimenti: broccoli, cipolle, tè, mele, capperi, olive, uva, mele, ecc.

 

Pubblicato da Anna De Simone il 1 marzo 2017