Alimentazione dei cani in estate: consigli e opinioni

Alimentazione dei cani in estate

In estate soffriamo tutti il caldo, cani compresi, e come noi stiamo attenti a cosa mangiamo, o almeno dovremmo, per penare meno, anche l’alimentazione dei cani in estate può essere modificata in modo che possano restare sempre idratati e non rischiare malori.



C’è anche il fatto che spesso i cani in estate sentono meno la fame e tendono a mangiare meno ma è importante che restino pieni di energia. Non possiamo quindi fare finta di nulla e continuare a servire nella ciotola le stesse cose con le stesse porzioni, da un lato, ma dobbiamo stare molto attenti anche a non effettuare troppe variazioni perché non sono sempre gradite e il corpo si deve abituare.

Nell’affrontare il caldo, con una corretta alimentazione, è importante anche riconsiderare gli orari perché il nostro animale tenderà a mangiare meno a pranzo e di più al mattino e alla sera, quando fa più fresco. In generale, però, non è mai corretto concentrare grandi quantità di cibo in pochi pasti, meglio proporne tanti durante la giornata perché la maggior parte dei cani non ha molta capacità di regolarsi e finirebbe per ingozzarsi e non digerire. Meglio non sovraccaricare lo stomaco, in estate più che mai, e dettare noi il tempo e le quantità.

Alimentazione dei cani in estate: consigli

Ciò a cui dobbiamo fare più attenzione, quando scegliamo l’alimentazione dei cani in estate, è il livello di idratazione che dobbiamo assicurargli. Ci sono diversi accorgimenti di cui tenere conto in modo che il cane non si trovi a soffrire. Prima di tutto la ciotola in cui beve: deve essere piena sempre, e non di acqua a calda ma nemmeno di acqua fredda, il liquido deve essere solo fresco. Come accade agli umani, anche al cane può capitare che bevendo acqua ad una temperatura troppo bassa, si creino dei problemi gastrointestinali, soprattutto se, per la gran sete, beve di fretta.

Per evitare che resti senza acqua quando siamo fuori casa, possiamo in occasione dell’estate, dargli due ciotole in cui bere invece di una. L’acqua può terminare oppure si può rovesciare e il cane si troverebbe a dover sopportare ore e ore al caldo senza la minima idratazione.

Alimentazione dei cani in estate

Anche se usciamo assieme al nostro cane dobbiamo preoccuparci che abbia sempre l’acqua, al bisogno. Non possiamo sperare che il nostro percorso sia pieno di fontanelle per cui portiamoci una bottiglietta e una ciotola.

Questo è essenziale se lo portiamo in spiaggia o a fare lunghe passeggiate ma non sottovalutate anche il caldo che si soffre in città. Un piccolo giro dell’isolato con l’asfalto che ha immagazzinato calore può essere molto pesante.

Per mantenere un buon grado di idratazione, può servire anche il virare sui cibi umidi, anche se siamo abituati ad utilizzare delle crocchette. Non modifichiamo la dieta di colpo ma possiamo provare ad introdurli alternando, in modo da fornire più acqua anche durante i pasti. Un altro trucco è quello dello yogurt naturale che può essere aggiunto al cibo. Attenzione a non utilizzare prodotti zucchero o aromatizzati, scegliamo lo yogurt più povero di zuccheri e senza particolari sapori perché il cane deve riconoscere quelli a cui è abituato. Questo nuovo ingrediente estivo è molto ricco di calcio e fa bene anche all’intestino e alla flora intestinale, rinforza il sistema immunitario e rigenera le pareti dello stomaco.

Alimentazione dei cani in estate: opinioni

C’è chi ritiene che modificare le abitudini alimentari costituisce un grande problema per cui prosegue con lo stesso schema per tutti i mesi dell’anno. E’ vero che non dobbiamo sconvolgere l’alimentazione dei cani in estate ma anche non prendere le corrette precauzioni anti caldo è un errore.

Per non creare fastidi all’animale, è necessario introdurre le modifiche a poco a poco scegliere quelle giuste in modo che il cane non sia né debilitato né appesantito. Non esageriamo con le quantità e distribuiamo diversamente le dosi in modo che nelle ore più calde della giornata la ciotola non sia troppo colma mentre invece la mattina e la sera sì. In media il cane mangerà comunque meno, dobbiamo quindi cercare di scegliere cibi più nutrienti possibile.

Per quanto riguarda la disidratazione, abbiamo già visto come possiamo eludere il rischio, meglio non sperimentare altre soluzioni perché potrebbero creare dei malesseri. C’è infatti chi, prendendo spunto dalla dieta umana, da ai cani frutta e verdura. Non è vietato, o meglio, lo è solo in alcuni casi perché esistono dei frutti e delle verdure che i cani non possono ingerire mentre per altre, non ci sono problemi. In generale, però, non possono essere la soluzione perché frutta e verdura devono rappresentare massimo il 5% della dieta di un animale. Tra i frutti consigliati, ci sono l’anguria e il melone, ottimi per la prevenzione della disidratazione.

Alimentazione dei cani in estate e salute

Se commettiamo qualche errore, senza volerlo, il cane potrebbe avere dei problemi di salute legati all’alimentazione estiva. Troppa frutta e troppa verdura, ad esempio, possono causare episodi di diarrea. Simile effetto potrebbe farlo l’acqua troppo fredda, soprattutto se bevuta con troppo entusiasmo. Se abbiamo scelto di sperimentare il cibo umido, inoltre, ricordiamoci di non lasciarlo troppo tempo nella ciotola perché potrebbe creare problemi allo stomaco e conati di vomito.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebook e Instagram

Pubblicato da Marta Abbà il 18 Giugno 2019