Sistemi di accumulo energia di elettrica

Sistemi di accumulo energia di elettrica

Sistemi di accumulo energia elettrica: tecnologia e modelli a confronto. Come funziona lo storage energetico con gli accumulatori in grado di immagazzinare elettricità.

sistemi di accumulo consentono di conservare l’elettricità prodotta dal nostro impianto fotovoltaico e non consumata al momento. Per chi non vuole avvalersi dello scambio sul posto e cedere in rete il surplus energetico prodotto, gli accumulatori di energia sono l’unica soluzione possibile per prelevare l’elettricità nei momenti in cui l’impianto non produce.

Sistemi di accumulo energia elettrica, vantaggi

In questo paragrafo proviamo a sintetizzare i principali vantaggi legati all’uso degli accumulatori elettrici. Innanzitutto possiamo dire che un accumulatore integrato al nostro impianto fotovoltaico è in grado di regalarci autonomia, autoconsumo e risparmio.

Autonomia

sistemi di accumulo di elettricità ci permettono di essere autonomi e ci svincolano, in buona parte, dalla rete elettrica nazionale.

L’energia prodotta dall’impianto fotovoltaico che non viene consumata istantaneamente, viene accumulata in apposite batterie dalle quali poi viene immessa nella rete domestica al momento del bisogno.

Energia pulita sempre

Tra i vantaggi fondamentali, segnaliamo che questi sistemi consentono di risolvere uno dei principali problemi legato alla discontinuità di produzione di energia delle rinnovabili.

Gli impianti fotovoltaici producono energia solo di giorno mentre in casa usiamo la gran parte dell’elettricità nelle ore serali. I sistemi di accumulo di elettricità risolvono questo gap.

Autoconsumo

Tutti vorrebbero essere energeticamente autosufficienti. I sistemi di accumulo ci aiutano a perseguire questo obiettivo. L’autoconsumo è agevolato quando l’impianto fotovoltaico è associato batterie di accumulo.

Quanta energia si può accumulare

In realtà tutto dipende dalla capacità delle batterie del sistema di accumulo. In media, i nuovi dispositivi, sono capaci di accumulare il 70% dell’energia prodotta dall’impianto domestico.

Non solo elettricità. E’ possibile accumulare energia anche in forma termica, immagazzinare energia termica è comodo e conveniente in caso di di disponibilità di energia termica da fonti rinnovabili come pompe di calore, solare termodinamico e solare termico.

Sistemi di accumulo di energia elettrica

Le reti di installatori forniscono tutte le informazioni necessarie per eseguire un corretto dimensionamento delle batterie di accumulo.

Il mercato offre sistemi di accumulo di energia elettrica per ogni esigenza. Tra i sistemi di accumulo più all’avanguardia e più affermati sul mercato segnaliamo:

  • Sistemi di accumulo Tesla
  • Sistemi di accumulo Samsung
  • Sistemi di accumulo Panasonic
  • Sistemi di accumulo Bosch
  • Sistemi di accumulo SMA Smart Energy

Modelli di accumulatori presenti sul mercato

Bosch si presenta con il sistema di accumulo BPT-S 5 Hybrid, un accumulatore di energia che sfrutta la tecnologia delle batterie agli ioni di litio per offrire una capacità di accumulo che varia dai 4,4 kWh ai 13,2 kW. Le batterie hanno una vita stimata di almeno 20 anni e sono nate per soddisfare le esigenze di aziende, fabbriche, stabilimenti  rivolge e i titolari di grandi parchi fotovoltaici.

Molto popolare è il sistema di accumulo Tesla Powerwall che sfrutta una batteria ad alto voltaggio con tecnologia agli ioni di litio dalla capacità di 6.4 kWh.

La Samsung, con il suo sistema di accumulo di energia elettrica SDI All in one, integra in un corpo tutti i componenti per l’accumulo di energia, la conversione e la gestione di energia. Si tratta, infatti, di un inverter con sistema di accumulo integrato. La capacità delle batterie ammonta a 3,6 kWh.

Per i piccoli impianto domestici è disponibile il sistema di accumulo SMA Smart Energy di SMA Italia, un accumulatore dalla capacità di 2,4 kWh che può essere gestito e monitorato anche da smartphone.

L’accumulatore di energia Panasonic per uso domestico è stato progettato per garantire una vita utile di 5 mila cicli di ricarica e offrire un funzionamento a lungo termine. La capacità è di soli 1,3 kWh.

Sul fronte sistemi d’accumulo elettricità si stanno muovendo molte case e non solo produttori di pannelli fotovoltaici. La casa automobilistica Mercedes ha sviluppato un accumulatore di energia da 20 kWh costituito da otto moduli di batteria, ciascuno con un contenuto energetico di 2,5 kWh, pensato esclusivamente per i grandi parchi fotovoltaici.

Pubblicato da Anna De Simone il 1 febbraio 2017