Quando cambiare il PC

Hai realmente bisogno di acquistare un nuovo computer oppure ti basterebbe aggiornare quello che hai? Quando il computer è troppo lento non deve necessariamente essere sostituito. In questo articolo segnaliamo alcuni suggerimenti per risparmiare soldi, energia e risolvere i problemi del computer.

Prima di acquistare un nuovo computer bisogna valutare l’ipotesi di un aggiornamento. Aggiornare il computer significa potenziale la memoria RAM così da rendere -tra l’altro- il passaggio da un programma all’altro più immediato. Se dopo anni di usura, il computer è troppo lento, prima di correre negli store e abbandonare il vecchio pc in discarica, meglio provare qualche strategia gratuita.

Prima di tutto bisogna effettuare un backup del sistema, così da non perdere nessun dato poi bisogna:

  • Assicurarsi che non vi siano virus o spyware, magari utilizzando un software gratuito come Microsoft Security Essentials. Per altri malware c’è Malwarebytes, anche questo freeware. Installare tali programmi e procedere con una scansione del computer.
  • Per rimuovere “la memoria spazzatura”, come i dati accumulati e programmi inutili presenti in bundle, vi sono due software gratuiti come CCleaner e PC Decrapifier.
  • Disinstallare tutti i programmi inutili. Capita di installare programmi che poi finiscono nel dimenticatoio, meglio rimuoverli. Quando un programma non si disinstalla, si può eseguire un’eliminazione forzata con software come Revo.
  • Reinstallare Windows

Se il computer continua a essere lento, bisognerà valutare un aggiornamento. Se la RAM di cui si dispone è inferiore ai 2 GB, bisognerà provvedere a raddoppiarla. Così come se il disco rigido è pieno, meglio svuotarlo utilizzando l’archiviazione in HD esterni.

Il computer non dovrebbe mai finire in discarica. Se è necessario cambiarlo, meglio donarlo a un’associazione o portarlo nelle aule gestite dagli studenti presso la propria università. Quando si compra un nuovo computer potrebbero essere utili le lenee guida fornite dalla classificazione Energy Star; i computer che impattano meno sull’ambiente, hanno anche un’ottima durata della batteria! Meglio prediligere retroilluminazione a LED e display privi di mercurio, case privi di PVC e sistemi a basso consumo energetico. Un ottimo esemplare è il Sony Vaio EG3 ecofriendly e leggero. Con i suoi 14 pollici offre ottime performance.

Pubblicato da Anna De Simone il 13 agosto 2012