Produrre energia elettrica con l’ascensore

ascensore

Produrre energia elettrica con l’ascensore è possibile grazie a un sistema chiamato ERS (Energy Retrieve System) che oltre a produrre corrente utilizzabile per diversi scopi (termici ed elettrici) permette anche di ridurre i consumi energetici preesistenti di quasi tutti gli impianti di sollevamento, per esempio ascensori, gru, carroponti e scale mobili.

Per produrre energia elettrica il sistema ERS sfrutta la componente energetica gravitazionale della cabina durante la fase di discesa in base a due parametri: il peso in discesa (maggior peso equivale a maggior energia) e la tipologia del sistema di sollevamento. Alla produzione di energia corrisponde anche una riduzione dei consumi in sollevamento e in stand-by.

Energy Retrieve System è stato messo a punto e brevettato dalla società Eco Sun Power e oggi è utilizzato nel settore abitativo in vari condomini e nel settore industriale principalmente su carroponti. In pratica il sistema abilita tre vantaggi: produrre energia elettrica nella fase di discesa; ridurre il consumo di energia dell’impianto nella fase di sollevamento; ridurre il consumo di energia nella fase di stan-by.

Un altro vantaggio del sistema è quello di essere adatto sia a nuove realizzazioni sia in interventi di ristrutturazione o di restilig, Per produrre energia elettrica, ERS può utilizzare un motogeneratore che prende il posto del vecchio motore dell’impianto di sollevamento oppure un generatore a magneti permanenti da integrare con il motore preesistente.

Nel caso degli ascensori, il sistema permette come detto di produrre energia elettrica in maniera proporzionale al peso in discesa. In media, per ogni corsa con il peso in discesa ERS produce dai 3 ai 6 Watt per ogni Kg di differenza tra il peso della cabina con il suo carico e quello del contrappeso. In questo modo si produce dal 30% al 60% dell’energia utilizzata a seconda delle condizioni di lavoro.

Produrre energia elettrica con l’ascensore consente per esempio di utilizzare la corrente autogenerata per il riscaldamento dell’acqua sanitaria (attraverso una resistenza) dove è presente un sistema termico centralizzato. Utilizzi elettrici dell’autoproduzione possono essere invece: lo stesso sistema di sollevamento, la luce delle scale, la citofonia, la pompa della caldaia ecc… La reimmissione diretta in rete della corrente per l’alimentazione di altre utenze è possibile attraverso l’inverter rigenerativo Eco ERS.

Pubblicato da Michele Ciceri il 2 novembre 2013