Le città pronte per una mobilità sostenibile

Madrid, Roma, Bruxelles, Los Angeles… quali sono le città più pronte ad accogliere una mobilità sostenibile composta da veicoli elettrici? Max Frankel del Center for American Progress ha recentemente pubblicato un report mettendo in evidenza i progressi effettuati nell’ambito della lotta ai Cambiamenti Climatici, un passo importante potrebbe arrivare proprio dalla mobilità sostenibile, vediamo quali sono le città in pole position.

Sono sedici le città del globo che hanno l’obiettivo finale di vendere, in totale, quasi sei milioni di veicoli elettrici e ibridi entro il 2020. Se si raggiunge questo obiettivo, i veicoli elettrici rappresenteranno il 6% delle vendite di settore con circa 20 milioni di auto elettriche e ibride sulle strade. E’ triste vedere che tra le sedici città coinvolte non vi sia nessuna italiana anche se l’Europa si fa molto sentire. Le sedici città sono:

  1. Amsterdam
  2. Barcellona
  3. Berlino
  4. BrabanStad
  5. le isole Goto di Nagasaki
  6. Amburgo
  7. Helsinki
  8. Kanagawa
  9. Los Angeles
  10. New York
  11. North East England
  12. Portland
  13. Research Triangle della Carolina del Nord
  14. Rotterdam
  15. Shangai
  16. Stoccolma

Tra queste città, Amstedam, Barcellona e Los Angeles, hanno avviato dei programmi innovativi per aiutare la diffusione dei veicoli elettrici.

Amstedam è una città di 219 chilometri quadrati dove il pendolare medio, percorre quotidianamente 8 chilometri. Amsterdam è una meta turistica molto ambita tra i giovani ma presto sarà famosa anche per un altro particolare: attualmente ci sono oltre 750 veicoli elettrici immatricolati ma entro il 2015, Amsterdam mira ad averne 10.000 sulle sue strade. Solo nel 2009, le auto elettriche acquistate sono state 200 e dopo questo successo, Amsterdam deciso di investire circa 9 milioni di euro nella mobilità sostenibile. Avere un’auto elettrica ad Amsterdam conviene anche per il parcheggio grazie al programma Car2Go istituito nel 2011. In più, i taxi di Amsterdam si stanno lentamente convertendo in auto elettriche.

Barcellona è la seconda città più grande della Spagna. Nella metropoli spagnola, le persone si spostano principalmente con scooter e moto. Attualmente i veicoli elettrici immatricolati sono circa 400 ma entro il 2014 tale cifra arriverà a 3.000 grazie a vari piani incentivanti e programmi per la mobilità sostenibile.

Per garantire il raggiungimento di questo obiettivo, oltre gli incentivi statali, nella città di Barcellona sono stati installati una serie di “Mobecpoint“, stazioni di ricarica per la diffusione dei veicoli elettrici su due ruote. La città di Barcellona è seconda solo a Roma per la diffusione delle due ruote e, chi ha uno scooter elettrico potrà ricaricarlo gratuitamente presso i Mobecpoint. In più, Barcellona ha lanciato un programma chiamato LIVE, una piattaforma virtuale che offre ai cittadini un’informazione a 360 gradi circa la mobilità elettrica. Tale piattaforma è considerata la prima nel suo genere in tutta Europa, grazie a LIVE, con un’applicazione chiamata Chargelocator, i cittadini potranno individuare la stazione di ricarica più vicina.

Sia Amsterdam che Barcellona, stanno lavorando su un programma di car sharing EV.

Los Angeles ha più di 2,5 milioni di veicoli immatricolati, infatti l’80% della popolazione viaggia a bordo di una vettura privata. Attualmente, Los Angeles conta circa 2.000 veicoli elettrici ma entro il 2015 gli obiettivi prefissati vedono una densità di auto elettriche pari alle 80 mila unità. Una meta molto ambiziosa.

Per aiutare a raggiungere tale obiettivo, lo Stato della California ha deciso di aggiungere un bonus sull’acquisto di 2.500 dollari, tale incentivi sono da sommare al credito d’imposta federale di 7.500 dollari. Così, chi decide di acuistare un’auto elettrica avrà, tra credito e bonus, un incentivo di 10.000 dollari! Le auto elettriche, a Los Angeles così come in tutta la California, possono viaggiare su corsie speciali. La città di Los Angeles ha avviato un progetto per l’allestimento intelligente delle infrastrutture necessarie alla diffusione dei veicoli elettrici.

Un altro articolo correlato che ti consigliamo di leggere è: “Mobilità Sostenibile: una Roadmap per l’Italia

Pubblicato da Anna De Simone il 8 luglio 2012