In bicicletta a Milano con un click

Una delle mappe del progetto milanobicimap

Mappatura delfondo stradale per bici all'interno di Area C

I milanesi che amano pedalare o che semplicemente desiderano farlo ogni tanto possono contare su un nuovo servizio: Milanobicimap.it è il sito Web realizzato da ACTL (Associazione per la Cultura e il Tempo Libero) e Fiab Ciclobby Onlus che consente di individuare in modo semplice e immediato (anche attraverso uno smartphone) il percorso cittadino più adatto da percorrere in bicicletta. Inserito il punto di partenza e di arrivo, Milanobicimap.it dice infatti se le strade interessate dal percorso sono buone, sufficienti o critiche per le bici (il parametro è la larghezza della carreggiata) e se il fondo può costituire un’insidia a causa della presenza di  sampietrini, lastricato sconnesso o sterrato.

La mappatura stradale della città (il cosiddetto routing) è stata fatta partendo dalla base cartografica di OpenStreetMap, una piattaforma aperta, sulla quale si è lavorato con ben 9505 schede di rilevazione affidate ai volontari che hanno battuto palmo a palmo ogni strada della città; il che ha permesso anche di aggiornare i dati di OpenStreetMap correggendo nomi di strada, presenza di sensi unici, zone a traffico limitato e divieti d’accesso. Ovviamente le informazioni aggiornate ora possono essere utilizzate anche da tutti quei sistemi e servizi che si servono dei dai di OpenStreetMap, non solo da Milanobicimap.it. Al momento del go-live della piattaforma – mercoledì 27 giugno 2012 alle ore 12,00 in punto – il livello di aggiornamento era ell’81%, con 7684 schede inserite sul totale.

Sono state considerate sia le piste ciclabili sia le strade friendly ovvero adatte a essere percorse in bicicletta e si è arrivati alla suddivisione del Comune di Milano in circa 80 riquadri 2×2 km di lato. Ogni km contiene in media 200 schede che identificano le strade tenendo conto di alcuni parametri tra cui: classificazione della strada (primary, secondary, tertiary), pavimentazione (asfalto, pavè, lastricato, presenza di rotaie del tram ecc.), limite di velocità, spazio per la bici.

Lo spazio per la bici è, in particolare, un nuovo parametro di valutazione introdotto per la realizzazione del portale e intende quantificare lo spazio sulla carreggiata che permette al ciclista di pedalare con maggiore tranquillità. La valutazione dello spazio per la bici viene eseguita considerando, per ciascuna strada, lo spazio della carreggiata che non viene interessato solitamente né dalle macchine parcheggiate, né dalle macchine in transito. Per il parametro vengono definiti tre valori: critico, sufficiente, buono.

 

Pubblicato da Michele Ciceri il 28 giugno 2012