Domiciliazione della bolletta: cosa significa, vantaggi e come attivarla

coppia davanti al PC

La domiciliazione della bolletta è un servizio utile per essere sicuri di non dimenticarsi una scadenza con le conseguenze che ne possono conseguire.

In questo articolo vi spiegherò che cosa significa “domiciliazione della bolletta”, quali vantaggi si possono ottenere, come potrete attivare la domiciliazione in bolletta per una o più delle vostre utenze domestiche o aziendali, proponendovi anche l’esempio virtuoso di un’azienda italiana fornitrice di servizi energetici.



Che cosa significa domiciliazione della bolletta

Il pagamento viene disposto consentendo all’operatore un prelievo dal conto corrente bancario o postale dell’utente tramite RID (Rapporto Interbancario Diretto) o meglio, dal 2014, tramite SDD.

La SEPA (Single Euro Payments Area) è l’area che comprende tutti i paesi europei all’interno dei quali è possibile eseguire e ricevere pagamenti in Euro alle stesse condizioni economiche e con gli stessi diritti ed obblighi.

Quali sono i vantaggi della domiciliazione della bolletta

I vantaggi della domiciliazione della bolletta sono essenzialmente i seguenti:

– Risparmio di tempo poiché non serve né recarsi in posta né in banca, né effettuare un bonifico via Internet Banking;

– Certezza di pagare entro la scadenza, evitando così di dover pagare una mora nel caso si ritardi nel pagamento. La dimenticanza protratta di un pagamento può anche portare all’interruzione del servizio erogato dall’operatore con i relativi disagi non trascurabili. Si evita quindi di andare in banca o in posta con denaro contante, come sono ancora solite fare le persone anziane o chi preferisce l’uso del contante e l’effettuazione di operazioni dallo sportello;

– Possibilità di controllare la bolletta prima che il prelievo venga effettuato.

– In qualsiasi momento è possibile spostare la domiciliazione su un altro conto corrente bancario o postale o interrompere il servizio.

Come si attiva la domiciliazione in bolletta

Attivare la domiciliazione in bolletta è molto semplice e per la maggior parte degli operatori è un’operazione che può essere effettuata direttamente online, accedendo al proprio servizio di Internet Banking o recandovi di persona presso la vostra banca.

L’esempio virtuoso di Acea Energia per la domiciliazione della bolletta

Gli operatori, da parte loro, devono mettere in atto una serie di misure per rendere semplice e sicuro il processo di domiciliazione della bolletta in modo da massimizzare i vantaggi per il cliente annullando ogni possibile inconveniente.

Un esempio virtuoso è Acea Energia, che per quanto riguarda la semplicità di attivazione ha predisposto un’apposita sezione nell’area riservata a cui tutti i clienti possono accedere: basta inserire le necessarie informazioni relative al proprio conto bancario per avviare il processo di richiesta online.

Ancor più importanti sono le verifiche predisposte da Acea Energia per quanto riguarda il processo di fatturazione che prevede una serie di controlli volti a migliorare la qualità degli output finali di processo.

In particolare sono stati introdotti verifiche per minimizzare il rischio di emissione di fatture contenenti importi e consumi anomali o irrilevanti, nelle due fasi del processo di fatturazione: Calcolo e Invoicing.

In questo modo Acea Energia è riuscita a massimizzare la soddisfazione dei suoi clienti per quanto riguarda la domiciliazione in bolletta, riducendo al minimo ogni possibile disguido.

Pubblicato da Matteo Di Felice, Imprenditore e Managing Director di IdeeGreen.it, Istruttore di corsa RunTrainer certificato RunAcademy FIDAL, Istruttore Divulgativo certificato della Federazione Scacchi Italiana e appassionato di Sostenibilità, il 23 Dicembre 2020