Auto elettriche: vantaggi e svantaggi

auto elettrica smart

Le auto elettriche si stanno gradualmente ma sempre più rapidamente affermando in tutti i principali mercati mondiali.

Grazie al progresso tecnologico le case costruttrici stanno mettendo sul mercato modelli sempre più efficienti e performanti, con prezzi che iniziano ad essere più competitivi e paragonabili ai prezzi delle auto a benzina.

In questo mio nuovo articolo cercherò di fare il punto della situazione riassumendo i principali vantaggi e svantaggi delle auto elettriche, anche in base all’attuale situazione e alle convinzioni della nostra IdeeGreen S.r.l. Società Benefit, per cui le considerazioni di tipo ambientale dovranno assumere un ruolo sempre più importante e decisivo nelle nostre scelte di consumo.



Primo vantaggio delle auto elettriche: emissioni tossiche dirette azzerate

Uno dei vantaggi più importanti e intuitivi delle auto elettriche è dato dal fatto che il motore alla base del loro funzionamento non utilizza carburante e quindi non emette esalazioni tossiche.

Ricordiamo che le sostanze inquinanti emesse dai motori a scoppio comprendono monossido di Carbonio (CO), idrocarburi non combusti (HC), Ossidi di azoto (NOx), Ossidi di Zolfo (SOx) e di Particolato carbonioso (PMx). Si tratta di una miscela tossica per l’ambiente e per l’uomo.

Il motore delle auto elettriche è alimentato dalla corrente elettrica accumulata all’interno di una batteria e non emette alcun tipo di emissione tossica.

Le auto elettriche continuano a generare emissioni tossiche in modo indiretto, ovvero emissioni generate lungo tutto il loro ciclo produttivo e distributivo ma numerosi studi dimostrano che questo impatto è sempre inferiore in quanto tutta la catena produttiva si sta lentamente convertendo all’utilizzo di tecnologie con un impatto sempre meno invasivo sull’ambiente.

Ormai oggi case costruttrici, ambientalisti ed esperti del settore automotive concordano nell’affermare che, anche considerando l’intero ciclo produttivo e distributivo, un’auto equipaggiata con un motore elettrico emette una quantità di CO2 inferiore per almeno il 25-30% rispetto a un veicolo alimentato da un motore a combustione.

Secondo vantaggio delle auto elettriche: spese ridotte per la manutenzione

Le auto elettriche utilizzano semplicemente una batteria come fonte di energia necessaria a generare il loro movimento, eliminando un numero molto elevato di componenti, necessari invece nelle auto alimentate con motore a scoppio, che sono soggetti a danni e usura, con relativi costi di manutenzione.

Alcuni esempi di componenti che non sono presenti nelle auto elettriche: camera di combustione, pistoni, tubo di scappamento, radiatore, candele, …

Terzo vantaggio delle auto elettriche: accesso alle zone a traffico limitato

Il crescente livello di inquinamento rilevato nel nostro paese e in particolare in aree dove il traffico è più elevato e la conformazione morfologica del territorio sfavorevole al ricircolo dell’aria sta determinando il ricorso crescente da parte di comuni e intere regioni a provvedimenti di limitazione del traffico.

Questi provvedimenti possono concretizzarsi con la creazione di zone a traffico limitato, in particolare alle auto inquinanti.

Le auto elettriche sono sempre esenti da questi provvedimenti, tranne, ovviamente, nel caso di creazione di nuove aree riservate solo ai pedoni.

Avere un’auto elettrica permette così di accedere ad aree non più accessibili alla auto alimentate a benzina o gasolio.

cartello ztl zona traffico limitato

Un cartello che indica una zona a traffico limitato (ZTL) accessibile alle auto a emissioni zero come le auto elettriche ma non alle auto a benzina o a gasolio

Quarto vantaggio delle auto elettriche: risparmio nel lungo periodo

Il costo di esercizio delle auto elettriche è ampiamente inferiore a quello delle auto a benzina per cui nel lungo periodo o per chi percorre un numero elevato di chilometri permettono di conseguire un concreto di risparmio di costi rispetto a quelli richiesti dalle auto a benzina.

La benzina e il gasolio costano molto di più dell’elettricità.

Se ad esempio prendiamo in esame il consumo medio delle nuove smart fortwo EQ e smart forfour EQ con soli 4,5 Euro possiamo percorrere 100 km!

Il calcolo si basa su un prezzo medio dell’energia elettrica e su una tariffa effettiva dell’energia elettrica in Italia. smart EQ fortwo: consumo di corrente (combinato) in kWh/100 km (NEDC): 16,5-14,0; emissioni di CO2 in g/km (combinate): 0. Consumo di corrente (combinato) in kWh/100 km (WLTP) 19,3 -15,6 kWh/100 km; emissioni di CO2 combinate: 0 g/km.

Quinto vantaggio delle auto elettriche: minor costo per assicurazione e bollo

Il costo per la polizza di assicurazione di un veicolo elettrico ha un premio ridotto di una percentuale variabile tra il 30% e il 50% a seconda del modello e delle coperture richieste.

A livello nazionale è inoltre prevista l’esenzione dal pagamento del bollo per i cinque anni successivi all’immatricolazione e tariffe ridotte per gli anni successivi.

Primo svantaggio delle auto elettriche: costo più elevato di acquisto

Le auto elettriche hanno un costo di acquisto iniziale più elevato dei corrispondenti modelli a benzina.

È però necessario considerare che, come spiegato sopra, nel corso degli anni le auto elettriche possono diventare molto più convenienti rispetto alle auto a benzina o a gasolio.

Secondo svantaggio delle auto elettriche: autonomia ridotta e minor numero di distributori per il rifornimento

Il secondo e ultimo “svantaggio” delle auto elettriche rispetto alle auto alimentate a gasolio o a benzina consiste nell’autonomia più contenuta in termini di Km percorribili con una “ricarica completa” al posto che con un pieno di carburante.

In aggiunta le stazioni di rifornimento disponibili sul territorio sono meno numerose per cui nel caso di viaggi lunghi è sempre bene pianificare i rifornimenti.

Questi “svantaggi” si applicano però concretamente solo a chi utilizza l’automobile per effettuare lunghi spostamenti e non ha il tempo di fermarsi per una ricarica.

Nelle grandi città questo “svantaggio” non esiste in quanto le distanze da percorrere quotidianamente sono solitamente brevi e una ricarica può bastare addirittura per diversi giorni.

Inoltre per ripristinare la ricarica ci basterà collegare la nostra auto elettrica a una normale presa di corrente come quella che hanno tutti i box o in alternativa potremo utilizzare il servizio di ricarica con apposite colonnine che un numero crescente di aziende sta mettendo a disposizione dei propri dipendenti.

auto elettrica e colonnina ricarica

Auto elettriche: tanti vantaggi e pochi svantaggi

Leggendo tutte le considerazioni che ho esposto appare evidente come i vantaggi nell’utilizzo di un’auto elettrica tendano ad essere sempre più numerosi e concreti rispetto agli svantaggi, soprattutto se si utilizza l’auto per piccoli spostamenti, all’interno di una città e si ha a disposizione un box dove ricaricare le batterie.

I produttori di auto stanno puntando in modo sempre più deciso sui modelli elettrici, alcuni con scelte molto coraggiose.

E’ questo ad esempio il caso di Mercedes che ha deciso di rendere disponibile la nuova generazione di smart fortwo EQ e smart forfour EQ esclusivamente con alimentazione elettrica e a un prezzo che inizia a essere veramente interessante, a partire da 25.000 Euro.

Il primo allestimento segue la tradizione di Mercedes di ispirarsi a una città e si chiama paris blue, in ragione sul suo colore blu zaffiro metallizzato e presenta allestimenti pregiati come cerchi in lega BRABUS da 16”, fari full LED, luci ambient, console in carbon look, tetto panoramico, smart media system e telecamera posteriore.

Pubblicato da Matteo Di Felice il 8 Giugno 2020