Griffonia simplicifolia, proprietà terapeutiche

Griffonia-simplicifolia

La griffonia simplicifolia, pianta leguminosa originaria dell’Africa, viene largamente impiegata nella medicina popolare africana ma si è conquistata un ruolo di primo piano anche nella moderna fitoterapia, rivelandosi un valido aiuto contro diversi disturbi psicoemotivi.

È anche l’ingrediente di numerosi integratori che sfruttano le proprietà terapeutiche del principio attivo che si ricava dai suoi semi, il 5-idrossitriptofano (5-HTP). Questo aminoacido contenuto nei semi di Griffonia simplicifolia, è un precursore della serotonina, il principale neurotrasmettitore coinvolto nella regolazione dell’umore.

Non a caso i principali campi di impiego degli integratori di griffonia simpliciforia riguardano i disturbi del sonno e la sfera dell’umore. Diversi integratori a base di griffonia vengono combinati con altre erbe ed estratti per ampliare e potenziare lo spettro d’azione: l’estratto secco di griffonia simplicifolia con il 20% di 5-HTP è la preparazione che contiene la maggior concentrazione del principio attivo.

Proprietà terapeutiche della griffonia simplicifolia
La sua azione terapeutica coinvolge anche altri ambiti, che esulano dal confine delle problematiche dell’umore in senso stretto: regolazione del ciclo sonno-veglia e qualità del sonno, controllo della sessualità e della soglia del dolore.

  • Contro l’insonnia
    Dato che la serotonina è a sua volta un precursore della melatonina, (ormone implicato nel controllo del ritmo sonno-veglia), l’impiego della Griffonia simplicifolia si rivela efficace anche nell’agevolare il riposo: grazie alla sua azione detensiva, essa combatte l’insonnia legata all’ansia
  • Contro la fame nervosa
    Livelli bassi di serotonina innescano un meccanismo che porta a volere una maggiore quantità di zuccheri, pertanto, innalzando i livelli di serotonina nell’organismo è possibile tenere sotto controllo il senso di sazietà ed evitare attacchi di fame nervosa
  • Contro il dolore
    La seratonina interviene anche sulla percezione del dolore e consente in particolar modo di alleviare alcuni fastidi muscolari come la cosiddetta sindrome di Atlante, una patologia caratterizzata da forti dolori muscolari a carico di collo, spalle, braccia e schiena

Quando assumere la griffonia simplicifolia
È consigliabile assumere gli integratori a base di griffonia simplicifolia previo consiglio medico. Come abbiamo già accennato, la griffonia è indicata nei diversi casi in cui si presentano disturbi collegati ai livelli di serotonina, soprattutto disturbi del sonno, fibromialgia, depressione, ma può rivelarsi efficace anche per regolare l’appetito, in caso di emicrania e problemi di concentrazione.

Posologia della griffoniasimplicifolia
Il prodotto va assunto nell’ambito di una dieta variata ed equilibrata seguendo uno stile di vita sano.
Sono da preferire le capsule contenenti l’estratto secco dei semi, assicurandosi però che il titolo di 5-idrossitriptofano sia di 50-100 milligrammi per capsula. Il dosaggio dipende dal grado di malessere che si ha, quello consigliato è 1 capsula 2 volte al giorno tra i pasti. E’ consigliabile 1 mese di trattamento e 1 mese di riposo.

Controindicazioni della griffonia simplicifolia
L’assunzione di griffonia simplicifolia non porta assuefazione ma sono possibili alcuni effetti collaterali quali eccessiva sonnolenza, nausea, meteorismo, confusione, agitazione e in alcuni casi tachicardia riconducibile ad un livello troppo alto di serotonina.

Avvertenze

  • In caso di assunzione di farmaci antidepressivi o ansiolitici, è bene consultare il medico prima di assumere il prodotto
  • Da non usare in gravidanza e durante l’allattamento.
  • Non eccedere le dosi giornaliere raccomandate.
  • Tenere lontano dalla portata dei bambini al di sotto dei 3 anni
  • In caso di uso prolungato consultare il medico.

Dove comprare gli estratti di Griffonia simplicifolia

In ogni caso è facile trovare capsule a base di Griffonia simplicifolia o preparati che combinano l’azione della Griffonia simplicifolia con altri principi attivi naturali utili.

Il prodotto Lipozone500, per esempio, combina il potere saziante della Griffonia simplicifolia con quello attivante (attiva il metabolismo e aiuta a bruciare più velocemente le calorie) del caffè verde. L’aggiunta di estratti di uva ursina aiuta a depurare l’organismo e l’intestino, eliminando la sensazione di gonfiore.

Pubblicato da Anna De Simone il 15 settembre 2015