Fieno greco, controindicazioni

fieno greco controindicazioni

Fieno greco, controindicazioni ed effetti collaterali. Che cos’è, proprietà, utilizzo, come si cucina e ricetta consigliata.


Fieno greco, cos’è

Il fieno greco è una pianta che appartiene alla stessa famiglia dei legumi. Anche se il suo nome ci fa pensare al granturco, si può considerare un lontano parente di lenticchie e piselli.

Del fieno greco si consumano i semi, un ingrediente molto comune nella cucina dell’Asia meridionale.

Il fieno grego è impiegato in cucina fin dalla notte dei tempi. Vi basterà pensare che sono stati recuperati in Iraq, dei semi carbonizzati precedenti all’età del bronzo, all’incirca 4.000 anni fa.

Fieno greco, pianta

Il fieno greco, Trigonella foenum-fraecum è una pianta annuale della famiglia delle Fabaceae. Presenta foglie piccole obovate. La sua coltivazione è possibile anche su terreni semi aridi.

Nonostante le sue origini asiatiche, la coltivazione del fieno greco è diffusa anche da noi in Europa; tra i paesi maggiori produttori di fieno greco segnaliamo la Spagna, la Francia e la Turchia. Nel mondo, le più estese coltivazioni di fieno greco si trovano in Pakistan, India, Iran, Nepal, Bangladesh, Afghanistan, Egitto e Marocco.

Fieno greco, utilizzo

Il fieno greco è molto amato per le sue proprietà nutrizionali e benefiche. In cucina non si usano solo i semi ma anche le foglie fresche e i germogli. Le parti verdi, essiccati e macinate, si usano come spezia, impiegate anche per la formulazione di particolare tipi di curry indiamo.

In erboristeria è molto usato l’olio essenziale di fieno greco, per contrastare ritenzione idrica, combattere la cellulite e rinforzare i capelli. Il principio attivo responsabile dell’odore caratteristico del fieno greco si chiama Sotolone.

Per tutti gli utilizzi in cucina e le proprietà nutrizionali del fieno greco vi rimandiamo alla pagina dedicata ai valori nutrizionali e alle proprietà benefiche: fieno greco.

Fieno greco, controindicazioni

Controindicazioni e allergie

Alcune persone sono allergiche al fieno greco, prima di consumarlo è necessario assicurarsi di non essere un soggetto predisposto ad allergie. In genere, chi è allergico alle arachidi o allergico ai ceci potrebbe esserlo anche al fieno greco.

Altre controindicazioni

Il fieno greco è controindicato nei pazienti diabetici. I suoi principi attivi possono interferire con l’attività dei farmaci anti-diabete. Il fieno greco ha un effetto ipoglicemizzante.

Altre controindicazioni sono legate alla presenza di cumarine, questi principi attivi contenuti in abbondanza nel fieno greco, potrebbero interferire con l’attività e il dosaggio di farmaci anticoagulanti e farmaci antiaggreganti piastrinici.

Il consumo di fieno greco è sconsigliato durante la gravidanza.

Fieno greco, effetti collaterali

Tra gli effetti collaterali associati a un uso elevato di semi di fieno greco si segnala diarrea, distensione addominale e flatulenza. Tali sintomi sono correlati anche all’assunzione abbondante di altri legumi.

Fieno grego: cottura e ricette

Per la cottura dei semi di fieno greco vi segnaliamo un’ottima ricetta che vede la preparazione di un piatto a base di fieno greco e patate. Ecco gli ingredienti per 3 persone:

  • 2 cucchiai di burro chiarificato
  • 1 cipolla dolce
  • 1 spicchio d’aglio
  • 400 gr. di patate
  • 2 cucchiai di semi di fieno greco
  • sale
  • prezzemolo
  • pepe fresco macinato

Scaldate, a lungo, il burro in una padella capiente. Fate scaldare fin quando il burro non si restringe.

Aggiungete cipolla tritata finemente e l’aglio schiacciato che poi andrete a togliere. Aggiungete i semi di fieno greco.

Sbucciate e tagliate le patate a cubetti. Fate rosolare anche le patate.

Per insaporire
A questo punto, se preferite potete aggiungere qualche spezie (curcuma, zenzero, peperoncino..).

Aggiungete mezzo bicchiere d’acqua e fate cuocere fin quando le patate non saranno tenere. La cottura durerà circa 20 minuti.

Mescolate di tanto in tanto e, se necessario, aggiungete altra acqua. Il patto finale dovrà essere asciutto ma non secco.

A fine cottura, rimuovete l’aglio, aggiungete il sale, mescolate ancora una volta e servite guarnito con una spolverata di prezzemolo.

Fieno greco, dove comprarlo

I semi di fieno greco si possono acquistare nelle botteghe alimentari più fornite o specializzate in alimenti etnici. In alternativa potete sfruttare la compravendita online. Su Amazon, una confezione di fieno greco biologico è proposto al prezzo di 5,99 euro con spese di spedizione gratuite.

Link utili da Amazon: semi di fieno greco biologico

A prescindere da dove lo andrete ad acquistare, consigliamo di comprare fieno greco biologico anche in considerazione dei passati scandali alimentari.

Nel 2006 in Germania fu importato un lotto di fieno greco dall’Egitto. Quel lotto causò un focolaio di infezioni da Eschierichia coli. I prodotti Bio non ci mettono in salvo dalle contaminazioni alimentari ma, essendo più tracciabili, sono anche più sicuri.

 

Pubblicato da Anna De Simone il 3 febbraio 2017