Fibra ottica o ADSL: cosa conviene?

Fibra ottica

Fibra ottica o ADSL, cosa conviene? L’interrogativo diventa sempre più pressante per chi vuole cambiare il proprio abbonamento a Internet o desidera accedere alla Rete per la prima volta.

Certamente non passa inosservato l’investimento che i maggiori operatori sul mercato anche con la fibra ottica – soprattutto Fastweb, Telecom e Vodafone – stanno investendo parecchio nel tentativo di ridurre il digital divide in Italia mettendo la propria bandierina sui risultati.

La tecnologia scelta per il cablaggio in fibra ottica è soprattutto la Fttc, ovvero Fiber to the cabinet, che comporta il minimo di disagi sia per i cittadini sia per le amministrazioni. Infatti gli ‘armadi stradali’ vengono infatti collegati alla rete tramite soprattutto le infrastrutture già esistenti, minimizzando la posa di nuovi cavi, e da queste le case possono essere connesse senza troppi problemi.

Fibra ottica vs ADSL

In esercizio la fibra ottica presenta notevoli vantaggi rispetto all’ADSL, sia in termini di velocità di download (ad esempio l’opzione UltraFibra di Fastweb, gratuita per un certo numero di mesi e poi a 5 euro al mese, arriva fino a 100 Mbit/s) sia in upload.

Se la velocità in download è quella da controllare per avere, ad esempio, uno streaming senza interruzioni dovute al fastidioso buffering con servizi come Sky Online, la velocità di upload è indispensabile per interagire al meglio con servizi spesso indispensabili alle aziende come il cloud oppure la telepresenza.

Per fare un esempio, la fibra ottica di Vodafone permette di raggiungere fino a 20 Mbit/s di velocità in upload, mentre di solito le ADSL comuni difficilmente superano il singolo Mbit/s.

Il grande punto a favore dell’ADSL rispetto alla fibra ottica è ovviamente la maggiore accessibilità, oltre a un canone mensile più basso. La fibra ottica per ora è limitata soprattutto alle maggiori città, mentre l’ADSL copre una percentuale molto più alta del territorio.

Fibra ottica o ADSL, sul comparatore di tariffe di IdeeGreen si possono comunque confrontare tutte le diverse opzioni.

Infine, non va dimenticata la concorrenza di Internet mobile, in netta crescita soprattutto in Italia. Con le nuove tecnologie 4G LTE la velocità di punta di una connessione via smartphone o chiavetta potrebbe superare anche quella della fibra ottica attualmente più rapida.

Altri articoli correlati che ti possono interessare: Quale ADSL scegliere

Pubblicato da Michele Ciceri il 3 settembre 2014