Come migliorare l’efficienza energetica

Come migliorare efficienza energetica

Come migliorare l’efficienza energetica, iniziamo con un dato: si calcola che una lampadina a LED consumi, rispetto a una di quelle tradizionali, l’85% in meno. Basta questo numero per far capire come la questione dell’efficienza energetica – e quindi delle strategie tese a migliorarla e spendere di meno riducendo la bolletta della luce e del gas – sia di grande importanza soprattutto per contrastare gli attuali alti prezzi dell’energia, ma non solo.



Sempre più aziende e privati stanno cominciando a rivedere i propri consumi, gestendo con più attenzione le forniture e scegliendo le più convenienti (usando strumenti come il nostro comparatore realizzato in collaborazione con SosTariffe): ad esempio, Energia Semplice di Illumia include nella fornitura lampadine a LED per un valore di ben 200 €, in modo da far diminuire la spesa in bolletta di circa 100 € all’anno; anche Enel, con l’offerta E-light, propone un’iniziativa simile. In genere, grazie alle offerte luce e gas sul mercato libero, è possibile risparmiare oltre 300 euro all’anno, migliorando l’efficienza energetica e contribuendo anche a proteggere l’ambiente: meno sprechi vuol dire meno tonnellate di CO2 rilasciate nella nostra atmosfera.
Ma le buone pratiche per migliorare l’efficienza energetica sono molte. Si va dai consigli più classici e noti, anche se non sempre seguiti (ad esempio spegnere la luce quando si abbandona una stanza o usare i programmi di risparmio di lavatrice e lavastoviglie, oltre a sostituire i propri elettrodomestici con altri di classe A) ad accorgimenti che i più non conoscono: ad esempio l’abbattimento delle dispersioni con l’isolamento termico e la coibentazione, la regolazione automatizzata delle luci condominiali, l’uso della caldaia a condensazione, l’installazione di pannelli radianti, la possibilità di investire grazie agli incentivi statali al fine di dotare la propria casa di impianti fotovoltaici e raggiungere così l’autosufficienza energetica. Altri consigli sono utili se si fa un ampio utilizzo di altri elettrodomestici, ad esempio i condizionatori nelle zone più calde; se questi vengono accesi per molti giorni l’anno, è bene acquistarli di classe A+++, in modo da risparmiare fino al 20% sulla bolletta della luce.

Potrebbe interessarti anche il nostro articolo: “Preventivo online energia elettrica

Pubblicato da Matteo Di Felice il 24 ottobre 2014