Come coltivare il prezzemolo

coltivare prezzemolo coltivazione

Come coltivare il prezzemolo: consigli utili per la coltivazione del prezzemolo in vaso o nell’orto. Coltivare il prezzemolo con basilico, erba cipollina e altre piante aromatiche.

Il prezzemolo è una pianta molto resistente, facile da coltivare e utilissima in cucina. Può arricchire arrosti di pesce e di carne, cotture al vapore o bagnomaria, grigliate di verdure e guarnire un gran numero di piatti, in primis vellutate e purè. Trattandosi di una pianta estremamente utile, perché non provare a cimentarsi con la sua coltivazione? Il prezzemolo si può coltivare in vaso o in pieno orto, le regole da rispettare sono poche e le vedremo nell’articolo che segue.

La semina del prezzemolo

Come seminare il prezzemolo? Semplice, potete seminare a spaglio direttamente nella fioriera o nella zona dell’orto da coltivare. Dopo la germinazione, potete diradare la coltivazione eliminando le piantine più deboli e mal sviluppate. I semi di prezzemolo impiegano molto a germinare, tuttavia la semina resta il metodo migliore per coltivare il prezzemolo. Con la semina potete ottenere innumerevoli piantine di prezzemolo investendo solo un paio di euro.

Una volta seminato a spaglio, potete usare un piccolo rastrellino per ricoprire i semini di terra. I semi vanno ricoperti con uno strato sottile di terreno, bastano pochi millimetri… ma se vivete in una zona ventilata, meglio coprirli con un centimetro di terriccio ben soffice. Chi semina a spaglio direttamente nell’orto, può usare il suo terreno solo se ben lavorato e privo di zolle, altrimenti rischierebbe di ostacolare e rallentare ulteriormente la germinazione delle piante.

Dopo la semina sarà necessario irrigare a pioggia e mantenere il letto di semina umido. Un buon metodo per garantire una costante e regolare umidità al vostro letto di semina, consiste nello stendere un telo di iuta e poi innaffiare i semini attraverso il tessuto. Per maggiori dettagli sulla semina del prezzemolo vi invitiamo a leggere la nostra guida come seminare prezzemolo.

Prezzemolo, quando si semina

Quando seminare il prezzemolo? Nei luoghi in cui il clima invernale non è troppo rigido, è sempre il periodo giusto per seminare il prezzemolo, anche perché le temperature non consentono la semina in pieno campo, basterà seminare al coperto e trapiantare le piantine sviluppate in pieno campo. A sud si può seminare in pieno campo tra la fine di febbraio e inizio marzo. A nord dovrete aspettare l’arrivo della primavera.

Periodo di raccolta
Si semina una volta e si raccoglie dalla fine della primavera fino all’autunno inoltrato. Le piante di prezzemolo, una volta recise, ricrescono e vi ripropongono nuove foglioline fresche e pronte a condire la vostra pasta.

Come coltivare il prezzemolo in orto

Durante lo sviluppo delle piantine e anche quando queste saranno adulte e pronte per il raccolto, sarà necessario garantire al prezzemolo abbondante acqua. Il terreno va tenuto sempre umido ma l’acqua non deve mai ristagnare.

Non è necessario concimare il terreno ma sarà opportuno eseguire un settimanale controllo delle erbe infestanti. Chi coltiva in pieno campo o nell’orto, dovrà eseguire lavori di diserbo manuale, estirpando a mano tutte le erbacce.

Se la vostra intenzione è quella di avviare una coltivazione di prezzemolo molto ampia, non converrà seminare a spaglio ma organizzate le coltivazioni in file così da poter eseguire il diserbo con la zappatura.

Coltivare prezzemolo in vaso

Usate del terriccio per piante aromatiche o del terriccio universale. Sistemate, sul fondo del vaso, un sottile strato di palline di argilla espansa o ghiaia così da garantire un ottimo drenaggio. Pressate bene il terriccio quando riempite i vostri vasi. Per tutte le informazioni sulla coltivazione del prezzemolo in vaso, vi rimandiamo alla pagina di approfondimento “Prezzemolo in vaso” così da conoscere in dettaglio il diametro dei vasi da usare, il periodo di semina e di raccolto.

Coltivare prezzemolo, basilico e altre erbe aromatiche

Se avete poco spazio a disposizione potete organizzare una fioriera da dedicare alla coltivazione di prezzemolo basilico. Queste due piante possono coesistere e condividere il medesimo suolo senza inciampare in problemi.

Il prezzemolo può essere coltivato insieme a piante dalle esigenze simili e a crescita rapida. In particolare è possibile coltivare, nello stesso vaso, basilico, prezzemolo, cerfoglio ed erba cipollina. Non tutte le erbe aromatiche, però, possono condividere lo stesso vaso: il prezzemolo non può essere consociato con erbe a crescita lenta o media. Altre piante aromatiche come origano, rosmarino e timo vanno coltivate in una fioriera separata.

Ti potrebbe interessare anche la coltivazione piante officinali

Pubblicato da Anna De Simone il 31 agosto 2016