Guide

Come allontanare le zanzare grazie alle onde soniche

Rispondere alla domanda su come allontanare le zanzare grazie alle onde soniche è più facile di quanto si creda.

Oggi, grazie all’evoluzione delle conoscenze scientifiche e della tecnologia è possibile risolvere il problema delle punture di zanzara, che oltre che fastidiose rappresentano un veicolo di trasmissione di virus, in maniera green grazie a prodotti che non inquinano l’ambiente e non sono dannosi per la salute di uomini e animali.

Scoprite, allora, come allontanare le zanzare grazie alle onde soniche e godervi appieno infinite serate estive e indimenticabili passeggiate immersi nella natura.

Le zanzare sempre più presenti grazie al caldo intenso

Le ondate di caldo anomalo sempre più frequenti, lunghe e addirittura anticipate rispetto all’arrivo dell’estate astronomica il 21 giugno sono una seria minaccia per l’equilibrio degli ecosistemi e favoriscono anche la diffusione di insetti e parassiti come, ad esempio, le zanzare.

Se solo fino a pochi anni fa il problema delle zanzare si limitava alle serate più calde e poco ventilate di luglio e agosto, ora questi insetti iniziano a far capolino già dalla tarda primavera e sono presenti fino a settembre inoltrato o, addirittura, ai primi d’ottobre, creando non pochi disagi e preoccupazioni.

Le punture di zanzare, causando fastidiosi pruriti, rovinano il piacere di trascorrere tempo all’aria aperta e svolgono anche una parte attiva nella trasmissione di alcune malattie infettive dagli effetti potenzialmente gravi.

Le temperature tropicali che si registrano anche di notte con minime che scendono raramente sotto i 22 e 23 gradi hanno favorito il diffondersi

non solo della zanzara comune o Culex pipiens, da sempre presente in Italia, ma anche della zanzara tigre o Aedes Albopictus. Questa zanzara, la cui puntura è più dolorosa rispetto a quella di una zanzara comune, è anche un potenziale vettore di malattie come la febbre gialla, la Zika, la Dengue e la Chikungunya che nei casi più gravi possono portare alla morte.

La zanzara tigre è, inoltre, la maggior responsabile della trasmissione al cane della filaria, un insetto che causa la filariosi, una malattia degenerativa cronica che, se non diagnosticata tempestivamente, può causare il decesso dell’animale.

I nuovi repellenti a onde soniche: la tecnologia ULTRASOUNDtech™  

Fin dai tempi più antichi l’uomo ha cercato di combattere la diffusione di parassiti e insetti pericolosi per le colture e per la salute con i pesticidi, prodotti efficaci che hanno dato un innegabile apporto allo sviluppo dell’umanità ma molto dannosi per la natura.

L’uso massiccio di pesticidi ha consentito, infatti, di limitare la circolazione di malattie come la malaria o la febbre gialla ma ha anche causato effetti devastanti sull’ambiente. Questi prodotti contengono ingredienti tossici che danneggiano la natura producendo effetti a catena ad ampio raggio e non solo nell’area dove vengono rilasciati. Ad esempio, i pesticidi attraverso il terreno raggiungono le falde acquifere che corrono nel sottosuolo per chilometri. Allo stesso tempo, questi prodotti uccidono indiscriminatamente anche insetti e organismi che svolgono funzioni fondamentali per preservare l’equilibrio degli ecosistemi, basti pensare alle api.

Oggi la sfida è avvalersi delle conoscenze scientifiche acquisite e del supporto della tecnologia per trovare delle alternative ai pesticidi che siano altrettanto efficaci ma capaci di agire in maniera selettiva e senza impatti sull’ambiente.

La tecnologia ULTRASOUNDtech™ è frutto di questa missione in quanto è in grado di tenere alla lontana specifiche categorie di insetti e parassiti in maniera totalmente sostenibile e senza incidere sull’ambiente.

Tale tecnologia si basa sull’emissione di onde sonore a una frequenza capace di infastidire alcune categorie di insetti o animali, come i topi, e si presta quindi a essere utilizzata in prodotti antizanzare, antiacari, antitopi e antiparassitari per animali domestici.

La tecnologia ULTRASOUNDtech™ a differenza dei repellenti chimici non prevede l’utilizzo di sostanze chimiche, è atossica, rispetta l’ambiente, è sicura per l’uomo e gli animali, è una protezione discreta in quanto inodore, ha un’azione costante nel tempo e una lunga durata.

Questa ultima caratteristica comporta anche un notevole risparmio economico e una minore produzione di rifiuti. Qualunque pesticida, lozione spray, salvietta e braccialetto antizanzare hanno una durata limitata nel tempo, poi vanno gettati e riacquistati e questo comporta sia un esborso economico, sia un impatto sull’ambiente dal punto di vista della produzione di rifiuti.

Allo stesso tempo, l’efficacia dei prodotti che utilizzano la tecnologia ULTRASOUNDtech™ è stata certificata dall’Università di Camerino e di Milano che ne hanno confermato l’azione repellente e la totale innocuità per persone e animali.

Tutti i prodotti ULTRASOUNDtech™ sia da utilizzare in casa che portatili si caratterizzano, inoltre, per un design curato in ogni particolare e sono prodotti in Italia con materiali e finiture di qualità.

I nuovi dispositivi portatili ideali per passeggiate e corse senza zanzare

Il successo e l’efficacia della tecnologia ULTRASOUNDtech™ ha portato l’azienda ad ampliare il proprio catalogo con due prodotti ideati per soddisfare le esigenze di chi ama fare attività all’aria aperta e a contatto con la natura e vuole proteggersi da fastidiose punture di zanzara.

Questi prodotti simulano il battito di ali della zanzara maschio al fine di tenere lontane le femmine, responsabili delle punture e proteggono un’area di 3 metri.

Zero ZZZ CLIP è un dispositivo discreto, di piccole dimensioni e del peso di pochi grammi che può essere attaccato a zaini, cinture, marsupi e borse e portato sempre con sé ovunque ci si rechi, che sia una passeggiata nel bosco ma anche una cena in un agriturismo o in riva a un lago.

Questo repellente elettronico è, inoltre, disponibile in molteplici colori ed è resistente agli schizzi d’acqua.

L’altra new entry nel catalogo ULTRASOUNDtech™ è Zero ZZZ FLEXY un dispositivo sempre portatile che può essere indossato come un orologio o una cavigliera oppure può essere appuntato sui vestiti grazie a un apposito cinturino.

Zero ZZZ FLEXY è disponibile in molteplici colori, quindi può essere facilmente abbinato a qualunque outfit, e ha un’ottima vestibilità che lo rende piacevole e comodo da indossare.

La filosofia Green di ULTRASOUNDtech™

ULTRASOUNDtech™ è una startup italiana che ha come obiettivo la progettazione, la produzione e la commercializzazione di dispositivi antizanzare e antiparassitari privi di sostanze chimiche dannose per l’ambiente e l’uomo ma anche la ricerca della sostenibilità in ogni aspetto della sua attività.

Questa innovativa realtà aderisce, infatti, al Global Compact delle Nazioni Unite, l’iniziativa di cittadinanza d’impresa più ampia al mondo, e si impegna con azioni concrete a perseguire i Sustainable Development Goals (SDGs) ovvero i 17 Obiettivi Sostenibili che indicano le priorità inserite nell’Agenda 2030 sottoscritta dai 193 stati membri dell’Onu.

Tra queste azioni concrete vi è, anche, la donazione di parte degli utili derivanti dalla vendita dei prodotti ULTRASOUNDtech™ ad organizzazioni benefiche impegnate nella difesa dell’ambiente.

Share
Pubblicato da
Redazione IdeeGreen